Salone di Ginevra 2019

Mazda CX-30, tra la CX-3 e la CX-5

Al Salone di Ginevra debutta la nuova SUV compatta di Hiroshima

Insieme alla nuova generazione della Mazda 3 e alla MX-5 30th  anniversary, la Casa di Hiroshima ha svelato al Salone di Ginevra 2019 l’attesa nuova SUV compatta della famiglia. Si chiama CX-30 e si posiziona, per dimensioni, tra le attuali CX-3 e CX-5.

Misura 4.395 mm in lunghezza e vanta un passo di 2.655 mm. Esteticamente si ispira molto alle nuove linee della Mazda 3, seguendo l’ultima evoluzione del Kodo Design, il linguaggio stilistico ormai famoso del marchio giapponese.

Anche dentro le linee pulite e minimal dell’abitacolo seguono le impronte della berlina compatta, con uno schermo da 8,8 pollici montato sulla plancia che fa da interfaccia al sistema di infotainment con compatibilità Apple CarPlay e Android Auto.

Abbondanti gli spazi per i passeggeri, che dispongono anche di un portabagagli da 430 litri di capacità. Sotto il cofano sfrutta le motorizzazioni di ultima generazione che hanno debuttato sulla Mazda 3: gli Skyactiv a benzina e diesel, tutti Euro 6d-Temp, con tecnologia Spcci e sistema ibrido M Hybrid.

Non meno dotata dal punto di vista della sicurezza, la nuova Mazda CX-30 avrà a disposizione dei sistemi di assistenza ala guida di ultima generazione tra cui una sofisticata tecnologia per il rilevamento della stanchezza de guidatore che valuta l’espressione del viso, il Curling and Traffic Support e il radar frontale.

Salone di Ginevra 2019

Tutte le novità del Salone di Ginevra Casa per Casa

Supercar, utilitarie, SUV, auto di lusso e concept car. Ecco tutte le anteprime del Salone di Ginevra 2019