Formula 1

Formula Uno: interviste ai nuovi piloti del team Alfa Romeo, Valtteri Bottas e Guanyu Zhou

di Alessandro Pasi -

Faccia a faccia con i piloti di Formula Uno Valtteri Bottas e Guanyu Zhou in occasione della presentazione della nuova Alfa Romeo Tonale, un medio SUV che si affiancherà alla Stelvio

Poter incontrare e scambiare due parole con i piloti della Formula Uno è sempre cosa assai gradita. Specie se fanno parte di team italiani o quasi, come Sauber-Alfa Romeo. Eccoci faccia a faccia con Valtteri Bottas e Guanyu Zhou, in occasione della presentazione (statica, ma loro l’hanno guidata, sigh) della nuova Alfa Romeo Tonale, un medio SUV che si affiancherà alla Stelvio.

Via con Valtteri Bottas.

Domanda: Che cosa provi a guidare per la prima volta un’Alfa Romeo?

Risposta: The sentiment is exciting and motivating. Sto aprendo un nuovo capitolo della mia carriera: tutto è nuovo. Il team, le persone con cui lavoro, le regole della Formula Uno. Molte cose nuove che mi esaltano. E che, nello stesso tempo, sono una grande responsabilità. Alfa romeo oggi è un marchio molto visibile e più visibile rispetto al passato e quindi sono molto contento di essere parte del gruppo.

Domanda: Com’è la nuova Alfa F1?

Risposta: Il feeling iniziale è molto buono, anche se, non avendo provato quella precedente, non sono in grado di fare comparazioni. Quello che posso dire è che il potenziale è alto.

Domanda: Il futuro vedrà l’affermarsi della Formula E, con motori elettrici?

Risposta: Nel breve termine no, ma nel lungo termine, anche se non posso predire il domani, la Formula 1 sarà sempre più ibrida, ma il futuro sarà il tempo della sostenibilità anche se non so fare una previsione sui prossimi dieci o venti anni. Di sicuro non sarò più nella Formula 1 (ride). So di certo che il mio tempo sarà il tempo dei veicoli ibridi e non dei veicoli elettrici.

Domanda: Ha mai guidato auto elettriche?

Risposta: Sì e posso dire che sono molto meglio di quelle del passato, credo che in 5-10 anni diventeranno più popolari di quelle col motore termico e saranno il futuro. Un futuro che non deve essere per forza noioso ma può essere anche interessante.
Per quanto riguarda il nostro mondo voglio dire che i veicoli elettrici non sono sinonimo di qualcosa di più facile da guidare e che comunque la Formula E non andrà a sostituirsi alla Formula 1. Almeno fino a che io farò il pilota sarà così, ci sarà la Formula Uno!

Domanda: Che messaggio manda il motorsport alle nuove generazioni?

Risposta: È molto diverso per le nuove generazioni che non devono per forza amare, come noi, l’odore del petrolio e il rumore dei motori a combustione. Credo però che le corsa in pista continueranno a risultare attraenti per tutti. Però la devi conoscere e quindi ecco il mio messaggio! Watch one race and you will see the excitement! (guardati una gara e ti accorgerai di quanto è elettrizzante!).

Domanda: Ed ecco il turno di Guanyu Zhou. Primo pilota cinese a gareggiare in Formula Uno. Qual è il sentiment in Cina nei confronti delle auto sportive?

Risposta: Le giovani generazioni amano realmente le competizioni in pista e il motorsport. Ci siamo arrivati un po’ più tardi degli altri Paesi ma ora c’è molto seguito e molta passione per questo sport. I cinesi sono molto attratti.

Domanda: Qual è la percezione del marchio Alfa Romeo in Cina?

Risposta: Occupa un piccolo spazio nella percezione dei grandi marchi della Formula Uno ma sta cambiando… e nel futuro sono convinto che sarà più conosciuto e io sono molto orgoglioso di farne parte. Spero in un futuro elettrizzante per ciascuno di noi.

Domanda: La stessa domanda fatta a Bottas. La Formula E sostituirà la Formula 1?

Risposta: La formula 1 resta il top of the motorsport e quindi la velocità, i motori, tutti gli investimenti coinvolti sono lì per rimanere. I veicoli elettrici troveranno più diffusione tra le persone che vivono nelle città ma nel nostro mondo resterà sempre spazio per le competizioni di Formula 1. Io personalmente amo il rumore, e tutto quello che si prova quando si guida un veicolo del genere. Penso che coesisteranno entrambe le gare: Formula Uno e Formula E. Ma una non andrà a sostituire l’altra.

Leggi l'articolo su Icon Wheels