Rally

WRC 2019 – Rally Messico: gli orari TV su DAZN

Gli orari TV su DAZN del Rally del Messico, terza tappa del Mondiale WRC 2019

Il Rally del Messico – terza tappa del WRC 2019 – sarà trasmesso in diretta su DAZN (di seguito troverete gli orari TV).

La prima prova del Mondiale disputata interamente su sterrato servirà a capire se la Toyota Yaris e Ott Tänak sono davvero superiori alla concorrenza o se, al contrario, c’è ancora spazio per gli altri. Di seguito troverete l’elenco dei piloti più importanti e dei loro numeri di gara e il programma con gli orari TV su DAZN delle prove speciali. In fondo all’articolo c’è invece il nostro pronostico.

WRC 2019 – Rally Messico: i piloti più importanti

1 Ogier-Ingrassia (FRA-FRA) (Citroën C3) – WRC
3 Suninen-Salminen (FIN-FIN) (Ford Fiesta) – WRC
4 Lappi-Ferm (FIN-FIN) (Citroën C3) – WRC
5 Meeke-Marshall (GBR-GBR) (Toyota Yaris) – WRC
6 Sordo-del Barrio (ESP-ESP) (Hyundai i20 Coupé) – WRC
8 Tänak-Järveoja (EST-EST) (Toyota Yaris) – WRC
10 Latvala-Anttila (FIN-FIN) (Toyota Yaris) – WRC
11 Neuville-Gilsoul (BEL-BEL) (Hyundai i20 Coupé) – WRC
21 Pieniazek-Heller (POL-POL) (Ford Fiesta) – R5
33 Evans-Martin (GBR-GBR) (Ford Fiesta) – WRC
41 Guerra-Zapata (MEX-MEX) (Skoda Fabia) – R5
42 Bulacia Wilkinson-Cretu (COL-ARG) (Skoda Fabia) – R5
83 Jaramillo-Marin Mulas (COL-MEX) (Subaru Impreza WRX Sti) – NR4
84 Uribe Balsa-Rivas Sordo (MEX-MEX) (Mitsubishi Lancer Evolution IX) – NR4
85 Ortuño-Goicoechea (MEX-MEX) (Mitsubishi Lancer Evolution X) – NR4
86 Bailey-Peterson (CAN-CAN) (Ford Fiesta) – R2
87 Jocius-Zvicevicius (LTU-LTU) (Ford Fiesta) – R2
88 Djordjevic-Hall (CAN-CAN) (Ford Fiesta) – R2
89 Mikkelsen-Jaeger-Amland (NOR-NOR) (Hyundai i20 Coupé) – WRC

WRC 2019 – Rally Messico: il programma e gli orari TV su DAZN

Venerdì 8 marzo 2019

02:08 PS1 Street Stage GTO (1,14 km) (diretta TV su DAZN)
17:18 PS2 El Chocolate (31,57 km)
18:16 PS3 Ortega (17,28 km)
19:59 PS4 Street Stage León (1,11 km)
22:17 PS5 El Chocolate 2
23:15 PS6 Ortega 2

Sabato 9 marzo 2019

00:18 PS7 Las Minas (10,72 km)
01:58 PS8 V-Power Shell Stage (2,33 km)
02:03 PS9 V-Power Shell Stage 2
15:23 PS10 Guanajuatito (25,90 km)
17:11 PS11 Otates (32,27 km)
18:08 PS12 El Brinco (8,13 km) (diretta TV su DAZN)
21:31 PS13 Guanajuatito 2
23:29 PS14 Otates 2

Domenica 10 marzo 2019

00:38 PS15 El Brinco 2
02:03 PS16 V-Power Shell Stage 3
02:08 PS17 V-Power Shell Stage 4
02:51 PS18 Street Stage León 2
16:03 PS19 Alfaro (24,38 km)
17:11 PS20 Mesa Cuata (25,07 km)
19:18 PS21 Las Minas Power Stage (10,72 km) (diretta TV su DAZN)

WRC 2019 – Rally Messico: il pronostico

title

1° Sébastien Ogier (Citroën)

Il favorito del Rally del Messico? Sébastien Ogier. Il sei volte campione del mondo può vantare quattro vittorie e due secondi posti nelle ultime sei edizioni della corsa centroamericana.

Il pilota francese ha un disperato bisogno di riscattare la delusione della Svezia e ha tutte le carte in regola per riuscirci.

title

2° Jari-Matti Latvala (Toyota)

Anche Jari-Matti Latvala deve riprendersi: quest’anno pur avendo tra le mani la vettura più veloce del WRC non è ancora riuscito a salire sul podio.

I precedenti del driver finlandese nel Rally del Messico? Un successo e quattro piazzamenti totali in “top 3”.

title

3° Thierry Neuville (Hyundai)

Thierry Neuville non vince una corsa da nove mesi ma ha iniziato bene il WRC 2019 risultando piuttosto continuo (due podi a Monte Carlo e in Svezia).

Secondo noi anche stavolta punterà più al piazzamento che al successo: nel Rally del Messico può vantare tre terzi posti.

title

Da tenere d'occhio: Ott Tänak (Toyota)

Ott Tänak è il pilota da battere: ha vinto in Svezia, avrebbe meritato di trionfare a Monte Carlo e ha una Toyota Yaris velocissima.

C’è un solo problema: il Messico è una gara maledetta per il leader del WRC 2019 (zero podi, un quarto posto come miglior risultato e un brutto incidente quattro anni fa).

title

L'auto da seguire: Citroën C3

La Citroën è la Casa che ha vinto più edizioni del Rally del Messico (7) e a nostro avviso può puntare all’ottavo successo.

La C3 se la sta cavando molto bene e sono quattro gare che sale regolarmente sul podio.