Salone di Ginevra 2019

Volkswagen I.D. Buggy Concept: la dune buggy elettrica di Wolfsburg

di Redazione Junio Gulinelli -

Basata sulla nuova piattaforma MEB è un vero e proprio laboratorio che mostra la grande versatilità di questa architettura

Quest’anno, forse come mai prima, le auto elettriche occupano un luogo di primo piano al Salone di Ginevra 2019. Alla kermesse elvetica Volkswagen ha svelato la reinterpretazione moderna del mitico Dune Buggy degli Anni ’70 a zero emissioni: la I.D. Buggy Concept.

Basato sulla nuova piattaforma MEB delle elettriche del Gruppo di Wolfsburg, questo veicolo a due posti (volendo convertibile anche in 2+2) è perfetto per la sabbia e il fuoristrada, ma anche per la città.

In quanto a dimensioni, misura 4,06 metri in lunghezza, 1,89 in larghezza e 1,46 in altezza, con un passo di 2,65 metri e sbalzi ridotti a 68,6 cm all’anteriore e 72,7 al posteriore, con altezza minima da terra di 24 cm.

A spingere la I.D. Buggy Concept ci pensa un motore elettrico da 204 CV di potenza e 310 Nm di coppia, alimentato da una batteria agli ioni di litio montata sotto al pianale.

Volkswagen assicura che, con l’aggiunta di un secondo motore elettrico all’asse anteriore, può diventare anche 4×4. Monta inoltre ruote da off-road 255/55 e 285/60 su cerchi da 18 pollici.

È in grado di percorrere 250 km con una carica (WLTP) e può raggiungere i 100 km/h da ferma in 7,2 secondi, con una velocità massima di 160 km/h.

Priva di tetto e di porte, la I.D. Buggy Concept ha una carrozzeria composta da un mix di alluminio, acciaio e plastiche che può essere separata dal chassis.

Salone di Ginevra 2019

Tutte le novità del Salone di Ginevra Casa per Casa

Supercar, utilitarie, SUV, auto di lusso e concept car. Ecco tutte le anteprime del Salone di Ginevra 2019