Prova su Strada

Audi Q3 2.0 TDI 150 Sport, la nostra prova

di Francesco Neri -

Abbiamo guidato la SUV media della Casa dei Quattro Anelli con motore 2.0 TDI da 150 CV in allestimento Sport

Pagella
Città 7/10
Fuori città 8/10
Autostrada 8/10
Vita a bordo 8/10
Prezzo e costi 6/10
Sicurezza 8/10
verdetto
7.5/10

L’Audi Q3 è una buona SUV per l’uso quotidiano: agile, abbastanza spaziosa e parca nei consumi. La qualità Audi è sempre di altissimo livello, anche se gli interni risultano un po’ datati. Il prezzo di listino della versione Sport invece è interessante, ma l’allestimento è scarno e con gli optional “necessari” il prezzo lievita parecchio.

L’Audi Q3 è appena stata sottoposta al restyling, anche se, data la sua giovane età, parlerei più di un ritocchino. Il look infatti non è stato stravolto ma aggiornato e modernizzato con una nuova mascherina a trapezio argento (in stile Q7) e nuovi gruppi ottici con tanto di frecce direzionali che si accendono in sequenza.
Si tratta di una SUV piuttosto compatta, sensazione che si riconferma un volta saliti a bordo. Questo rende l’Audi Q3 pratica anche nella giungla urbana. Infatti, la nostra versione 2.0 TDI a trazione anteriore trova il suo pane quotidiano in città e nei tragitti medi. 
Lo spazio interno e il bagagliaio sono adeguati, in linea con le rivali del segmento, e la seduta alta e le ampie vetrate permettono di percepire tutti gli angoli dell’auto.
Buoni i consumi del 2.0 TDI: la Casa dichiara 4,6 l/100 km nel ciclo combinato.

title "è una SUV abbastanza compatta, un bel vantaggio quando si cerca parcheggio o ci si divincola nel traffico"
7
/10

Città

L’Audi Q3, con i suoi 439 cm di lunghezza e 183 di larghezza è una SUV abbastanza compatta, un bel vantaggio quando si cerca parcheggio o ci si divincola nel traffico. Anche la visibilità è d’aiuto, mentre i sensori di parcheggio con retrocamera (optional) fanno il resto. Il 2.0 TDI è elastico e poco assetato (la casa dichiara 5,3 l/100 km nel ciclo urbano), mentre cambio, frizione e sterzo non sono proprio leggeri, ma neanche così pesanti da causare bruciore al polpaccio e alle braccia.
La nostra vettura è equipaggiata con il kit S-Line, che prevede anche un assetto apposito più basso e rigido. La Q3 così è decisamente più reattiva e lascia meno spazio al rollio; ma su dossi e buche risulta anche un po’ meno gentile.

title
8
/10

Fuori città

Se l’assetto sportivo è un deficit su buche e tombini, nelle strade ricche di curve risulta un bel vantaggio. L’Audi Q3 infatti si rivela piuttosto agile e offre un buon grip nella guida allegra, peccato solo che lo sterzo demoltiplicato e “anestetizzato” non coinvolga come dovrebbe, così come il telaio, totalmente neutro e poco propenso a farvi giocare. Chiusa la parentesi “divertimento”, la Q3 offre un ottimo piacere di guida. Il cambio manuale a sei rapporti è secco e preciso, mentre il motore 2.0 TDI da 150 CV e 340 Nm di coppia è elastico e ha una bella progressione – anche se a 3.400 giri rimane senza fiato. Il motore comunque ci è sembrato “giusto”, vi dà quanto basta senza farvi desiderare di più, fermando i consumi a 4,6 l/100 km nel ciclo combinato.

8
/10

Autostrada

Lunghi viaggi? Nessun problema. L’insonorizzazione dell’Audi Q3 è molto curata e i rapporti lunghi (in sesta a 130 Km/h siete a poco più di 2.000 giri) aiutano a tenere bassi i consumi. La Q3 è una SUV bassa e compatta, fattori chiave che rendono l’attrito con l’aria un problema secondario. Buona la seduta per chi sta davanti; dietro pure si sta comodi, ma al pelo.

title
8
/10

Vita a bordo

Al volante della Q3 siete immersi nella solita qualità Audi. I materiali sono belli da vedere e da toccare, così come la sensazione di solidità e di precisione degli assemblaggi è totale. Ma questo, si sa, è il punto forte dei tedeschi di Zuffenhausen. Purtroppo il design degli interni delle nuove Audi A3, A4, TT e Q7 fanno sembrare il volante leggermente grosso e sottile e la strumentazione analogica della Q3 un po’ datati, e il design complessivo un po’ noioso. Anche lo schermo del navigatore pieghevole (a mano) ha l’aria un po’ giocattolosa, ma si tratta di gusti personali.
Lo spazio a bordo è buono per quattro adulti, mentre il bagagliaio da 460 litri -apribile elettricamente – è capiente ma ha una soglia di accesso alta.

6
/10

Prezzo e costi

L’Audi Q3 è un’auto pratica e comoda, ma è anche una vettura premium e status symbol, e per questo si paga. Il prezzo di listino della versione Sport è di 34.400 euro – neanche molti se si considera che la A3 con lo stesso motore e allestimento costa circa 2.000 euro in meno – ma mancano parecchi accessori fondamentali, e se volete portarvi a casa una vettura accessoriata “il giusto” dovrete spendere più di 40.000 euro. Ottimi invece i consumi del 2.0 TDI: con una guida poco attenta siamo riusciti a percorrere una media di 16 km/l, ma con una guida più “eco” si possono raggiungere anche i 18/19 senza troppo sforzo.

title
8
/10

Sicurezza

L’Audi Q3 è stabile e sicura in ogni situazione e sfoggia le canoniche cinque stella Euro NCAP.

I nostri rilevamenti
DIMENSIONI
Lunghezza4,39 m
Larghezza1,83 m
Altezza1,59 m
Bagagliaio460 - 1365 litri
MOTORE
N. cilindri, cilindrata4, 1968 CC, Diesel
TrazioneAnteriore
Potenza150 Cv a 3.500 giri
Coppia340 Nm
Consumo4,6 l/100 km
CambioManuale 6 rapporti
PRESTAZIONI
Velocità massima204 km/h
0-100 km/h9,6 secondi
Prezzo 34.400 Euro