Un prototipo di una sportiva media e la nuova RSV4 1100 Factory

Prove di futuro a Noale con un concept che debutta sul palcoscenico di Eicma 2018. Si tratta della RS660, prototipo di moto sportiva di media cilindrata non troppo estrema ma caratterizzata da componenti derivanti dalla RSV4. In Aprilia la definiscono “un nuovo concetto di sportività, definito dal rapporto tra una prestazione motoristica esuberante ma facilmente gestibile, una ciclistica di eccellenza assoluta e la leggerezza del mezzo”. Può rappresentare una proposta per giovani motociclisti provenienti da cilindrate inferiori che cercano una moto sportiva da utilizzare sia in strada che in pista. Qualche dettaglio: telaio e forcellone in alluminio, motore compatto bicilindrico da 660 cc. Il progetto di RS 660 si pone come base per lo sviluppo di una gamma più ampia che vuole portare Aprilia a essere protagonista in un segmento di mercato estremamente strategico in Europa ma anche in Asia e nel mercato americano.

Aprilia RSV4 1100 Factory

Aprilia alza ulteriormente l’asticella per quel che riguarda il mondo delle supersportive e presenta a Eicma la RSV4 1100 Factory, che monta oggi un nuovo motore da 1100 cc capace di erogare una potenza di 217 CV. È più leggera, adotta la tecnologie più recenti utilizzate oggi sulle supersportive racchiuse nel pacchetto APRC, monta sospensioni ohlins, freni Brembo di derivazione racing e uno scarico akrapovic in titanio.