Primo contatto

Toyota Yaris Cross: la piccola SUV ibrida regina dei consumi

di Marco Coletto -

Abbiamo guidato la nuova Toyota Yaris Cross: la piccola SUV ibrida giapponese - realizzata sullo stesso pianale della Yaris - è agile nelle curve e regala consumi bassissimi ma ha un prezzo alto e potrebbe essere più briosa

Dopo sette anni di assenza dal segmento delle piccole SUV Toyota è tornata con la Yaris Cross: l’erede della sfortunata Urban Cruiser è una Sport Utility ibrida benzina giapponese disponibile a trazione anterioreintegrale sviluppata sullo stesso pianale della Yaris.

La “baby” crossover asiatica è l’unica proposta full hybrid in questa categoria offerta anche 4×4: altre Case come Suzuki (con Ignis e Vitara) e Hyundai (con la Kona) hanno infatti abbinato le quattro ruote motrici alla meno evoluta tecnologia mild hybrid (rispettivamente benzina e diesel) mentre Jeep e Mini (con Renegade e Countryman) hanno scommesso sull’ibrido plug-in, decisamente più costoso e più efficiente solo per chi ha tempo e voglia di ricaricare spesso la batteria.

Nel nostro primo contatto abbiamo avuto modo di guidare la Toyota Yaris Cross Adventure nella variante AWD-itrazione integrale (optional a 2.500 euro): scopriamo insieme i suoi pregidifetti.

Toyota Yaris Cross: in cosa è diversa dalla Yaris

La Toyota Yaris Cross condivide il pianale e il passo (la distanza tra le ruote anteriori e quelle posteriori) con la Yaris ma rispetto all’Auto dell’Anno 2021 è più lunga di 24 cm, più larga di 2 cm e più alta di 9,5 cm. Senza dimenticare l’altezza da terra aumentata di 2,5 cm e la posizione di seduta rialzata.

La piccola SUV giapponese soddisfa senza particolari problemi le esigenze di una coppia con un figlio ma non di più: il divano posteriore è un po’ troppo stretto e il bagagliaio (397 litri, 320 per la AWD-itrazione integrale priva del doppio fondo a causa della presenza di un secondo motore elettrico posteriore) è nella media della categoria, anche se presenta una “chicca” di tutto rispetto (lo schienale posteriore abbattibile 40/20/40).

Toyota Yaris Cross: come funzionano il sistema ibrido e la trazione integrale

Il powertrain ibrido (full hybrid) della Toyota Yaris Cross è composto da un motore 1.5 tre cilindri a benzina da 92 CV abbinato a un’unità elettrica anteriore da 80 CV e – nel caso della versione a trazione integrale AWD-i protagonista del nostro primo contatto – a un piccolo propulsore posteriore a emissioni zero da 5,3 CV che muove le ruote dietro in caso di necessità.

Il bilanciamento della coppia motrice anteriore e posteriore viene regolato tra 100:0 e 40:60 in base alle condizioni di guida e agli input del guidatore: durante le accelerazioni, ed esempio, la forza motrice è ripartita tra “fronte” e “retro” a seconda della distribuzione dei pesi con un’aggiunta sul posteriore in caso di superfici a bassa aderenza per evitare slittamenti anche in pendenza. Nella guida a velocità costante e in frenata, invece, la vettura si comporta esattamente come una trazione anteriore per risparmiare carburante.

La Toyota Yaris Cross AWD-i può vantare rispetto alla variante a due ruote motrici sospensioni posteriori multilink, più raffinate e più efficaci del tradizionale ponte torcente. La variante 4×4 della più piccola crossover del brand asiatico prevede inoltre le modalità di guida Trail e Snow: nella prima (utile per affrontare situazioni in cui una o più ruote non sono in presa, ad esempio su terreni irregolari) il sistema frena automaticamente tutte le ruote che slittano indirizzando la forza motrice a quella che ha più grip mentre nella seconda viene gestita la risposta dell’acceleratore per aiutare a partire in sicurezza da fermo, ad accelerare o a mantenere la controllabilità durante la guida su neve o ghiaccio.

title

Toyota Yaris Cross: come va

La Toyota Yaris Cross presenta due punti di forza da non sottovalutare: un comportamento stradale sorprendentemente agile nelle curve (supportato da uno sterzo abbastanza sensibile, da freni potenti e da una dotazione di sicurezza da dieci e lode) e – soprattutto – consumi bassissimi. Basta uno stile di guida accorto per raggiungere, se non addirittura superare, i valori dichiarati dalla Casa giapponese (20,0 km/l per la variante a trazione anteriore, 19,6 per quella integrale) ed è praticamente impossibile – anche quando si esagera – stare sotto quota 15 chilometri con un litro.

