Prova su Strada

Land Rover Range Rover Velar 2.0D 240 CV, la prova della SUV britannica

Abbiamo provato la Land Rover Range Rover Velar 2.0D 240 CV: la SUV più sexy in circolazione se la cava egregiamente sia su asfalto che in fuoristrada ma non è molto spaziosa. Il motore 4 cilindri? Meglio spendere qualcosa in più e prendere la V6

Pagella
Città 7/10
Fuori città 7/10
Autostrada 7/10
Vita a bordo 6/10
Prezzo e costi 6/10
Sicurezza 9/10
verdetto
7/10

Ci sono le auto equilibrate e poi c’è la Range Rover Velar: una SUV “bianca o nera” priva di sfumature di grigio, un’auto eccezionale sotto alcuni aspetti (comportamento stradale e consumi in primis) e meno convincente in altri (abitabilità, soprattutto). Una crossover scenografica (maniglie a scomparsa e un design sexy) ed emozionale adatta a ogni tipo di superficie. Un consiglio? Spendete 3.400 euro in più e compratela V6.

La Land Rover Range Rover Velar non è solo la SUV più “stradista” di sempre della Casa britannica ma anche una delle grandi crossover più efficaci su asfalto in circolazione (merito del pianale in alluminio, lo stesso della Jaguar F-Pace).

E in fuoristrada? Niente paura: anche lei – come le “cugine” – ha tutto quello che serve per affrontare l’off-road più ostinato (soprattutto se dotata delle sospensioni pneumatiche, optional a 1.685 euro): 65 cm di profondità di guado, 25,1 cm di luce libera da terra, angolo di attacco di 27,15°, angolo di dosso di 23,5° e angolo di uscita di 29,07°. Senza dimenticare il sistema Terrain Response che consente di ottimizzare le prestazioni del motore, del cambio, del differenziale centrale e del telaio in base alle caratteristiche del terreno mediante sei impostazioni (Comfort, Erba/Ghiaia/Neve, Fango e Solchi, Sabbia, ECO e Dynamic).

Nella nostra prova su strada abbiamo avuto modo di testare la Land Rover Range Rover Velar 2.0D 240 CV nel più costoso allestimento HSE R-Dynamic: scopriamo insieme i pregi e i difetti della SUV a 4 cilindri più cara in commercio (ibride plug-in escluse, ovviamente).

Chiedi un preventivo e una prova su strada

title
7
/10

Città

Non fatevi ingannare dalle linee filanti che la fanno sembrare più lunga di quello che è: la Land Rover Range Rover Velar è più corta delle grandi SUV più famose (“solo” 4,80 metri di lunghezza) e in manovra si può contare sui sensori di parcheggio 360°, sulla telecamera posteriore e su tante protezioni in plastica grezza nella parte bassa della carrozzeria (utili in caso di “toccatine” ma anche durante le escursioni in fuoristrada).

In città se la cava abbastanza bene: merito del sistema Adaptive Dynamics che varia continuamente l’assetto degli ammortizzatori a seconda della superficie (di grande aiuto sulle buche) e di un motore in grado di offrire una spinta adeguata sotto i 2.000 giri.

title
7
/10

Fuori città

Il peso contenuto – merito del pianale in alluminio – rende la Land Rover Range Rover Velar protagonista della nostra prova su strada una delle SUV più piacevoli da guidare nelle curve. Il tutto unito a un cambio automatico a 8 rapporti (convertitore di coppia) in grado di offrire passaggi marcia fluidi e a uno sterzo sensibile il giusto.

Non altrettanto convincente il motore: il 2.0 biturbodiesel ha un sound poco coinvolgente e avrebbe bisogno di più cavalli (241), di più coppia (500 Nm) e – soprattutto – di più cilindri e di una cubatura maggiore (indispensabile, a nostro avviso, su un mezzo di questo tipo venduto a un prezzo di oltre 80.000 euro). Il nostro consiglio è quello di acquistarla con il 3.0 V6 a gasolio da 275 CV: costa solo 3.400 euro in più e comporta un bollo più alto (anche per via del superbollo: 926,95 euro anziché 555,99 euro) ma regala molte più soddisfazioni alla voce “elasticità di marcia”.

title
7
/10

Autostrada

In autostrada la Land Rover Range Rover Velar si rivela una buona compagna di viaggio: la crossover “british” regala una grande sensazione di sicurezza (frena bene e nei cambi di direzione ad alta velocità e stabile ed è praticamente immune dal rollio) ma a 130 km/h bisogna fare i conti con qualche fruscio aerodinamico di troppo e con un sound del propulsore poco gratificante.

