Primo contatto

Mercedes C 43 S.W. AMG: station sportiva (ma non brutale)

La wagon di Stoccarda è divertente da guidare ma il motore V6 potrebbe essere più "cattivo"

Comfort Un po' troppo dura di sospensioni: una buona notizia per chi ama divertirsi, però...
Costi Quasi 70.000 euro di listino e consumi alti
Piacere di guida Il pacchetto sterzo/freni è da dieci e lode mentre il motore e il cambio non sono altrettanto "cattivi"
Ambiente 180 g/km di CO2 sono tanti

Prima di analizzare la Mercedes C 43 S.W. – la risposta di Stoccarda all’Audi S4 Avant – bisogna chiedersi cosa ci si aspetta da una vettura marchiata AMG.

Solitamente l’azienda di Affalterbach ci ha abituati a vetture cattive e brutali mentre questa variante sportiva a trazione integrale della station wagon di Stoccarda – a differenza delle più potenti versioni V8 – è molto efficace e divertente da guidare ma non altrettanto “ruggente”. Scopriamo insieme nel nostro primo contatto i pregi e i difetti della familiare V6 biturbo tedesca.

Finiture perfette, spazio così così

Alla voce “funzionalità” la C 43 AMG è identica alla Mercedes classe C S.W.: l’abitacolo offre spazio a sufficienza per la testa e le gambe dei passeggeri posteriori (ma il divano è adatto ad accogliere solo due occupanti) mentre il bagagliaio (490 litri che diventano 1.510 quando si abbattono i sedili posteriori) non è per i grandi carichi.

Le finiture, in compenso, rasentano la perfezione (così come l’ergonomia, salvo la levetta dei tergicristalli posizionata a sinistra come da tradizione) e la dotazione di serie è piuttosto ricca: assetto sportivo RIDE CONTROL AMG, cerchi in lega da 18”, climatizzatore automatico bizona, cruise control, fari anteriori a LED, Mirror Package (retrovisori esterni ripiegabili elettricamente e retrovisore interno ed esterno sinistro autoanabbagliante), sensore pioggia e sistema multimediale tablet integrato Comand Online con schermo HD da 8,4”, touchpad, navigatore e radio Bluetooth DVD SD USB.

La station wagon dalla doppia anima

La Mercedes C 43 S.W. AMG è una station wagon dalla doppia anima: nella guida normale è silenziosissima e quando si schiaccia l’acceleratore regala una spinta notevole (ma mai brutale). Chi è abituato alle V8 di Affalterbach rischia di rimanere deluso dalla risposta di questo sei cilindri a V biturbo.

Il motore 3.0 V6 biturbo a benzina è ricco di cavalli (367) e di coppia (520 Nm) e offre prestazioni degne di una supercar (250 km/h di velocità massima e 4,8 secondi per accelerare da 0 a 100 chilometri orari) ma da un’unità a doppia sovralimentazione ci saremmo aspettati un’erogazione più pronta ai bassi regimi e più possente. Anche dal cambio automatico 9G-TRONIC a nove rapporti – molto fluido nei passaggi marcia – avremmo voluto una risposta più pronta (leggasi rapidità di esecuzione) al momento di tirare fuori gli artigli.

Il pacchetto sospensioni/sterzo/freni della Mercedes C 43 S.W. è invece da vera AMG: l’assetto sportivo RIDE CONTROL AMG con ammortizzatori elettronici regolabili regala un comportamento stradale incredibilmente agile nel misto stretto e la risposta del volante è di un’efficacia spaventosa. Senza dimenticare gli spazi d’arresto contenuti in ogni situazione di guida.

Divertente e sicura

Oltre ad essere piacevole da guidare la station wagon sportiva della Stella è anche un’auto molto sicura: offre una buona visibilità in tutte le direzioni (anche se i sensori di parcheggio sono incredibilmente optional) e ha una dotazione molto ricca che comprende – tra le altre cose – gli airbag frontali, laterali, a tendina e per le ginocchia del guidatore, gli attacchi Isofix, il Collision Prevention Assist (che analizza la distanza di sicurezza), la frenata automatica e il sistema di controllo della pressione degli pneumatici.

Costa (e beve) tanto

Il prezzo della Mercedes C 43 S.W. AMG è alto – 68.927 euro – e anche i consumi non scherzano. Il valore dichiarato dalla Casa di Stoccarda è di 13,0 km/l dichiarati ma in realtà è impossibile divertirsi e allo stesso tempo stare sopra quota 10.

La station wagon sportiva teutonica, in compenso, è un assegno circolare (come tutte le vetture della Stella) quando si tratta di rivenderla mentre la garanzia è di soli due anni a chilometraggio illimitato: il minimo di legge.

Scheda Tecnica
Motorebiturbo benzina
N. cilindri/cilindrataV6, 2.996 cc
Potenza270 kW (367 CV) a 5.500 giri
Coppia520 Nm a 2.000 giri
Trazioneintegrale permanente
Velocità massima250 km/h
Acc. 0-100 km/h4,8 s
Consumo urb./extra/medio9,3/15,6/13,0 km/l
Dimensioni4,70/1,81/1,46 m
Passo2,84 metri
Archivio

Il video ufficiale della nuova Mercedes Classe C Stagion Wagon

Il video ufficiale della nuova familiare della Stella

Foto

Mercedes SL, la storia in foto

Il giusto mix tra eleganza e sportività.

Foto

Mercedes classe A, l'evoluzione

Nasce nel 1997 come piccola monovolume ma dal prossimo anno si trasformerà in una compatta sportiva.