Il motore 1.5 tre cilindri ibrido benzina da 116 CV punta però più sull’efficienza che sul brio e invoglia a uno stile di guida rilassato e morigerato: le prestazioni, d’altronde, non sono il massimo (11,2 secondi sullo “0-100”, 11,8 per la AWD-i protagonista della nostra prova) e quando si cerca la vivacità emerge il famigerato “effetto scooter” tipico del cambio automatico e-CVTvariazione continua. Per quanto riguarda il comfort delle sospensioni segnaliamo infine una risposta un po’ troppo secca degli ammortizzatori posteriori (più sulla versione a due ruote motrici con il ponte torcente) sulle sconnessioni più pronunciate.

title

Toyota Yaris Cross: il prezzo (alto) e la dotazione di serie

La Toyota Yaris Cross Adventure protagonista del nostro primo contatto costa parecchio (30.300 euro): la trazione integrale AWD-i presente sulla vettura del nostro test è optional (2.500 euro) e include un secondo motore elettrico sull’asse posteriore, sospensioni posteriori a doppio braccio oscillante, il selettore Terrain Management e l’assistenza alle discese DAC (Downhill Assist Control). La dotazione di serie della piccola SUV giapponese comprende:

Motorizzazioni disponibili

  • 1.5 VVT-i Full Hybrid

Sicurezza

  • 4 freni a disco
  • 7 airbag SRS (frontali, laterali, tendina anteriore e posteriore, centrale)
  • ABS + Ripartitore elettronico della frenata (EBD) + Assistenza alla frenata (BA)
  • Assistenza alla partenza in salita (HAC)
  • Avvisatore acustico cinture di sicurezza anteriori e posteriori
  • Cinture di sicurezza ant. con pretensionatore e limitatore di forza
  • Controllo elettronico della stabilità (VSC) e della trazione (TRC)
  • Disattivatore airbag frontale lato passeggero
  • Freno di stazionamento elettrico (EPB)
  • Kit riparazione pneumatici
  • Luci d’emergenza attive
  • Piantone dello sterzo collassabile
  • Sistema di monitoraggio pressione pneumatici (TPWS)
  • Sistema di ritenuta Isofix
  • Toyota Safety Sense 2.5 (Pre-Collision System PCS – Sistema pre-Collisione con riconoscimento pedoni diurno/notturno e ciclisti, Road Sign Assist RSA – Riconoscimento segnaletica stradale, Intelligent Adaptive Cruise Control i-ACC – Cruise control adattivo full range con Stop&Go, Lane Trace Assist LTA – Sistema di mantenimento attivo della corsia, Lane Departure Alert LDA – Avviso superamento involontario della corsia, Auto High Beam AHB – Abbaglianti automatici, Intersection Support IS – Assistenza alle intersezioni stradali e Emergency Steering Assist ESA – Assistenza alla sterzata d’emergenza)

Esterni

  • Barre longitudinali
  • Cerchi in lega da 18″ con pneumatici 215/59 R18
  • Chiusura centralizzata con radiocomando
  • Fari anteriori a LED
  • Fari fendinebbia a LED
  • Fari posteriori High LED con indicatori di direzione sequenziali
  • Maniglie in tinta con la carrozzeria
  • Paraurti anteriore e posteriore specifici “Outdoor”
  • Retrovisori esterni regolabili elettricamente, riscaldabili e ripiegabili automaticamente
  • Sensore pioggia e crepuscolare
  • Sensori di parcheggio intelligenti anteriori e posteriori con funzione anticollisione (ICS)
  • Spoiler posteriore
  • Telecamera posteriore di assistenza al parchegguo
  • Vernice Bitone
  • Vetri posteriori oscurati

