Primo contatto

Volvo XC60 T8: come va la versione ibrida plug-in dell’auto più sicura del mondo

di Marco Coletto -

Abbiamo guidato la Volvo XC60 T8: la variante ibrida plug-in della SUV media svedese – l'auto più sicura del mondo – può percorrere circa 40 km in modalità elettrica

La Volvo XC60 T8 è la variante ibrida plug-in (ossia ricaricabile attraverso una presa di corrente) della SUV media svedese, l’auto più sicura del mondo. Una Sport Utility ecologica in grado di percorrere circa 40 km in modalità elettrica.

Nel nostro primo contatto abbiamo avuto modo di guidare la versione ibrida ricaricabile della SUV nordica a trazione integrale (realizzata sullo stesso pianale di S60, V60 e V60 Cross Country) nell’allestimento grintoso R-design. Scopriamo insieme i suoi pregi e difetti.

Volvo XC60 T8: la tecnica

La Volvo XC60 T8 è una delle auto più evolute in commercio: sotto il cofano ospita un motore 2.0 a benzina a doppia sovralimentazione (turbo + compressore volumetrico) da 303 CV abbinato a un’unità elettrica da 87 CV.

Il risultato? 390 CV di potenza totale e prestazioni da vera sportiva: 230 km/h di velocità massima e 5,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

Il sistema Drive Mode permette di scegliere tra sei modalità di guida: Hybrid (integrazione completa tra i due tipi di alimentazione), Pure (solo elettrica), Power (massime prestazioni da entrambi i propulsori), AWD (possibilità di inserire manualmente la trazione integrale), Off-Road (da usare solo quando si affrontano superfici impegnative) e Individual (massima personalizzazione nelle impostazioni).

title

Volvo XC60 T8: come va il motore ibrido plug-in benzina

La batteria da 11,6 kWh (9,1 utilizzabili) della Volvo XC60 T8 permette alla SUV di Göteborg di percorrere circa 40 km reali in modalità elettrica (fino a una velocità di 125 km/h). Nel nostro primo contatto abbiamo potuto anche verificare i consumi in modalità ibrida: intorno ai 13 km/l guidando in modo tranquillo, circa 10 se si schiaccia spesso il pedale dell’acceleratore.

La spinta c’è ma non è così brutale come si potrebbe immaginare leggendo la scheda tecnica: nonostante l’aiuto termico ed elettrico ai bassi regimi la Sport Utility scandinava mostra qualche lieve indecisione nelle primissime fasi dell’accelerazione mentre dopo tira fuori gli artigli ma senza mai graffiare. Una vettura che predilige il comfort al divertimento, anche se nelle curve se la cava molto bene: merito di un assetto riuscito e di un pacchetto sterzo/freni/cambio (un valido convertitore di coppia a 8 rapporti fluido nei passaggi marcia che non ama molto la guida aggressiva) equilibrato.

Per quanto riguarda il resto la T8 conserva gli stessi pregi e difetti delle altre versioni della Volvo XC60: un abitacolo costruito con cura (meglio delle rivali tedesche, addirittura) e un ottimo sistema di infotainment penalizzato dal fatto di essere comandabile praticamente solo attraverso il touchscreen, una soluzione non molto intuitiva.

title

Volvo XC60 T8: il prezzo e la dotazione

La Volvo XC60 T8 R-design protagonista del nostro primo contatto ha un prezzo di 75.200 euro.

La dotazione di serie comprende, tra le altre cose: Afterrun Parking Climate (sistema che permette di attivare la ventilazione e riscaldare l’abitacolo a motore spento per i successivi 40 minuti), badge “R-design” nel lato destro del portellone posteriore, badge “Twin Engine” nel lato destro del portellone posteriore, bracciolo centrale posteriore con portabicchieri e vano portaoggetti, calotte specchietti retrovisori esterni color nero lucido, cambio automatico Geartronic a 8 rapporti catarifrangenti paraurti posteriori con finitura nero lucida, cavo di ricarica delle batterie con presa di tipo “Schuko” (4,5 m/10A), cerchi in lega 19” a 5 razze doppie Nero opaco Diamond Cut (235/55 R19 V Classe Energ. A), cielo abitacolo color Antracite, climatizzatore automatico bi-zona, cornice vetri laterali con finitura in nero lucido, cruise control e limitatore di velocità, doppio terminale di scarico integrato R-design, Drive Mode (Hybrid, Pure, Power, AWD, Off-road e Individual), fari anteriori a LED autolivellanti, griglia anteriore R-design nera lucida con tratteggi orizzontali e cornice con finitura satinata, griglie interiori esterne con inserto in nero lucido R-design, illuminazione “Top Line” (composta da luci d’ambiente anteriori e posteriori, luci d’ambiente cruscotto, illuminazione portabicchieri anteriore, illuminazione interna della maniglia, illuminazione tasche laterali e luci d’ambiente porte anteriori e posteriori, illuminazione zona piedi posteriore, luce centrale nel portellone posteriore e illuminazione gradino anteriore e posteriore), inserti decorativi in alluminio “Metal Mesh”, Park Assist posteriore, pedali sportivi R-design, pomello del cambio con finiture in pelle R-design, protezione soglia porte in metallo (logo R-design nelle porte anteriori), portellone posteriore con apertura e chiusura a comando elettrico, radio DAB, rails integrati sul tetto con finitura nero lucido, rete divisoria per vano bagagli, rivestimento in tessuto Open Grid/Pelle Nappa, sedile guida con parte cuscino anteriore estendibile elettricamente, sedile guida regolabile elettricamente (con memorie, inclusa quella degli specchi retrovisori esterni), sedile passeggero con parte cuscino anteriore estendibile manualmente, sedili anteriori con supporto lombare a regolazione elettrica a 4 vie, sedili di tipo Contour, tappetini esclusivi R-design, sensore pioggia con funzione crepuscolare, Sensus Navigation con servizio Real Time Traffic e grafica 3D (include mappa Europa su Hard Disk, impostazione vocale della destinazione e aggiornamento cartografico Mapcare semestrale a vita, funzione ECO-driving, ricerca dei luoghi d’interesse circostanti, funzione “send-to-car” per invio alla vettura della destinazione e accesso alle app Park&Play, Yelp, Glympse, Weather e WikiLocations), Smartphone Integration, subwoofer da 250 mm Fresh Air con membrana in Mica, telaio con assetto Sport, telecomando R-design in pelle color antracite, tetto apribile panoramico, trazione integrale eAWD attiva e passiva, USB aggiuntiva nella zona anteriore del tunnel, volante a tre razze in pelle R-design e Volvo On Call.

