Detroit 2019

Volkswagen Passat 2020: la versione statunitense debutta a Detroit

L'ammiraglia di Wolfsburg pronta a un profondo restyling negli USA

La divisione statunitense della firma di Wolfsburg ha svelato ai media nordamericani la nuova Passat 2020. Anche se la stampa statunitense non ha potuto fotografare la nuova ammiraglia di Volkswagen, in molti hanno assicurato che è praticamente identica agli ultimi bozzetti svelati dalla firma tedesca.

La Volkswagen Passat 2020 è un restyling dell’attuale generazione, arrivata sui mercati nel 2011, e nello specifico si tratta della Passat US-specs, strettamente relazionata a livello tecnico ma non del tutto identica alla Passat europea. Per gli Stati Uniti la marca tedesca ha sviluppato una variante specifica prodotta esclusivamente per il mercato d’Oltreoceano presso gli stabilimenti di Chattanooga in Tennessee.

Come anticipano le prime bozze, la nuova Volkswagen Passat 2020 adotta il frontale della Arteon, divenuto emblema stilistico dei nuovi modelli di Wolfsburg. Tra gli altri dettagli degni di nota che si vedono nei disegni spiccano i quattro terminali di scarico (decorativi) al posteriore che dovrebbero far parte dell’allestimento R-Line.

Anche all’interno della nuova Volkswagen Passat 2020 ci saranno piccole novità soprattutto sulla plancia e sulla console centrale, dove verrà montato un nuovo schermo touch che farà da interfaccia all’ultima generazione del sistema di infotainment.

Archivio

È tempo di Toyota Supra: l'unveiling a gennaio

La nuova coupé sportiva giapponese debutterà a gennaio al Salone di Detroit 2019