Capitolo autonomia: la Casa dichiara solo 938 km con un pieno e nella realtà è impossibile percorrere più di 800 km. Colpa del serbatoio piccolo (60 litri), non dei consumi (eccellenti).

title
6
/10

Vita a bordo

La Land Rover Range Rover Velar non si compra per la praticità: se è vero che il bagagliaio ha una capienza interessante (673 litri che diventano 1.731 quando si abbattono i sedili posteriori) è altrettanto vero che il design sexy toglie spazio ai passeggeri posteriori.

La Sport Utility inglese si presenta bene dentro (a parte la palpebra sul cruscotto in plastica rigida, inadeguata su un’auto di questo blasone) e regala un’atmosfera elegante e futuristica. Il sistema Touch Pro Duo – composto da due touchscreen da 10” – è affascinante ma a rischio distrazione quando si vuole ad esempio richiamare il climatizzatore nel display in basso. Ultima, ma non meno importante (anzi), l’assenza di Android Auto e Apple CarPlay: arriveranno solo il prossimo anno.

title
6
/10

Prezzo e costi

La Land Rover Range Rover Velar 2.0D 240 CV HSE R-Dynamic protagonista della nostra prova su strada ha un prezzo di 84.600 euro, molto simile a quello delle rivali tedesche a 6 cilindri. Buona la dotazione di serie: Bluetooth, cambio automatico, cerchi in lega da 21”, climatizzatore automatico bizona, differenziale aperto con TVBB (Torque Vectoring by Braking), fari Matrix LED, Meridian Sound System 825W, navigatore InControl Touch Pro, pneumatici all-season, piantone dello sterzo a regolazione elettrica, portellone posteriore con apertura elettrica senza mani, Power Socket Pack 1 (2 porte USB e 3 prese da 12V), retrovisori ripiegabili elettricamente, riscaldati e fotocromatici con luci di avvicinamento, sedili in pelle Windsor regolabili elettricamente (20 regolazioni con memoria per sedile conducente/passeggero, funzione massaggio e sedili anteriori riscaldabili/rinfrescabili), sensore luci, sensore pioggia, sospensioni Adaptive Dynamics, Terrain Response con programma Dynamic e volante in pelle.

La garanzia di tre anni o 100.000 km convince, così come i consumi: la Casa britannica dichiara una percorrenza di 15,6 km/l e se non si esagera con il pedale dell’acceleratore si può stare senza problemi sopra quota 10. Capitolo tenuta del valore: la Velar è destinata ad essere molto richiesta sul mercato dell’usato ma le assurde leggi anti-diesel sui blocchi del traffico rischiano di incidere pesantemente sulle quotazioni future.

title
9
/10

Sicurezza

Assistente per le partenze in salita, attacchi Isofix, CBC (Cornering Brake Control, controllo della frenata in curva), controlli di stabilità e trazione, controllo della stabilità antirollio, controllo della velocità in discesa, controllo pressione pneumatici, cruise control adattivo, frenata automatica (anche ad alta velocità), Keyless Entry, Lane Keep Assist (mantenimento di corsia), Low Traction Launch (facilita la ripartenza sulle superfici a scarsa aderenza), monitoraggio angolo cieco, monitoraggio delle condizioni del guidatore, Park Assist (parcheggio automatico), rilevamento del traffico in retromarcia e sensori di parcheggio 360° con telecamera posteriore: è questa la ricca dotazione di sicurezza della Land Rover Range Rover Velar analizzata nella nostra prova su strada.

La 4×4 inglese è un’auto molto sicura: frena bene per via del peso contenuto, garantisce una buona visibilità anteriore grazie alla posizione di seduta rialzata, fa sentire protetti e sa essere tanto incollata all’asfalto quanto agile nelle curve.

Scheda tecnica
Tecnica
Motorebiturbodiesel, 4 cilindri
Cilindrata1.999 cc
Potenza max/giri177 kW (241 CV) a 4.000 giri
Coppia max/giri500 Nm a 1.500 giri
OmologazioneEuro 6d-Temp
Cambioautomatico a 8 rapporti
Capacità
Bagagliaio673/1.731 litri
Serbatoio60 litri
Prestazioni e consumi
Velocità max217 km/h
Acc. 0-100 km/h7,4 s
Consumo medio15,6 km/l
Autonomia938 km
Emissioni CO2169 g/km
Costi d'utilizzo
Prezzo84.600 euro
Bollo555,99 euro
84.600 euro
Accessori
Bluetoothdi serie
Cambio automaticodi serie
Cruise control adattivodi serie
Fari a LEDdi serie
Interni in pelledi serie
Meridian Surround System 825Wdi serie
Parcheggio automaticodi serie
Tetto apribile1.811 euro
Tetto panoramico1.436 euro
Vernice metallizzata957 euro