Primo contatto

Mercedes GLE 53 AMG: un leggero brivido ibrido

di Marco Coletto -

Abbiamo guidato (per poco tempo, purtroppo) la Mercedes GLE 53 AMG: la variante sportiva a sei cilindri della grande SUV più amata dagli italiani è raffinata, grintosa, pratica e ricca di tecnologia. Una Sport Utility mild hybrid benzina di lusso rivolta a chi cerca un mezzo completo

La Mercedes GLE 53 AMG è la variante sportiva a sei cilindri della seconda generazione della grande SUV tedesca, la Sport Utility di lusso più amata dagli italiani.

Nel nostro primo contatto abbiamo avuto modo di guidare – per poco tempo, purtroppo – la grintosa 4×4 mild hybrid (ibrida leggera, per intenderci) benzina della Stella: un mezzo raffinato, grintoso, pratico e ricco di tecnologia rivolto a chi cerca una vettura completa. Scopriamo insieme i suoi pregidifetti.

Mercedes GLE 53 AMG: come funziona il sistema mild-hybrid

Il motore della Mercedes GLE 53 AMG è un 3.0 mild hybrid benzina a sei cilindri in linea a doppia sovralimentazione – turbocompressore a gas di scarico più un compressore elettrico supplementare – in grado di generare una potenza complessiva di 457 CV (435+22) e una coppia totale di 770 Nm (520+250).

Un sistema mild hybrid che permette tra l’altro, in alcune Regioni, di non pagare il superbollo (3.286,95 euro, calcolati su 320 kW termici) per i primi tre anni.

L’alternatore-starter EQ-Boost installato tra il motore e il cambio genera 22 CV di potenza e 250 Nm di coppia, racchiude in un potente motore elettrico le funzioni di motorino di avviamento e di alternatore e alimenta anche la rete di bordo a 48V (che a sua volta alimenta attraverso un convertitore CC/CC la tradizionale rete a 12 volt che gestisce l’illuminazione, la plancia, le visualizzazioni per l’infotainment e le centraline di comando).

Il propulsore termico è più compatto rispetto a un’unità a benzina tradizionale in quanto privo della trasmissione a cinghia per i gruppi ausiliari sul lato frontale ed è più efficiente grazie anche al sistema di post-trattamento dei gas di scarico più vicino al motore. Solo il filtro antiparticolato continua a far parte dell’impianto di scarico nel sottoscocca.

title

Mercedes GLE 53 AMG: design, spazio e finiture

Il design della Mercedes GLE 53 AMG è grintoso ma non chiassoso: fuori spicca la mascherina del radiatore specifica AMG con 15 listelli verticali mentre dentro ci pensano alcuni dettagli rossi a rendere più sportivi gli interni (costruiti con grande cura e insonorizzati alla perfezione).

La grande SUV della Stella è un mezzo perfetto per le famiglie: il bagagliaio è ampio e l’abitacolo può accogliere fino a sette passeggeri (pagando 2.184 euro).

title

Mercedes GLE 53 AMG: prezzo e dotazione di serie

La Mercedes GLE 53 AMG protagonista del nostro breve primo contatto in pista ha un prezzo alto ma adeguato ai contenuti offerti (93.382 euro) e una dotazione di serie che comprende:

Pacchetti speciali

  • Pacchetto Premium

Pacchetti

  • Mirror Package

Esterni

  • Vetri oscurati (opzione removibile)

Design esterno

  • Estetica AMG

Assetto e sospensioni

  • Sospensioni attive
  • Airmatic o AMG Ride Control+ per motori AMG

Cerchi

  • Cerchi in lega leggera AMG da 20″ a 5 doppie razze verniciati in nero e torniti con finitura a specchio, con pneumatici ant. 275/50 R20, post. 275/50 R20

Fari

  • Sistema di assistenza abbaglianti adattivi Plus
  • Multibeam LED

Interni

  • Tappetini AMG
  • Copertura del bagagliaio Easy-Pack
  • Luci soffuse “ambient”
  • Portellone posteriore Easy-Pack

Telematica

  • Sistema multimediale MBUX
  • Interfacce USB supplementari
  • Carica wireless

Display

  • Realtà aumentata per la navigazione MBUX
  • Widescreen

Equipaggiamento abitacolo

  • Soglie d’ingresso anteriori illuminate con scritta “AMG”

Sedili

  • Sedili riscaldabili per lato guida e passeggero
  • Memory package

Volante

  • Volante Performance AMG in pelle Nappa nera

Equipaggiamenti

  • Serbatoio del carburante con volume maggiorato (85 l)

