Primo contatto

Opel Corsa, rivoluzione tedesca

di Marco Coletto -

Abbiamo guidato la nuova Opel Corsa. La sesta generazione della piccola tedesca è completamente nuova – il pianale e i motori sono gli stessi della Peugeot 208 – e punta sulla vivacità, sul comfort e sui bassi consumi per conquistare il pubblico. Ottimo il nuovo cambio automatico a 8 rapporti, migliorabili – invece - il bagagliaio e la dotazione di serie

La nuova Opel Corsa punta a diventare il punto di riferimento tra le piccole. La sesta generazione dell’icona di Rüsselsheim si presenta sul mercato in una veste completamente rinnovata: nello stile (quasi sportivo) e nei contenuti, con il pianale e i motori condivisi con la Peugeot 208.

Nel nostro primo contatto abbiamo avuto modo di guidare quella che per ora è la variante termica più grintosa della “segmento B” tedesca: la 1.2 130 CV, disponibile esclusivamente nell’allestimento GS Line e solo in abbinamento al cambio automatico (un validissimo convertitore di coppia a 8 rapporti). Scopriamo insieme i suoi pregi e difetti.

Opel Corsa: la gamma motori della sesta generazione

La gamma motori al lancio della nuova Opel Corsa è composta da cinque unità: tre 1.2 benzina a tre cilindri (aspirato da 75 CV e turbo da 101 e 131 CV), un 1.5 turbodiesel da 102 CV e un’unità elettrica – quella adottata dalla Corsa-e (la “cugina” della Peugeot e-208) – da 136 CV.

title

Abitacolo e bagagliaio

La Opel Corsa costa molto meno della Peugeot 208 ma non offre le finiture della “cugina” transalpina. A bordo c’è qualche plastica rigida di troppo: nella parte bassa della plancia, sui pannelli porta e persino ai lati del cruscotto digitale da 7” (chiamato Info Display).

L’abitabilità è nella media del segmento mentre il bagagliaio da 309 litri potrebbe essere più capiente.

title

Opel Corsa 1.2 130 CV: prezzo buono, dotazione da integrare

La Opel Corsa 1.2 130 CV protagonista del nostro primo contatto ha un prezzo interessante (20.750 euro) abbinato a una dotazione di serie da integrare: alzacristalli elettrici posteriori, cerchi in lega da 16”, cielo scuro, climatizzatore manuale, cruise control, Dynamic Appearance Pack (fasce sportive e scarico cromato), fari a LED, fendinebbia a LED, Info Display 7” digitale multicolor, modalità di guida Sport selezionabile, montante B nero lucido, Multimedia touch 7” a colori con radio DAB, 6 altoparlanti, Apple CarPlay, Android Auto, Bluetooth e USB anteriore, pedaliera sportiva, retrovisori regolabili elettricamente e riscaldabili, sedile guida regolabile a 6 vie e passeggero a 4 vie, sedile posteriore ripiegabile asimmetricamente 60/40, sedili sportivi in tessuto “Banda-Marvel Black” e volante in pelle.

Sorprende un po’ dover pagare a parte accessori come il climatizzatore elettronico monozona (250 euro), i sensori di parcheggio posteriori (300 euro) e il Sight Light Pack (250 euro: sensore pioggia, sensore luci e specchietto retrovisore elettrocromatico) mentre gli ottimi fari Matrix LED sono un vero affare a 600 euro.

Per quanto riguarda la sicurezza la Opel Corsa ha conquistato quattro stelle nei crash test Euro NCAP e può vantare una buona dotazione: airbag frontali, laterali e a tendina (con possibilità di disattivare il cuscino del passeggero), assistente alle partenze in salita, Lane Keep Assist, limitatore di velocità, monitoraggio pressione pneumatici (con kit di riparazione), predisposizione Isofix per i sedili posteriori, riconoscimento segnali stradali, rilevatore di stanchezza, sensore anticollisione e riconoscimento pedoni.

title

Nuova Opel Corsa: il design

La nuova Opel Corsa non è solo ricca di sostanza ma è anche una delle piccole più sexy in circolazione nonché una delle “segmento B” più aerodinamiche (Cx 0.29). I designer di Rüsselsheim sono riusciti a realizzare sulla stessa piattaforma della Peugeot 208 una vettura più filante con un profilo del tetto ispirato al mondo delle coupé: rispetto alla vecchia Corsa abbiamo un’altezza diminuita di 4,8 cm e una posizione di seduta più bassa di 2,8 cm.

title

Opel Corsa: le novità in 5 punti

  • il pianale CMP
  • il design completamente rivisto dentro e fuori
  • i nuovi motori (benzina, diesel + uno elettrico)
  • solo a cinque porte
  • i fari Matrix LED (optional)
Scheda tecnica
Lunghezza4,06 metri
Larghezza1,77 metri
Altezza1,43 metri
Acc. 0-100 km/h8,7 s
Bagagliaio309/n.d. litri
Caratteristiche motoreturbo benzina 3 cilindri, 1.199 cc, 131 CV e 230 Nm di coppia
Prezzo20.750 euro

Dove l’abbiamo guidata

Abbiamo guidato la sesta generazione della Opel Corsa in Croazia e più precisamente nella regione della Dalmazia tra Spalato e Sebenico. Un percorso ricco di curve tortuose che ci ha permesso di apprezzare il motore 1.2 turbo tre cilindri a benzina da 131 CV (silenzioso e pimpante: “0-100” in 8,7 secondi) e l’eccellente cambio automatico (un convertitore di coppia in grado di offrire passaggi marcia fluidi) a 8 rapporti, uno dei migliori della categoria.

Un abbinamento propulsore/trasmissione decisamente riuscito anche sotto il profilo dei consumi: impossibile, ovviamente, raggiungere i valori dichiarati nel poco realistico ciclo NEDC dalla Casa tedesca (da 21,7 a 22,2 km/l) ma si oscilla tranquillamente tra i 15 e i 20 km/l a seconda dello stile di guida.

Nonostante l’aspetto sportivo la Opel Corsa punta a offrire il massimo comfort: nelle curve è incollata all’asfalto ma sa anche essere comoda. Merito della taratura equilibrata degli ammortizzatori (non troppo rigidi, non esageratamente morbidi).

NON TUTTI SANNO CHE – Sebenico ha dato i natali a Dražen Petrović, uno dei più forti giocatori europei di basket di tutti i tempi.

title

Dove vorremmo guidarla

La Opel Corsa 1.2 130 CV protagonista del nostro primo contatto è una “Gran Turismo” in miniatura più sportiva nelle prestazioni che nel comportamento stradale: l’agilità in curva è in linea con quanto offerto dalla concorrenza e l’impianto frenante è potente ma ci saremmo aspettati uno sterzo più sensibile.

La piccola teutonica è rivolta a chi cerca una “segmento B” vivace con bassi costi di gestione (prezzo e consumi) e può tranquillamente essere usata come unica auto da una giovane coppia.

Le concorrenti

Honda Jazz 1.5 Dynamic Connect CVT Una piccola monovolume giapponese versatile, agile e costruita con cura. Il cambio automatico a variazione continua penalizza però le prestazioni e i consumi.
Renault Clio TCe 130 CV Intens Più spaziosa della Corsa e con un motore più elastico (ma anche più assetato di benzina)
Seat Ibiza 1.0 EcoTSI 115 CV DSG XCELLENCE La cugina spagnola della Polo punta sul prezzo contenuto.
Volkswagen Polo 1.0 TSI 115 CV DSG Prezzi alti e un bagagliaio poco sfruttabile quando si abbattono i sedili posteriori.