Formula 1

Yuki Tsunoda, piccolo grande pilota

di Marco Coletto -

Alla scoperta del giovane talento giapponese Yuki Tsunoda, primo pilota asiatico della storia capace di andare a punti al debutto in F1


Yuki Tsunoda ha tutte le carte in regola per diventare un protagonista della F1 dei prossimi anni: il pilota giapponese dell’AlphaTauri è diventato il primo asiatico della storia capace di andare a punti al debutto nel Circus.

Scopriamo insieme la biografia del piccolo (è alto meno di 1,60 metri) grande driver nipponico, l’ultimo talento scovato dalla Red Bull.

Yuki Tsunoda: la biografia

Yuki Tsunoda nasce l’11 maggio 2000 a Sagamihara (Giappone) e inizia a correre con i kart a 10 anni a livello locale.

Il passaggio alle monoposto

Nel 2016 Tsunoda debutta con le monoposto cimentandosi nel campionato giapponese di F4 e sorprende tutti portando a casa il terzo posto l’anno seguente e aggiudicandosi il titolo nazionale nel 2018.

Salto di categoria

Yuki Tsunoda entra nel Red Bull Junior Team (“vivaio” della scuderia austriaca) nel 2019 e nello stesso anno sale di categoria correndo con le F3.

La vera svolta, però, arriva nel 2020: si cimenta nel campionato Toyota Racing Series e porta a casa il terzo posto assoluto al debutto nel campionato F2 (vinto dal tedesco Mick Schumacher).

L’esordio in F1

Nel 2021 Tsunoda viene chiamato dall’AlphaTauri per correre in F1 al posto di Daniil Kvyat: al debutto con la scuderia di Faenza nel GP del Bahrein conquista il 9° posto (il compagno di squadra, il francese Pierre Gasly, deve accontentarsi della 17° piazza) e diventa il primo pilota asiatico capace di andare a punti all’esordio in Formula 1.