Cielo

  • Cielo in tessuto nero

Sistemi di assistenza alla guida

  • Blind Spot Assist: sistema di controllo dell’angolo morto di visuale degli specchietti
  • Active Lane Keeping Assist
  • Active Brake Assist
  • Pacchetto Parcheggio con telecamera a 360°
  • Controllo della pressione pneumatici
  • Traffic Sign Assist

AMG

  • Impianto di scarico Performance AMG
  • Tasti sul volante AMG

Rivestimenti in pelle sintetica artico e dinamica

  • Pelle sintetica artico/microfibra Dinamica nera con cuciture rosse

Equipaggiamenti speciali

  • Integrated Starter Generator Generation 1
  • Sistema 48V

Cambio

  • Cambio automatico a 9 rapporti 9G-Tronic Plus, con regolatore di velocità (Speedtronic) e limitatore di velocità (Speedtronic) inclusi; comandi al volante per uso sequenziale

Navigazione

  • funzioni estese MBUX
  • Navigatore

Audio

  • Radio Digitale

Climatizzazione

  • Climatizzazione automatica

Mercedes me connect. Servizi digitali

  • Predisposizione per servizi di navigazione (utilizzabile gratuitamente per 3 anni dall’attivazione)
  • Predisposizione per Setup vettura (utilizzabile gratuitamente per 3 anni dall’attivazione)
  • Predisposizione per Monitoraggio vettura (utilizzabile gratuitamente per 3 anni dall’attivazione)
  • Predisposizione per car sharing (utilizzabile gratuitamente per 3 anni dall’attivazione)
  • Modulo comunicazione (LTE)

Sicurezza e comfort

  • Airbag ginocchia
  • Tirefit

Utilità

  • Disattivazione automatica airbag anteriori
title
Scheda tecnica
Lunghezza4,92 metri
Larghezza1,95 metri
Altezza1,80 metri
Acc. 0-100 km/h5,3 s
Velocità max250 km/h
Caratteristiche motoreturbo mild hybrid benzina, 6 cilindri in linea, 2.999 cc, 457 CV. 770 Nm
Prezzo93.382 euro

Dove l’abbiamo guidata

Nel nostro primo contatto abbiamo guidato per pochi chilometri la Mercedes GLE 53 AMG in pista nell’autodromo di Vallelunga. La grande SUV sportiva della Stella se l’è cavata egregiamente mostrando un comportamento stradale rassicurante e coinvolgente: merito della trazione integrale, dei programmi di marcia specifici AMG e dell’assetto Active Ride Control+ AMG con sospensioni pneumatiche (comode nell’uso normale e con qualche reazione secca sulle sconnessioni in modalità Sport e Sport+, com’è giusto che sia).

Nonostante l’assetto rialzato la Sport Utility teutonica ha affrontato i cambi di direzione ad alta velocità con un rollio decisamente contenuto – l’unica lieve pecca arriva dallo sterzo, meno sensibile di quello che ci si potrebbe attendere da una vettura così ben progettata – mentre nei rettilinei ha tirato fuori i cavalli (“0-100” in 5,3 secondi), gestiti alla grande dall’eccellente cambio automatico (convertitore di coppia) a 9 rapporti.

NON TUTTI SANNO CHE – Il nome Vallelunga fu usato per battezzare la prima De Tomaso stradale di sempre.

title

Dove vorremmo guidarla

Avremmo voluto guidare la Mercedes GLE 53 AMG fuori dalla pista per valutare meglio l’effettivo supporto della tecnologia mild hybrid su una grande SUV pesante oltre due tonnellate spinta da un motore 3.0 sovralimentato a sei cilindri in linea da oltre 400 CV. Durante il test sul circuito abbiamo potuto apprezzare tutte le funzioni relative all’efficienza – recupero di energia, modalità di sailing (veleggiamento) in rilascio e start/stop – ma attendiamo una prova più approfondita su strada per l’analisi dei consumi reali (10,4 km/l dichiarati).

Le concorrenti

Audi SQ8 Ancora più cattiva della GLE (nel look e nelle prestazioni) ma anche molto più cara.
BMW X5 xDrive40i Msport L'esatto opposto della SQ8: più accessibile rispetto alla GLE 53 AMG ma anche meno coinvolgente.
BMW X6 xDrive40i Msport La base tecnica è la stessa della X5 ma le forme sono più sensuali.
Land Rover Range Rover Sport 3.0 SE La variante mild hybrid "base" della grande SUV britannica costa meno della GLE ed è più adatta all'off-road ma non è così divertente su asfalto.