Primo contatto

Porsche Cayenne Coupé, non solo moda

di Marco Coletto -

Abbiamo guidato la Porsche Cayenne Coupé: la variante sportiva della SUV di lusso di Zuffenhausen offre prestazioni pazzesche e non consuma un’esagerazione. Migliorabili le finiture e la versatilità, prezzo molto alto

La Porsche Cayenne Coupé è l’ultima arrivata nel segmento delle SUV/coupé: la variante più sportiva – e più esclusiva – della Sport Utility di lusso di Zuffenhausen può vantare un design più filante (linea del tetto più inclinata, altezza ridotta di 2 cm e lunotto quasi orizzontale) e muscoloso (fiancate allargate di 1,8 cm) impreziosito da uno spoiler posteriore adattivo che si estende fino a 13,5 cm quando si superano i 90 km/h e un abitacolo con due posti posteriori separati (il classico divano a tre posti è un optional gratuito) illuminato da un tetto panoramico in vetro (pagando si può avere in carbonio).

Nel nostro primo contatto abbiamo avuto modo di guidare la cattivissima versione Turbo spinta da un propulsore V8: scopriamo insieme i suoi pregi e difetti.

Porsche Cayenne Coupé: la gamma motori

La gamma motori della Porsche Cayenne Coupé è composta (per ora) da tre unità sovralimentate a benzina: un 3.0 V6 turbo da 340 CV, un 2.9 V6 biturbo da 441 CV e un 4.0 V8 biturbo da 549 CV.

title

Un gioiello sotto il cofano

Il punto di forza della Porsche Cayenne Coupé Turbo è sicuramente il motore: un 4.0 V8 a doppia sovralimentazione caratterizzato da una coppia stratosferica (770 Nm) in grado di offrire prestazioni degne di una supercar (“0-100” in 3,9 secondi, lo stesso tempo di una 911 Carrera S Cabriolet).

Il tutto con consumi incredibilmente bassi per un mezzo che pesa 2,2 tonnellate e sfiora i 550 CV di potenza: raggiungere gli 8,8 km/l dichiarati è impossibile ma con uno stile guida normale si riesce tranquillamente a stare sopra quota cinque.

title

Benvenuti a bordo

L’abitacolo della Porsche Cayenne Coupé, ottimamente insonorizzato, non offre molto spazio alle gambe e alla testa dei passeggeri posteriori – anche se va detto che chi acquista un veicolo del genere non mette la versatilità in cima alla lista delle priorità – e presenta alcune imperfezioni alla voce “finiture” (assemblaggi perfetti ma anche qualche plastica rigida di troppo nella parte centrale e inferiore della plancia). Adeguato, invece, il bagagliaio: nonostante le forme aerodinamiche può vantare un volume di 598 litri che diventano 1.513 quando si abbattono i sedili posteriori.

title

Costa tanto, offre il giusto

La Porsche Cayenne Coupé Turbo protagonista del nostro primo contatto ha un prezzo alto (151.230 euro, 5.124 euro più della Cayenne “standard”) e ha una dotazione di serie che comprende, tra le altre cose: Bose Sound System con potenza complessiva in uscita di 710 Watt e 14 altoparlanti incluso Subwoofer, cambio automatico Tiptronic S a 8 rapporti, cerchi in lega da 21”, cielo in Alcantara, climatizzatore automatico bizona, controllo telaio integrato Porsche 4D-Chassis Control, Connect Plus con modulo di navigazione online, Apple CarPlay, modulo telefono LTE con SIM Card Reader, wireless internet access e Porsche Car Connect, coprimozzi con stemma Porsche colorato, cruise control, fari a LED incluso PDLS (Porsche Dynamic Light System), interni in pelle, pacchetto Sport Chrono, ParkAssist anteriore e posteriore inclusa telecamera posteriore con funzione di pulizia, PCM (Porsche Communication Management con modulo di navigazione, predisposizione telefono cellulare, interfacce audio e sistema comandi vocali), portellone posteriore automatico, retrovisori ripiegabili elettricamente, sedili sportivi anteriori (18 vie, elettrici) con poggiatesta integrati, sensore pioggia, sospensioni pneumatiche con sistema di regolazione dell’assetto e dell’altezza incluso PASM (Porsche Active Suspension Management), tetto panoramico fisso e vernice metallizzata.

Per quanto riguarda la dotazione di sicurezza troviamo invece gli airbag frontali, laterali e a tendina, gli attacchi Isofix, l’avviso e l’assistenza alla frenata e il cofano motore attivo.

title

Porsche Cayenne Coupé: il design

Nel realizzare la Cayenne Coupé gli stilisti Porsche sono riusciti a disegnare un modello dall’identità precisa pur prendendo in prestito molti elementi del profilo dalla 911 e dalla Panamera.

title

Porsche Cayenne Coupé: le novità in cinque punti

  • Design più filante
  • Spoiler posteriore adattivo
  • Più bassa di 2 cm rispetto alla Cayenne “normale”
  • Tetto in vetro di serie
  • Due sedili posteriori singoli
Scheda tecnica
Lunghezza4,94 metri
Larghezza1,99 metri
Altezza1,65 metri
Acc. 0-100 km/h3,9 secondi
Bagagliaio598/1.513 litri
Caratteristiche motoreV8 biturbo benzina, 3.996 cc, 549 CV e 770 Nm di coppia
Prezzo151.230 euro
title

Dove l’abbiamo guidata

Nel nostro primo contatto abbiamo guidato la Porsche Cayenne Coupé in Calabria tra Lamezia Terme e Capo Vaticano attraversando le province di Catanzaro e Vibo Valentia: un percorso lungo e vario caratterizzato da curve veloci e lente e da qualche tratto autostradale.

NON TUTTI SANNO CHE – Il Tartufo di Pizzo, dolce tipico calabrese (un gelato alla nocciola spolverato di cacao e con un cuore di cioccolato fondente fuso) è il primo gelato in Europa ad aver ottenuto il marchio IGP.

title

Dove vorremmo guidarla

Le strade della Costa Azzurra sono l’habitat naturale della Porsche Cayenne Coupé, una SUV sportiva caratterizzata da un assetto mai troppo rigido, da uno sterzo eccellente, da freni potenti, da un cambio automatico (convertitore di coppia) in grado di regalare passaggi marcia fluidi e da un comportamento stradale equilibrato. Una Sport Utility “racing” che si esalta nel misto veloce, anche se per sfruttarla al massimo bisognerebbe portarla sulle Autobahn tedesche prive di limiti di velocità visto che può raggiungere i 286 km/h…

Le concorrenti

Land Rover Range Rover Sport SVR La rivale più pericolosa della Porsche Cayenne Coupé turbo: leggermente meno ingombrante e con un prezzo più accessibile. Il motore, però, è meno cattivo.
Land Rover Range Rover 5.0 Supercharged Autobiography Per chi cerca più eleganza, più spazio e più comfort e può rinunciare alle prestazioni.
Maserati Levante GTS Divertente nel misto stretto ma anche comoda. Migliorabile la versatilità.
Mercedes GLE Coupé AMG S Motore elastico, potentissimo (585 CV) ma anche molto assetato di benzina. Cambio così così.