Rally

Rally – Andreucci: no al CIR 2019, sì a Peugeot

Paolo Andreucci non parteciperà al CIR 2019: l’11 volte campione italiano resterà in Peugeot come testimonial e tutor per i giovani piloti (anche se non ha alcuna intenzione di smettere di correre)

Paolo Andreucci non parteciperà al CIR 2019: l’undici volte campione italiano rally resterà in Peugeot come testimonial e tutor per i giovani piloti (anche se non ha alcuna intenzione di smettere di correre).

“Dopo tanti anni con il casco e la tuta di Peugeot – ha dichiarato Paolo Andreucci“sono felice e orgoglioso di iniziare questa nuova sfida. Siamo un grande team e voglio portare tutta la mia esperienza. Poter aiutare i giovani che si affacciano a questo mondo affascinante che sono i rally è un grande stimolo. Spero che i miei consigli contribuiscano alla crescita di qualche nuovo campioncino, ovviamente targato Leone”.

Paolo Andreucci – nato il 21 aprile 1965 a Castelnuovo di Garfagnana (Lucca) – è il pilota che ha vinto più volte il campionato italiano rally (11: 2001, 2003, 2006, 2009-2012, 2015, 2017 e 2018). Il suo palmarès comprende anche due 8° posti in due gare valide per il WRC (Portogallo 1989 con la Lancia Delta e Sardegna 2015 con la Peugeot 208).