Prova su Strada

Nissan Leaf e+: sempre più in alto

di Marco Coletto -

Abbiamo provato la Nissan Leaf e+: la versione top della seconda generazione della compatta elettrica giapponese offre una batteria più grande e un motore più potente (ma non solo)

Appeal Meno scenografica di una Tesla.
Contenuti tecnologici Numerosi: un motore elettrico, una grande batteria e ADAS a profusione.
Piacere di guida Scattante ma più orientata al comfort che al divertimento. Freni poco potenti.
Stile I designer hanno lavorato più sull'efficienza aerodinamica che sulla bellezza. Giusto così.

Il mondo delle auto elettriche somiglia molto a quello degli smartphone: non solo novità e restyling ma anche aggiornamenti periodici che portano importanti miglioramenti di prodotto.

Un esempio su tutti? La Nissan Leaf. La seconda generazione della compatta elettrica giapponese – nata tre anni fa con un pacco accumulatori da 40 kW (qui il nostro test) – è stata affiancata alla fine del 2019 dalla variante e+: più potenza, più autonomia, più prestazioni, una batteria più grande e prezzi più alti.

Nella nostra prova su strada abbiamo testato l’ultima evoluzione della Nissan Leaf, la e+, nel più ricco (e costoso) allestimento Tekna ProPilot Park: scopriamo insieme i suoi pregidifetti.

Nissan Leaf e+: cosa cambia rispetto alla 40 kWh

La Nissan Leaf e+ costa circa 6.000 euro più della variante 40 kWh a parità di allestimento ma può vantare un motore più potente (218 CV anziché 150 e 340 Nm di coppia invece di 320) e prestazioni più briose: 157 km/h di velocità massima e “0-100” in 6,9 secondi (la versione “base” della compatta elettrica nipponica si ferma rispettivamente a 144 km/h e 7,9 secondi).

I miglioramenti più importanti riguardano però l’autonomia (385 km dichiarati contro 270): se con la versione 40 kWh si possono percorrere realmente oltre 200 km con un “pieno” – sfruttando le modalità di guida Eco (che limita l’erogazione del motore) e B Mode (recupero di energia più incisivo in fase di frenata) e attivando l’e-Pedal che consente di guidare usando esclusivamente il pedale dell’acceleratore (la vettura frena quando si solleva il piede) – con la batteria da 62 kWh si può superare quota 300.

Valori interessanti per la categoria ma migliorabili: nella fascia di prezzo sotto i 50.000 euro troviamo infatti SUV coreane piccole e compatte più efficienti nonostante un design esterno meno aerodinamico. Per quanto riguarda i tempi di ricarica ci vuole circa un’ora e mezza per passare dal 20% all’80% con un caricatore rapido.

title

Nissan Leaf e+: prezzo e dotazione

La Nissan Leaf e+ Tekna ProPilot Park protagonista della nostra prova su strada ha un prezzo piuttosto alto – 47.150 euro – abbinato a una dotazione di serie ricchissima:

Batteria

  • Batteria da 62 kWh
  • Carica batteria 6,6 kW
  • Carica batteria rapida CHAdeMO
  • Attivazione timer ricarica remoto
  • Timer di bordo per la ricarica

Esterni

  • Calotte specchietti retrovisori in tinta
  • Maniglie portiere cromate
  • Cerchi in lega 17″ 215/50 R17

Interni

  • Volante D-Shape regolabile in altezza con comandi integrati
  • Volante in pelle
  • Bracciolo guidatore
  • Sedili con parti in ecopelle ed Ultrasuede

Sicurezza

  • Airbag lato guida e passeggero
  • Airbag laterali
  • Airbag a tendina
  • ESP + ABS + EBD
  • Sistema acustico per sicurezza pedoni
  • Ruotino di scorta + kit di montaggio
  • Attacchi Isofix
  • Sistema di frenata di emergenza intelligente con riconoscimento pedoni e ciclisti
  • Sistema di avviso e prevenzione cambio corsia involontario intelligente
  • Sistema intelligente attivo di copertura angolo cieco
  • Sistema intelligente di rilevamento posteriore degli ostacoli in movimento
  • Sistema intelligente attenzione guidatore
  • Limitatore di velocità con comandi al volante
  • Sistema di riconoscimento segnaletica stradale
  • Sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici

Visibilità

  • Fari automatici crepuscolari e dispositivo “Follow me home”
  • Fari a LED con regolazione manuale
  • Fari fendinebbia anteriori a LED con funzione cornering
  • Fari automatici intelligenti
  • Tergicristalli automatici con sensore pioggia

Comfort

  • Selettore automatico di marcia (Shift by wire)
  • Specchietti regolabili elettricamente
  • Specchietti ripiegabili elettricamente ed automaticamente
  • Riscaldamento e condizionamento automatico con filtro antipolline
  • Climatizzatore automatico con pompa di calore
  • Sedili anteriori reclinabili e regolabili longitudinalmente
  • Volante, specchietti, sedili anteriori e posteriori riscaldabili
  • Strumentazione con finitura tecnica
  • Attivazione climatizzatore da remoto
  • Timer di bordo per attivazione climatizzatore
  • Apertura elettrica e illuminazione vano di ricarica