Interni

  • Alzacristalli elettrici anteriori e posteriori
  • Battitacco specifico con logo Yaris Cross
  • Bracciolo anteriore
  • Cassetto portaoggetti
  • Climatizzatore automatico bi-zona
  • Comandi multifunzione al volante
  • Display multi-informazioni con schermo a colori da 7″
  • Finiture cruscotto in materiale “Soft Touch”
  • Freno di stazionamento elettronico con funzione Hold
  • Illuminazione interna Ambient
  • Interni in pelle e tessuto Dark Grey
  • Schienale posteriore abbattibile 40/20/40
  • Sedili anteriori riscalsabili
  • Sistema audio a 6 altoparlanti
  • Sistema multimediale Toyota Smart Connect (display touchscreen da 9″ con risoluzione 1280×720, antenna DAB/AM/FM, connettività Bluetooth e USB, Smartphone Integration Apple CarPlay, Android Auto wireless – senza fili e Cloud Navi System integrato con 4 anni di utilizzo/aggiornamento Live gratuito)
  • Smart Entry & Push Start System
  • Specchietto retrovisore interno elettrocromatico
  • Supporto lombare lato guida
  • Volante in pelle
  • Volante regolabile in altezza e profondità
  • Wireless Charger – Caricabatterie a induzione per smartphone

Optional e pacchetti

  • Comfort Pack (sensori di parcheggio intelligenti anteriori e posteriori con funzione anticollisione ICS, sedili anteriori riscaldabili, schienale posteriore abbattibile 40/20/40 e sedile posteriore centrale con portabicchieri sul retro)

Garanzia

  • Garanzia 3 anni o 100.000 km
  • Garanzia 5 anni o 100.000 km sulle componenti ibride

Colori disponibili

  • Silver Met/Black
  • Oxyde Bronze/Black
  • Dark Blue/Black
title

Toyota Yaris Cross: le novità in 5 punti

  • Il ritorno di Toyota nel segmento delle B-SUV
  • L’unica piccola crossover full hybrid disponibile anche a trazione integrale
  • Sospensioni posteriori multilink per la AWD-i
  • Pianale e motore 1.5 condivisi con la Yaris
  • Prodotta in Europa
Scheda tecnica
Lunghezza4,18 metri
Larghezza1,77 metri
Altezza1,60 metri
Acc. 0-100 km/h11,2 s (11,8 s per la AWD-i)
Bagagliaio397/1.097 litri (320/n.d. litri per la AWD-i)
Caratteristiche motoreibrido benzina, 3 cilindri, 1.490 cc, 116 CV
Prezzo30.300 euro (32.800 euro per la AWD-i)

Dove l’abbiamo guidata

Nel nostro primo contatto abbiamo guidato la Toyota Yaris Cross in Belgio e più precisamente a sud di Bruxelles alternando tratti urbani, extraurbani e autostrade che hanno esaltato la qualità principale della baby crossover nipponica: i bassi consumi. La SUV più compatta della Casa giapponese si è rivelata una gradevole compagna di viaggio: avremmo solo gradito un abitacolo più spazioso e più curato (i materiali utilizzati per la parte inferiore della plancia e dei pannelli porta non ci hanno convinto del tutto) e un po’ più di grinta da parte del propulsore.

NON TUTTI SANNO CHE – Fino a qualche anno fa tutte le autostrade del Belgio erano illuminate. Oggi per motivi di inquinamento e risparmio di energia le luci si trovano solo su alcune tratte e in alcuni orari.

title

Dove vorremmo guidarla

Avremmo voluto guidare per più tempo la nuova Yaris Cross in città: il traffico è l’habitat naturale della piccola SUV giapponese, capace in queste condizioni di sfruttare il più possibile la modalità elettrica. Ci sarebbe poi anche piaciuto poter mettere alla prova l’ottimo pianale su una strada di montagna ma in Belgio i tornanti latitano…

Le concorrenti

Ford Puma EcoBoost Hybrid aut. ST-Line X La piccola SUV statunitense turbo mild hybrid benzina è spaziosa e monta un valido cambio automatico a doppia frizione ma non è molto efficiente.
Hyundai Kona HEV XLine Full hybrid come la Yaris Cross ma più potente e con un cambio automatico a doppia frizione. Bagagliaio migliorabile.
Renault Captur Hybrid Initiale Paris La variante più esclusiva della piccola SUV full hybrid francese è più potente della Yaris Cross. Come sulla rivale giapponese il cambio non convince nella guida sportiva.
Suzuki Vitara A/T La rivale più agguerrita, a nostro avviso, della Yaris Cross è anche l'unica dell'elenco disponibile a trazione integrale (2.500 euro in più, come sulla Toyota). Una crossover turbo mild hybrid comoda, potente (129 CV) e con un prezzo interessante.