Prova su Strada

Renault Clio Moschino TCe 75 CV, il nostro test

di Francesco Irace -

La versione top di gamma equipaggiata con il nuovo motore turbo benzina tre cilindri è brillante, parca nei consumi e modaiola

Pagella
Città 8/10
Fuori città 8/10
Autostrada 7/10
Vita a bordo 7/10
Prezzo e costi 7/10
Sicurezza 7/10
verdetto
7.3/10

La quarta generazione della Renault Clio – nel 2018 è stata la seconda auto più venduta in Italia (dopo la Fiat Panda – Dati UNRAE) e nel 2019 arriverà la nuova serie – viene ora proposta negli allestimenti personalizzati da Moschino (Moschino Life, Moschino Zen e Moschino Intens) e anche in abbinamento a un nuovo motore 0.9 TCe turbo tre cilindri da 76 CV – il nome ufficiale è TCe 75 CV – che rimpiazza il vecchio 1.2 aspirato a benzina.

La nuova versione della segmento B francese è impreziosita con i seguenti elementi: badge laterale Moschino, firma esclusiva Moschino sul volante, profili aeratori esclusivi Moschino e personalizzazioni esclusive Moschino per le modanature laterali nero lucido e per i retrovisori elettrici nero lucido. Noi l’abbiamo provata con il nuovo motore benzina turbo da 76 CV, appunto, e nell’allestimento più esclusivo Moschino Intens, scoprendone pregi e difetti.

title
8
/10

Città

La Renault Clio è un’auto compatta e maneggevole. Si destreggia in città con grande disinvoltura e oggi, accoppiata a un piccolo gioiello guidabile anche dai neopatentati, è ancora più appetibile. Questo nuovo tre cilindri è silenzioso, parco nei consumi e sempre pronto: insomma, nel complesso un motore davvero sorprendente.

title
8
/10

Fuori città

Il turbo e i 76 CV fanno il loro gran bel lavoro anche fuori dalle mura urbane. La Clio TCe 75 è scattante e piacevole, confermando le sue doti dinamiche e la sua versatilità d’uso. Oltre a garantire brio e consumi contenuti (si sta tranquillamente sopra i 16 km/l), il nuovo motore dalla cilindrata ridotta consente anche un importante risparmio sull’RC Auto.

title
title
7
/10

Autostrada

In autostrada si viaggia comodi e senza (troppi) fruscii aerodinamici. Anche in questo caso i consumi non tendono mai a salire e si percepisce una sensazione di sicurezza garantita dalla notevole stabilità. Buona anche la taratura delle sospensioni.

title
7
/10

Vita a bordo

L’abitacolo della Renault Clio Moschino è spazioso per quattro persone. Dietro si sta comodi, solo la zona della testa è poco ariosa per via del design sportivo. Il bagagliaio offre una capacità di 300 litri, in media con la categoria di appartenenza insomma ma con il vantaggio di essere ben sagomato e sfruttabile completamente.

title
title
7
/10

Prezzo e costi

La Renault Clio TCe 75 CV Moschino Intens ha un prezzo in linea con la concorrenza – 17.600 euro – abbinato a una dotazione di serie interessante: 4 alzacristalli elettrici, bracciolo anteriore, cerchi in lega da 16”, climatizzatore automatico, cruise control, Easy Access System II (apertura/chiusura porte con sistema Keyless), fendinebbia, navigatore, radio Aux-in Bluetooth DAB MP3 USB con comandi al volante, retrovisore interno fotocromatico, retrovisori ripiegabili automaticamente, sedile passeggero regolabile in altezza, sensore luci, sensore pioggia, sensori di parcheggio anteriori e posteriori con retrocamera e volante in pelle. La versione oggetto della nostra prova costa 18.550 euro, essendo dotata di optional come tinta metallizzata Nero Etoilé e cerchi in lega da 17” Diamantati Black con personalizzazioni esclusive Moschino.

title
7
/10

Sicurezza

La dotazione di sicurezza comprende invece airbag frontali, laterali e a tendina, assistente alle partenze in salita, attacchi Isofix e controllo pressione pneumatici. Senza dimenticare le cinque stelle ottenute nei crash test Euro NCAP.

title
Scheda tecnica
Motore3 cilindri da 898cc
Potenza76 CV e 120 Nm
Prestazioni178 km/h vel.max e 12,3 sec 0-100km/h
Consumo dic.19,2 km/l
Bagagliaio300 litri