La 4x4 compatta del Sol Levante offre tanto e beve poco: con un po' più di spazio (e di brio) sarebbe perfetta

Pagella
Città 6/10
Fuori città 7/10
Autostrada 7/10
Vita a bordo 6/10
Prezzo e costi 7/10
Sicurezza 10/10
verdetto
7.1/10

Non esageriamo se diciamo che la seconda generazione della Suzuki Vitara è una delle migliori SUV in commercio: la versione 1.6 DDiS 4WD, poi, è una delle poche crossover a trazione integrale ad offrire un motore diesel dalla cilindrata contenuta.

Suzuki Vitara: un nome, una garanzia per chi ama le SUV. La seconda generazione della Sport Utility compatta giapponese ha impiegato poco tempo a conquistare il pubblico grazie ad una grande quantità di pregi e ad un numero limitato di difetti.

Nella nostra prova su strada abbiamo avuto modo di testare la variante 1.6 DDiS 4WD nell’allestimento più lussuoso V-Top, una vettura che monta lo stesso motore diesel MultiJet già visto sulle due crossover più amate dagli italiani (Fiat 500X e Jeep Renegade) ma che a differenza loro offre anche la trazione integrale.

6
/10

Città

La Suzuki Vitara è perfetta nei posteggi: lunga solo 4,18 metri, può vantare ampie superfici vetrate, utili protezioni in plastica grezza nella parte inferiore della carrozzeria, sensori davanti e dietro e perfino la telecamera posteriore. Nelle manovre le manca solo il parcheggiatore fuori che fa segno con la mano.

Meno convincente la risposta delle sospensioni (un po’ troppo dure) sul pavé e lo scatto: il motore 1.6 turbodiesel DDis di origine Fiat è pronto sotto i 2.000 giri ma meno vivace di quanto ci si potrebbe attendere da un’unità a gasolio con 120 CV.

title
7
/10

Fuori città

Il propulsore poco grintoso non impedisce ai proprietari della Suzuki Vitara (protagonista della nostra prova su strada) di divertirsi: agilissima nel misto stretto grazie ad un assetto ben studiato e ad uno sterzo sensibile (la leva del cambio manuale a sei marce tende invece ad impuntarsi un po’ troppo spesso), non disdegna i percorsi off-road.

Il merito va alle quattro modalità di guida offerte dal sistema di trazione integrale All Grip: Auto (4×4 che si inserisce automaticamente in caso di perdita di aderenza), Sport (varia le caratteristiche di risposta dell’acceleratore per ottimizzare le performance del propulsore e le prestazioni in curva), Snow (quattro ruote motrici come impostazione predefinita) e Lock (slittamento limitato dei differenziali con il trasferimento della coppia motrice ai soli pneumatici in presa).

7
/10

Autostrada

Motore ruvido alle alte velocità, sospensioni che reagiscono bene agli avvallamenti e una grande sensazione di sicurezza percepita: questa è, in sintesi, la Suzuki Vitara in autostrada.

I consumi sono incredibilmente bassi e solo il serbatoio piccolo impedisce di percorrere più di 1.000 km con un pieno (valore dichiarato: 1.119 km).

6
/10

Vita a bordo

Lo spazio a bordo della Suzuki Vitara non è eccezionale: i passeggeri posteriori hanno pochi centimetri a disposizione delle spalle e delle gambe mentre il bagagliaio (375 litri che diventano 1.120 quando si abbattono i sedili posteriori) è nella media della categoria. Chi ha bisogno di più versatilità può puntare sulla “cugina” S-Cross, meno originale nel design ma più adatta alle famiglie.

Le finiture della SUV giapponese sono state criticate per via dell’abbondanza di plastica dura. Vero, ma è anche vero che la perfezione degli assemblaggi regala un buon livello di qualità percepita. Un’auto costruita per durare, insomma.

title
7
/10

Prezzo e costi

Il prezzo della Suzuki Vitara 1.6 DDiS 4WD V-Top della nostra prova su strada è un po’ alto (27.400 euro) ma era da tempo che non vedevamo una dotazione di serie così ricca in questo segmento: autoradio Bluetooth USB touchscreen da 7” con Mirror-Link, navigatore satellitare e comandi al volante, cerchi in lega da 17” BiColor, climatizzatore automatico, cruise control adattivo, fari anteriori a LED, fendinebbia, interni in pelle e microfibra, Keyless Start + Keyless Entry, retrovisori ripiegabili elettricamente, sedili anteriori riscaldabili, sensore luci, sensore pioggia, sensori di parcheggio anteriori e posteriori e telecamera posteriore.

Il tutto abbinato a consumi da record (23,8 km/l dichiarati, sempre sopra quota 15 nell’uso normale), ad una garanzia di tre anni o 100.000 km e ad una buona tenuta del valore dell’usato (la Vitara sta piacendo molto in Italia).

10
/10

Sicurezza

Impossibile dare un voto più basso alla Suzuki Vitara: cinque stelle ottenute nei crash test Euro NCAP, freni potenti, un comportamento stradale tanto coinvolgente quanto rassicurante e una posizione rialzata che consente di dominare il traffico unita ad un ottima visibilità in tutte le direzioni.

Completa anche la dotazione di sicurezza: airbag frontali, laterali, a tendina e per le ginocchia, assistente per le partenze in salita, controlli di stabilità e trazione, frenata automatica e monitoraggio pressione pneumatici.

Scheda tecnica
Tecnica
Motoreturbodiesel, 4 cilindri in linea
Cilindrata1.598 cc
Potenza max/giri88 kW (120 CV) a 3.750 giri
Coppia max/giri320 Nm a 1.750 giri
OmologazioneEuro 6
Cambiomanuale a 6 marce
Capacità
Bagagliaio375/1.120 litri
Serbatoio47 litri
Prestazioni e consumi
Velocità max180 km/h
Acc. 0-100 km/hn.d.
Consumo urb./extra/medio21,3/25,0/23,8 km/l
Autonomia1.119 km
Emissioni CO2111 g/km
Costi d'utilizzo
Bollo227,04 euro
Prezzo 27.400 euro
Accessori
Cruise control adattivodi serie
Fari anteriori a LEDdi serie
Frenata automaticadi serie
Interni in pelle1.643 euro
Navigatore satellitaredi serie
Sensore lucidi serie
Sensore pioggiadi serie
Sensori di parcheggiodi serie
Tetto apribile1.000 euro
Vernice metallizzata600 euro
Foto

Suzuki Vitara

La seconda generazione della SUV giapponese