Volkswagen Golf: 45 anni e non sentirli

di Redazione Junio Gulinelli -

Quasi mezzo secolo, 7 generazioni e 35 milioni di unità vendute per la compatta di Wolfsburg

È la compatta di riferimento e un’icona dell’industria automobilistica europea. La Volkswagen Golf è diventata, con il passare dei decenni, un autentico pilastro per la Casa di Wolfsburg. L’auto europea con più successo compie gli anni, 45, cifra tonda. Quasi mezzo secolo di storia per la hatchback targata Volkswagen.

La produzione della prima Volkswagen Golf iniziò il 24 marzo del 1974 presso gli stabilimenti della Casa tedesca a Wolfsburg. Da allora sono stati venduti oltre 35 milioni di esemplari in tutto il mondo e durante queste oltre 4 decadi sono state sviluppate 7 generazioni Golf.

 

Secondo Volkswagen, dall’inizio della sua produzione, in tutto il mondo è stata venduta una golf ogni 41 secondi, una media di 780.000 unità all’anno. Oggi la Volkswagen Golf continua ad essere un punto di riferimento nel segmento C, grazie alla sua piattaforma MQB, al suo rapporto qualità prezzo e alla dotazione tecnologica.

Attualmente la settima generazione della Volkswagen Golf si avvia verso la retta finale della sua vita commerciale, con lo sviluppo della Golf 8 ormai quasi completo. Questo cambio generazionale sarà cruciale per il futuro della gamma, vista l’epoca di transizione in cui nascerà, con l’elettrificazione, le nuove tecnologie di connettività e la guida autonoma ormai all’ordine del giorno.

Il debutto in società della nuova Volkswagen Golf avverrà proprio quest’anno, più concretamente nella seconda parte del 2019. la produzione dell’ottava generazione inizierà il prossimo giugno, sempre a Wolfsburg. Le prime consegne sono previsti a inizio 2020.

Leggi l'articolo su Icon Wheels