Portiere e finestrini

  • Vetri privacy
  • Alzacristalli anteriori e posteriori elettrici (lato guida con funzione “one touch”)
  • Nissan Intelligent Key con pulsante di avviamento

Tecnologia

  • e-Pedal
  • ProPilot
  • ProPilot Park
  • Freno di stazionamento elettrico
  • Sistema di partenza assistita in salita e in discesa
  • Intelligent Cruise Control
  • Intelligent Around View Monitor
  • Retrocamera per il parcheggio
  • Sensori di parcheggio anteriori e posteriori
  • Specchietto retrovisore intelligente con funzione antiabbagliamento
  • Display HD a colori da 7″ integrato
  • 2 USB posteriori
  • Radio DAB con lettore MP3, AUX, Bluetooth, 1 USB ant., comandi al volante e 7 altoparlanti e impianto Premium Bose
  • NissanConnect EV: navigatore sat. A-IVI con schermo touch screen da 8″ con integrazione smartphone (Apple CarPlay e Android Auto)
  • Sistema riconoscimento vocale telefono
  • Sistema riconoscimento vocale funzioni EV
  • Computer di bordo con indicatori di consumo energetico medio e istantaneo
  • Sistema di frenata rigenerativa
  • Modalità di guida ECO
  • Modalità di guida B-Mode (freno motore maggiorato)
  • Telematica Off Board
  • Telematica On Board
title

A chi si rivolge

La Nissan Leaf e+ è rivolta a chi cerca una compatta elettrica e affronta spesso percorsi extraurbani. Oltre 300 chilometri di autonomia reali sono più che sufficienti per avventurarsi – ogni tanto – fuori dalla città.

title

Alla guida: primo impatto

Nei primi chilometri percorsi al volante della Nissan Leaf e+ non abbiamo notato grosse differenze rispetto alla variante 40 kWh: l’abitacolo – spazioso e caratterizzato da assemblaggi curati (ma anche da troppa plastica rigida – non è cambiato e il secondo guadagnato sullo “0-100” non si nota più di tanto su una vettura già briosa nella sua versione “base”.

Nonostante l’incremento considerevole di potenza la compatta nipponica a emissioni zero si conferma una vettura più orientata al comfort che al piacere di guida: sospensioni morbide, grande silenziosità, uno sterzo leggero che mostra le cose migliori in città e un impianto frenante poco potente.

title

Alla guida: valutazione finale

Dopo un centinaio di chilometri si inizia ad apprezzare il miglioramento più importante apportato alla Nissan Leaf e+, quello relativo all’autonomia: trovarsi con ancora due terzi di carica anziché con metà “serbatoio” come sulla 40 kWh riduce di molto l’ansia.

Nonostante l’incremento della percorrenza la “segmento C” asiatica a emissioni zero continua a trovarsi a proprio agio più in città che fuori. Nel traffico urbano sa essere molto efficiente ed è impossibile sbagliare un parcheggio grazie a una ricca dotazione di aiuti: Intelligent Around View Monitor (videocamera 360°), ProPilot Park (parcheggio automatico), rilevamento posteriore degli ostacoli in movimento, sensori di parcheggio anteriori e posteriori e telecamera posteriore.

title

Cosa dice di te

Sei un automobilista attento all’ambiente alla ricerca di un mezzo in grado di cavarsela senza problemi negli spostamenti a corto e medio raggio. Sei probabilmente alla prima esperienza con un’elettrica e difficilmente tornerai indietro ai vecchi modelli termici.

Scheda tecnica
Motoreelettrico
Batteria62 kWh
Potenza160 kW (218 CV)
Coppia340 Nm
Autonomia385 km (WLTP)
Trazioneanteriore
Peso in ordine di marcia1.709/1.726 kg
Acc. 0-100 km/h6,9 s
Velocità max157 km/h
Prezzo 47.150 euro

Le concorrenti

Audi A3 Sportback e-tron Admired La variante ibrida plug-in della precedente generazione della compatta di Ingolstadt ha un’autonomia di circa 40 km in modalità elettrica e costa meno della Leaf. Una “segmento C” utilizzabile senza limitazioni grazie alla presenza di un propulsore termico sotto il cofano.
Hyundai Ioniq Electric Prime La compatta a emissioni zero coreana ha una batteria più piccola di quella della Leaf e questo si ripercuote – ma non più di tanto – sull’autonomia. Il motore ha solo 136 CV, 82 meno della rivale nipponica, ma anche i prezzi sono più bassi.
Mercedes A 250 e Premium La variante ibrida plug-in della classe A costa meno della Leaf ma può percorrere solo una settantina di chilometri in elettrico. Il propulsore termico rende la compatta della Stella più sfruttabile nell’uso quotidiano.
Volkswagen e-Golf La Golf elettrica costa molto meno della Leaf ma è anche meno potente e meno briosa. Senza contare l’autonomia inferiore.