Ricchissima anche la dotazione di sicurezza, come da tradizione Volvo: airbag frontali, laterali, a tendina e per le ginocchia del guidatore, attacchi Isofix nei due posti laterali del divano posteriore, City Safety (sistema diurno e notturno di rilevazione di veicoli, ciclisti, pedoni e grandi animali, con avviso anticollisione e frenata automatica a tutte le velocità. Include funzione di rilevamento e frenata automatica in caso di veicoli provenienti frontalmente negli incroci, supporto alla sterzata di emergenza – attivo tra i 50 e i 100 km/h – per evitare l’ostacolo nel modo più efficace e sicuro possibile e attivazione della frenata automatica anche per ridurre le conseguenze di collisioni con veicoli che sopraggiungono in senso opposto), DAC (Driver Alert Control, sistema di allerta in grado di rilevare la stanchezza del conducente e segnalare la necessità di fare una pausa tramite un avviso acustico e un messaggio nel quadro strumenti), Lane Keeping Aid (interviene con leggere correzioni dello sterzo in caso di superamento delle linee di corsia), monitoraggio pressione pneumatici, Oncoming Lane Mitigation (aiuta il conducente ad evitare collisioni quando si effettua un sorpasso in presenza di veicoli provenienti dalla direzione opposta, attivo tra i 65 e i 140 km/h), pedale del freno con funzione di sganciamento per evitare traumi al piede in caso di collisione, piantone dello sterzo collassabile, Road Sign Information (sistema che permette di visualizzare i cartelli stradali nel proprio quadro strumenti), Roll Stability Control (sistema elettronico antiribaltamento), Run-Off Road Mitigation (il sistema interviene sullo sterzo e sui freni per evitare l’uscita di strada, in caso fosse inevitabile l’uscita di strada protegge i passeggeri anteriori attraverso sedili anteriori con struttura in acciaio e con un dispositivo di assorbimento dei carichi verticali, pretensionatore pirotecnico delle cinture di sicurezza che mantiene i passeggeri al centro della seduta) e WHIPS (Whiplash Protection System, dispositivo integrato nei sedili anteriori per la protezione contro il colpo di frusta).

title

Volvo XC60 T8: il design

Non è facile distinguere esteticamente una T8 da una Volvo XC60 “normale”: le uniche due differenze riguardano lo sportello di ricarica all’altezza del passaruota anteriore sinistro e il badge “Twin Engine” nel lato destro del portellone posteriore.

title
Scheda tecnica
Lunghezza4,69 metri
Larghezza1,90 metri
Altezza1,66 metri
Caratteristiche motorebenzina a doppia sovralimentazione (turbo + compressore volumetrico) ibrido plug-in, 1.969 cc, 390 CV e 640 Nm di coppia
Velocità max230 km/h
Acc. 0-100 km/h5,5 s
Autonomia in elettrico44-54 km
Prezzo75.200 euro
title

Dove l’abbiamo guidata

Abbiamo guidato la Volvo XC60 T8 sulle strade tra Bologna e Argenta (Ferrara): un percorso caratterizzato da un asfalto non perfetto – ottimo per apprezzare il comfort della SUV svedese – e da velocità non troppo elevate.

NON TUTTI SANNO CHE – L’Emilia-Romagna è la regione italiana più legata al mondo dei motori: 4 autodromi internazionali, 6 centri di formazione specializzati, 7 Case costruttrici, 11 musei, 19 collezioni e 188 team sportivi.

title

Dove vorremmo guidarla

La Volvo XC60 T8 – come tutte le ibride plug-in – andrebbe acquistata da chi percorre una cinquantina di chilometri al giorno e ha la possibilità di ricaricare quotidianamente la batteria. In questo modo si può sfruttare completamente l’ecologica Sport Utility scandinava utilizzandola prevalentemente come auto elettrica.

Le concorrenti

Audi Q5 55 TFSI e Business L'auto che più si avvicina alla Volvo XC60 T8. Ibrida plug-in, trazione integrale, potenze simili e prezzi più contenuti.
DS 7 Crossback E-Tense Grand Chic La risposta “low-cost” alla Volvo XC60 T8: quattro ruote motrici, tecnologia ibrida plug-in e un listino più accessibile (oltre 20.000 euro in meno).
Land Rover Discovery Sport 2.0 Si4 240 CV R-Dynamic HSE Anche qui l'ibrido c'è ma è “mild”, molto più leggero. Eleganza, spazio e versatilità (volendo si può avere a 7 posti).
Mercedes GLC 300 EQ-Boost Premium Plus Mild hybrid come la Discovery Sport ma molto più potente.