Formula 1

F1 2021 – Cosa cambia nel regolamento

di Marco Coletto -

Tutte le novità del regolamento del Mondiale F1 2021: budget cap, orari di partenza dei GP anticipati e prove libere del venerdì più corte

Il Mondiale F1 2021 avrebbe dovuto portare una rivoluzione nel regolamento ma a causa del coronavirus bisognerà attendere il 2022 per vedere le nuove regole. Quest’anno assisteremo quindi a poche modifiche rispetto al 2020: scopriamole insieme.

F1 2021 – Le novità del regolamento

Budget cap

Le scuderie che prenderanno parte al Mondiale F1 2021 non potranno spendere più di 145 milioni di euro: una cifra valida per 21 GP (che può salire/scendere di 1 milione per ogni Gran Premio aggiunto nel calendario o tolto) che non comprende le spese relative al marketing, agli ingaggi dei piloti e agli stipendi dei tre dirigenti più importanti.

Come nel 2020 (o quasi)

Le monoposto del Mondiale F1 2021 saranno molto simili a quelle dello scorso anno salvo che nel fondo (che avrà un carico ridotto del 10% per ridurre lo stress sugli pneumatici, i quali a loro volta saranno più robusti rispetto allo scorso anno). Nel corso della stagione sarà possibile apportare modifiche tecniche ad alcuni componenti (soprattutto aerodinamica e power unit).

Addio DAS

Il sistema DAS (Dual Axis Steering) usato lo scorso anno dalla Mercedes per scaldare le gomme non è più legale.

Orari GP

I Gran Premi del Mondiale F1 2021 inizieranno 10 minuti prima (ad esempio nella stragrande maggioranza delle corse europee alle 15:00 anziché alle 15:10) e le corse potranno durare al massimo tre ore e non più quattro (comprendendo anche i periodi di sospensione per bandiera rossa).

Prove libere

Le due sessioni di prove libere del venerdì dureranno un’ora anziché un’ora e mezza.