Salone di Ginevra 2019

Abarth 595 esseesse: novità per lo Scorpione a Ginevra

di Junio Gulinelli -

Ritorna una denominazione nota nella storia del marchio, con la motorizzazione più potente della gamma e 180 CV

La Abarth 595 esseesse ritorna nella gamma della piccola city car sportiva. La stessa denominazione era infatti già stata usata nella storia del marchio dello Scorpione, alle sue origini.

La prima volta che la Abarth 595 esseesse debuttò fu nel 1964, personalizzata con un carburatore Solex 34 PBIC, un collettore speciale e 32 CV extra di potenza. Anche esteticamente si distingueva per alcune caratteristiche specifiche. Nel 2009 la esseesse ritornava come versione speciale della Abarth 500 uscita nel 2008.

Dopo 10 anni eccoci qui di nuovo a parlare di questa special edition che debutterà tra poche settimane al Salone di Ginevra 2019. Questa volta sarà equipaggiata con un motore a benzina da 180 CV, il più potente della gamma. Il 1.4 T-Jet con 250 Nm di coppia sarà abbinato al cambio manuale a 5 marce e alla trazione anteriore. Grazie a questo powertrain è in grado di coprire lo sprint 0-100 in 7 secondi e raggiunge i 200 km/h di velocità massima.

Tra le chicche avrà un sistema di scarico Abarth by Akrapovic, freni Brembo, un filtro dell’aria specifico by BMC e una sospensione posteriore Kona FSD.

Esteticamente la nuova Abarth 595 esseesse si distinguerà per i cerchi in lega Supersport da 17 pollici in Bianco Racing, stessa tonalità usata anche per gli specchietti e gli spoiler anteriore e posteriore, oltre al logo 70th Anniversary.

Come equipaggiamento di serie la nuova Abrth 595 esseesse avrà il navigatore integrato nel sistema Uconnect con schermo touch HD da 7 pollici con Abarth Telemetry e compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay. Non mancano i sedili sportivi Sablet 70 con struttura posteriore in carbonio e pedali anch’essi in fibra di carbonio.

News

Abarth presenta la gamma 70esimo anniversario

Logo ad hoc per tutte le vetture dello Scorpione immatricolate nel 2019