Opel Crossland X, ora anche in versione GPL

Il 1.2 da 81 CV prevede il serbatoio al posto della ruota di scorta. Parte da 19.950 euro

Il nuovo crossover di Opel, il Crossland X, è disponibile da oggi anche nella versione GPL. Si tratta di una variante prodotta direttamente in fabbrica, dotata dell’innovativa multivalvola elettronica (rispetto ai tradizionali veicoli GPL, migliora l’esperienza di guida quando il livello di carburante scende al minimo). Il serbatoio è di 36 litri e trova alloggio al posto della ruota di scorta, non incidendo dunque sulla capacità di carico del Crossland X. Un LED nella plancia mostra quando Crossland X viaggia in modalità GPL e si spegne non appena si passa alla modalità benzina. Il guidatore può vedere inoltre l’autonomia restante con benzina o GPL. Viene proposta in versione Edition a 19.950 euro e in versione Innovation a 21.450 euro.

1.2 da 81 CV

Crossland X monta un motore GPL 1.2 litri da 60 kW/81 CV particolarmente efficiente (consumi di GPL nel Nuovo Ciclo di Guida Europeo: ciclo urbano 8,4 l/100 km; ciclo extraurbano 6,0 l/100 km; ciclo misto 6,9 l/100 km, emissioni di CO2 pari a 111 grammi per km; consumi di benzina secondo il ciclo NEDC: ciclo urbano 6,8 l/100 km; ciclo extraurbano 4,5 l/100 km; ciclo misto 5,4 l/100 km, emissioni di CO2 pari a 123 grammi per km) abbinato al cambio manuale a cinque rapporti. In modalità bivalente l’autonomia tra un rifornimento e il successivo può raggiungere 1.300 km (in base ai dati NEDC).

I vantaggi

Il vantaggio dell’utilizzo del GPL riguarda innanzitutto il risparmio economico riscontrabile al momento del rifornimento: ne trae beneficio soprattutto chi percorre lunghe distanze. Inoltre i veicoli GPL, una miscela di butano e propano, hanno un effetto minore sull’ambiente rispetto alle automobili alimentate con combustibili tradizionali, perché emettono quantità inferiori di anidride carbonica. Il GPL è disponibile in tutta Europa, presso circa 25.000 stazioni di servizio. In Italia, l’infrastruttura GPL è pari a quasi 4.000 stazioni di rifornimento.