Formula 1

Alfa Romeo C38: il ritorno del Biscione in F1

Si chiama Alfa Romeo C38 la monoposto che riporterà il Biscione in F1 nel Mondiale 2019 dopo 34 anni di assenza: un nome ancora legato alla Sauber

Si chiama Alfa Romeo C38 la monoposto che riporterà il Biscione in F1 nel Mondiale 2019 dopo 34 anni di assenza.

Una vettura che non nasconde i legami con la Sauber (proprietaria del team del Biscione): la sigla C38 segue quella della C37 schierata lo scorso anno dalla scuderia elvetica (C è un omaggio a Christine, moglie di Peter Sauber), nella parte bassa della fiancata troviamo la scritta Sauber Engineering e sull’alettone non manca la bandiera svizzera.

 

L’Alfa Romeo C38 – dotata di un motore Ferrari – affronterà il Mondiale F1 2019 con Kimi Räikkönen e Antonio Giovinazzi.

Kimi Räikkönen – nato il 17 ottobre 1979 a Espoo (Finlandia) e campione del mondo 2007 – ha debuttato in Formula 1 con la Sauber nel 2001, ha corso con la McLaren per cinque stagioni e ha gareggiato con la Ferrari dal 2007 al 2009 prima di lasciare il Circus. Tornato nel 2012 con la Lotus, è stato nuovamente pilota Ferrari dal 2014 al 2018.

Antonio Giovinazzi – nato il 14 dicembre 1993 a Martina Franca (Taranto) – ha disputato due GP di F1 con la Sauber nel 2017 (miglior risultato un 12° posto in Australia) chiudendo il Mondiale in 22° posizione.