Opel: il nuovo piano strategico PACE!

Dopo l'acquisizione di PSA, la firma tedesca svela i piani industriali per i prossimi 7 anni

Opel ha svelato il suo piano strategico per i prossimi sette anni, un ambizioso progetto con cui la neo marca del Gruppo PSA spera di trarre i primi profitti dall’acquisizione francese. Il nuovo piano Opel è stato denominato PACE! e tra i vari dubbi che chiarisce c’è quello degli stabilimenti produttivi. Per il momento la marca tedesca non prevede nessuna chiusura e la fabbrica di Figuerelas (Saragozza, Spagna) sembrerebbe avere il futuro più che garantito.

Elettrificazione totale entro il 2024

Come pilastro della nuova strategia Opel c’è l’elettrificazione della gamma, che stando al nuovo target stabilito, entro il 2024 sarà composta da modelli ibridi o al 100% a zero emissioni. Come obiettivo intermedio, entro il 2020, Opel metterà su strada le prime 4 auto elettrificate, la cui pioniera sarà la versione plug-in della nuova Grandland X. Ma la notizia più clamorosa riguarda la Opel Corsa che presto (probabilmente entro la fine del 2018) sarà declinata in una versione elettrica al 100%.

Solo piattaforme e motori PSA

Per ridurre i costi, come era prevedibile, verranno aumentate le sinergie interne allo stesso Gruppo PSA. Ciò implicherà l’abbandono delle piattaforme Opel attualmente condivise con gran parte dei veicoli General Motors. Entro il 2024 le attuali nove piattaforme di Opel diventeranno due: la CMP e la EMP2 del Gruppo PSA, la prima utilizzata per i modelli piccoli e la seconda piattaforma modulare per il resto della famiglia. Sempre entro il 2024 anche tutti i propulsori e le trasmissioni utilizzati da Opel saranno di origine PSA.

Rüsselsheim: un centro di ricerca e sviluppo per tutto il Gruppo PSA

Una delle incognite dell’acquisizione di Opel da parte di PSA riguardava il destino di Rüsselsheim. Secondo quanto prevede il nuovo piano industriale, gli stabilimenti tedeschi situati nei pressi di Francoforte si trasformeranno in un avanzato centro di Ricerca e Sviluppo per tutto il Gruppo PSA, dove si lavorerà allo viluppo di sistemi di assistenza alla guida avanzati, alle tecnologie di connettività, ai nuovi sistemi di propulsione e alle ormai inevitabili auto autonome.

9 novità entro il 2020

Nel piano industriale Opel sono inoltre previsti 9 nuovi lanci entro il 2020. Queste novità saranno caratterizzate da un inedito linguaggio stilistico e la prima sarà la nuova generazione della Opel Combo che arriverà il prossimo anno su piattaforma PSA, lasciandosi così alle spalle la precedente collaborazione con il gruppo FCA. Altro lancio chiave sarà la nuova generazione della Opel Corsa il cui arrivo è previsto per il 2019 e a cui seguirà una nuova SUV di grandi dimensioni, a sette posti della quale è stato mostrato il primo tesser (in apertura). Questa sarà la sorella maggiore della Grandland X e andrà a completare la famiglia SUV della firma tedesca.

tag
Opel