Salone di Ginevra 2019

Seat el-Born, la nuova concept car elettrica

Si avvale di un sistema di guida autonoma di livello 2 e ha un pacco batterie dall'autonomia complessiva di 420 km

Il futuro della guida e della mobilità secondo Seat è racchiuso nel concept el-Born, che ha fatto la sua prima apparizione davanti ai media internazionali in occasione della Volkswagen Group Night, in attesa di debuttare tra poche ore al Salone di Ginevra 2019.

Parliamo di una concept car che coniuga gli aspetti chiave che guidano il cambiamento nell’industria automotive, ossia elettrificazione, guida autonoma, mobilità condivisa e connettività.

420 km di autonomia

Seat el-Born è basata sulla piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen e prende il nome da uno dei quartieri più iconici di Barcellona. Progettata e sviluppata a Barcellona, Seat el-Born verrà prodotta nello stabilimento di Zwickau, in Germania. Grazie al potente pacco batteria ad alta densità energetica montato esattamente al centro, el-Born assicura fino a 420 km di autonomia nel ciclo di prova ufficiale WLTP passando da 0 a 100 km/h in soli 7,5 secondi grazie a una potenza complessiva di 204 CV, e garantendo tempi di ricarica in soli 47 minuti (fino all’80%).

Tecnologica e autonoma

La el-Born esprime il futuro del design automobilistico in modo moderno e integrato, con una spiccata enfasi posta sulla parte anteriore della vettura. L’aerodinamica è la chiave per incrementare al massimo l’autonomia della vettura. L’abitacolo scolpito regala una sensazione di fluttuante leggerezza, oltre a essere tecnologicamente all’avanguardia, con l’integrazione del cruscotto digitale, uno schermo da 10” per connettività e infotainment incastonato al centro della plancia. Dal punto di vista tecnologico, infine, la SEAT el-Born si avvale di sistemi di guida autonoma di Livello 2, che corrispondono all’automazione parziale del veicolo, in grado di intervenire su sterzo, acceleratore e freno