La seconda generazione della SUV tedesca (ora prodotta in Messico) beve poco

Pagella
Città 7/10
Fuori città 7/10
Autostrada 8/10
Vita a bordo 8/10
Prezzo e costi 7/10
Sicurezza 7/10
verdetto
7.3/10

Il motore 2.0 TDI da 190 CV dell’Audi Q5 ha una cilindrata contenuta che consente di risparmiare sull’assicurazione RC Auto e consuma poco. L’erogazione ai bassi regimi – però – non convince, così come la dotazione di serie (da integrare) e alcuni materiali usati sulla plancia.

La seconda generazione dell’Audi Q5 punta a ripetere il successo della serie precedente con un design non troppo diverso e un pianale completamente nuovo (lo stesso MLB Evo già adottato dalla berlina A4 e dalla SUV Q7). Ora viene prodotta in Messico anziché in Germania, una scelta “low cost” insolita per una Sport Utility “premium”.

Nella nostra prova su strada abbiamo avuto modo di testare quella che per il momento è la variante turbodiesel più potente in gamma: la 2.0 TDI 190 CV nell’allestimento Design. Scopriamo insieme i pregi e i difetti della crossover a trazione integrale dei quattro anelli.

7
/10

Città

La lunghezza di 4,66 metri, le ampie superfici vetrate e le protezioni nella parte bassa della carrozzeria dell’Audi Q5 sono di grande aiuto nei parcheggi. È curioso, però, dover pagare a parte su una SUV da oltre 50.000 euro i sensori posteriori (540 euro).

Le sospensioni reagiscono egregiamente sulle buche mentre il motore – pur offrendo uno scatto interessante (“0-100” in 7,9 secondi) – presenta qualche leggera indecisione sotto i 2.000 giri.

title
7
/10

Fuori città

L’Audi Q5 protagonista della nostra prova su strada è più rassicurante che divertente, colpa soprattutto dello sterzo poco sensibile. Sulle superfici a scarsa aderenza si può contare sulla trazione integrale e sul bloccaggio elettronico del differenziale (attivo fino a 100 km/h di velocità).

Il motore 2.0 turbodiesel TDI da 190 CV e 400 Nm di coppia abbinato ad un cambio automatico S tronic a doppia frizione a sette rapporti ha una cilindrata contenuta che consente di risparmiare sull’assicurazione RC Auto ma è troppo “indeciso” nella risposta sotto i 2.000 giri: l’unico vero difetto di una SUV equilibrata in tutti gli altri aspetti.

8
/10

Autostrada

Morbida sugli avvallamenti, silenziosa, sicura alle alte velocità e con freni potenti: l’habitat naturale dell’Audi Q5 oggetto della nostra prova su strada è senza dubbio l’autostrada.

Per quanto riguarda l’autonomia la Casa di Ingolstadt dichiara una percorrenza di 1.326 km ma con uno stile di guida tranquillo si può provare a stare sopra quota 1.000.

8
/10

Vita a bordo

La seconda generazione dell’Audi Q5 è una SUV spaziosa e versatile: gli utili sedili posteriori scorrevoli sono optional (425 euro) mentre il portellone con apertura e chiusura automatica è di serie e consente di accedere ad un bagagliaio ampio (550 litri che diventano 1.550 in configurazione a due posti).

Alti e bassi per quanto riguarda le finiture: se è vero che gli assemblaggi sono, come sempre, curatissimi è altrettanto vero che la presenza di plastica rigida (e di qualità non eccelsa) nella parte bassa della plancia e sui pannelli porta stona su un’auto di questo segmento. Eccezionale, in compenso, la scenografica strumentazione digitale Audi Virtual Cockpit. Anche nel prezzo: 600 euro con l’obbligo di acquistare un pacchetto che comprende il sistema di navigazione plus con MMI touch (3.385 euro) e il volante multifunzionale plus in pelle a tre razze (185 euro).

title
7
/10

Prezzo e costi

Il prezzo dell’Audi Q5 2.0 TDI 190 CV Design guidata nella nostra prova su strada non è, di per sé, esagerato: 51.100 euro. Il problema è che la dotazione di serie – come ci ha sempre abituato la Casa dei quattro anelli – va profondamente integrata attingendo al listino degli optional visto che comprende solo l’autoradio Aux In Bluetooth CD Mp3, i cerchi in lega da 18”, il climatizzatore automatico monozona (!), i fari allo xeno, il portellone vano bagagli ad apertura e chiusura elettrica, i retrovisori ripiegabili elettricamente, il sensore luci e il sensore pioggia.

I consumi sono molto buoni (20,4 km/l dichiarati, sopra i 15 se si guida in modo morigerato), così come la tenuta del valore sul mercato dell’usato. Migliorabile, invece, la garanzia di soli due anni a chilometraggio illimitato (il minimo di legge).

7
/10

Sicurezza

L’Audi Q5 è una SUV sicura: stabile, incollata all’asfalto e con un buon impianto frenante.

La dotazione di sicurezza, però, va integrata come quella di serie visto che compresi nel prezzo troviamo solo gli airbag frontali, laterali e a tendina, il cofano anteriore con sistema di protezione dei pedoni, la chiamata d’emergenza, i controlli di stabilità e trazione e la frenata automatica.

Scheda tecnica
Tecnica
Motore4 cilindri, turbodiesel
Cilindrata1.968 cc
Potenza max/giri140 kW (190 CV) a 3.800 giri
Coppia max/giri400 Nm a 1.750 giri
OmologazioneEuro 6
Cambioautomatico a 7 rapporti
Capacità
Bagagliaio550/1.550 litri
Serbatoio65 litri
Prestazioni e consumi
Velocità max218 km/h
Acc. 0-100 km/h7,9 s
Consumo urb./extra/medio18,9/21,3/20,4 km/l
Autonomia1.326 km
Emissioni CO2129 g/km
Costi d'utilizzo
Bollo412,80 euro
Prezzo 51.100 euro
Accessori
Assistente al parcheggio1.265 euro
Cerchi in lega da 18"di serie
Fari adattivi a LED1.430 euro
Fari allo xenodi serie
Interni in pelle/ecopelle1.145 euro
Navigatore satellitare1.780 euro
Sensore pioggiadi serie
Sensori di parcheggio post.540 euro
Tetto panoramico apribile1.790 euro
Vernice metallizzata1.070 euro