Primo contatto

Nuova Lexus UX: al volante della crossover compatta

di Junio Gulinelli -

I giapponesi puntano sulla full-hybrid dinamica per sfondare nel segmento delle C-SUV Premium

La chiamano ‘urban crossover’, ma la nuova Lexus UX è una sport utility compatta, completa e dalla personalità multipla. Non solo un’auto per la città, insomma. È la scommessa del brand giapponese nel competitivo e inarrestabile segmento delle C-SUV, dove dovrà vedersela con le altre Premium Audi Q3, BMW X2 e Mercedes GLA (o Infiniti QX per restare in Giappone).

Tanto per cominciare una cosa fondamentale: è la prima Lexus costruita sulla nuova piattaforma globale GA-C (che a sua volta si basa sull’architettura TNGA di Toyota). Il che le da subito due qualità importanti: una buona rigidità e un centro di gravità basso, caratteristiche che si traducono in una buona dose di agilità e in buone sensazioni al volante.

Compatta, versatile, volendo con la trazione integrale, vuole essere anche dinamica. Tutto ciò con eleganza, comfort e alta qualità.

Siamo venuti a Barcellona a metterla alla prova e a interrogarla proprio su questi temi.

title

DIMENSIONI E LOOK

Prima di tutto le dimensioni: la Lexus UX misura 4.495 mm in lunghezza, 1.840 mm in larghezza e 1.540 mm in altezza, con una distanza tra gli assi di 2.640 mm. Non generosissimo il portabagagli che offre 320 litri di spazio, che scendono a 284 nella versione 4WD.

Esteticamente il design della nuova UX è dettato dal nuovo linguaggio stilistico Lexus, con l’ormai familiare, gigantesca, griglia a clessidra, con una nuova trama e i fari sottili e taglienti.

I passaruota anteriori e posteriori sono ben in evidenza, con linee studiate appositamente per convogliare i flussi d’aria e ridurre le turbolenze. Stesso discorso per i gruppi ottici posteriori composti, da un estremo all’altro, da 120 luci a LED che attraversano orizzontalmente tutta la coda della UX simulando una sorta di spoiler.

I cerchi sono da 17 pollici, di serie, sugli allestimenti inferiori, da 18 per le top di gamma F-Sport e Luxury. I clienti potranno scegliere tra una gamma di 13 tinte per la carrozzeria, due delle quali create appositamente per la nuova Lexus UX F-Sport: Bianco F-Sport e Blu Zaffiro.

title

L'ABITACOLO DELLA LEXUS UX: TANTA TECNOLOGIA E COMFORT

Dentro è decisamente dove la nuova Lexus UX sorprende di più. La Casa giapponese ha disegnato un abitacolo Premium con materiali di alta qualità e rifiniture precise e curate al dettaglio. Appena ci si siede a bordo si nota subito l’impegno dei giapponesi per raggiungere l’altezza qualitativa della concorrenza tedesca, ma differenziandosi.

L’ambiente è ispirato a quello della coupé sportiva LC e tutto è orientato al guidatore, la cui seduta è abbastanza bassa per trattarsi di un SUV e la posizione di guida è buona. Unico difetto, che riguarda i più alti: c’è poco spazio tra il volante e le ginocchia, il che si nota nelle curve quando si incrociano le mani.

Bello il tunnel centrale, pulito ed ergonomico, mentre la tappezzeria è ispirata al ‘sashiko’, una tecnica tradizionale di cucitura giapponese, impiegata anche per le uniformi delle arti marziali come il judo e il kendo. Pura influenza giapponese, insomma.

Con gli allestimenti Business, Executive e Luxury si può scegliere tra cinque colori per gli interni: Cobalto, Nero, Bianco cenere, Terra e Cammello. Oltre al nero, poi, l’allestimento F-Sport offre anche gli esclusivi colori Rosso Corallo e Bianco F.

A bordo della Lexus UX la tecnologia non manca. Al centro della plancia è posizionato un grande schermo da 7 pollici per le versioni più modeste, da 8 per gli allestimenti superiori. Le funzioni del sistema di infotainment si controllano tramite il classico (e non comodissimo) touchpad, posizionato sul tunnel centrale, la cui precisione a volte non è delle migliori e delle più comode. Bisogna prenderci un po’ la mano.

title

RICCA DOTAZIONE DI SERIE E SICUREZZA GARANTITA SU TUTTE LE VERSIONI

Le versioni top di gamma della Lexus UX, come quella in prova, sfoderano una dotazione di serie completa con tanto di dock station per ricaricare lo smartphone, sedili riscaldabili e ventilati, Head Up Display, cruise control attivo, impianto stereo premium Mark Levinson con 13 altoparlanti, amplificatore ad otto canali da 668 W, sistema Quantum Logic e tecnologia ClariFi per un effetto “concerto” a bordo. Ci si sente veramente coccolati.

E poi tutti gli allestimenti sono dotati di serie del pacchetto Lexus Safety Sistem+ con all-speed dynamic radar Cruise Control, Pre-Crash con funzione di rilevamento pedoni, lane tracing assist con lane departure alert e steering assist, road sign assist, adaptive high-beam System e fari dotati di tecnologia intelligent high-beam.

title

BARICENTRO BASSO E TELAIO DINAMICO

Come già accennato, la nuova Lexus UX gode dei vantaggi della nuova piattaforma GA-C. L’uso dell’acciaio ad alta resistenza e di saldature laser dotano di un’elevata rigidità la struttura di questa crossover. E al volante si nota.

La UX ha un centro di gravità basso e questo si percepisce appena ci si siede al posto guida. Per quanto riguarda la sospensione ci sono delle novità: quella montata sulla F-Sport è adattiva e si chiama AVS (Adaptive Variable Suspension).

Chi ha buona memoria ricorderà che si tratta dello schema inaugurato dalla sportiva LC Coupé. Questo sistema è in grado di regolare gli ammortizzatori su 650 diversi livelli, adattandoli in base ai segnali inviati dallo sterzo e dai sensori G lineari.

Inoltre il guidatore può impostare la guida su tre diversi setup: Normal, Eco e Sport (Sulla F-Sport c’è anche Sport+). Il tutto si riflette in un buon feeling di guida, con uno sterzo preciso, rollio quasi nullo e una buona aderenza.

C’è da dire che l’allestimento F-Sport offre un assetto notevolmente più “d’attacco”, con sospensioni più rigide, sterzo più consistente e un sound (amplificato) da vera sportiva.

title

IN EUROPA C'È SOLO LA LEXUS UX 250h

In Europa sotto al cofano della nuova Lexus UX 250h troveremo esclusivamente il nuovo sistema ibrido (full) di ultima generazione. Con una potenza complessiva di 184 CV vanta un’ottima efficienza.

Combina il nuovo motore quattro cilindri da 2 litri e 152 CV a ciclo Atkinson, che dichiara un’efficienza termica del 41%, con un motore elettrico alimentato da una batteria al nichel-metallo idruro da 1,2 kWh (posizionata sotto i sedili posteriori). La trasmissione è affidata al solito e-Cvt a variazione continua.

title

GUIDA COMFORT CON IL FULL HYBRID

I cavalli a disposizione li dimostra tutti, con un’accelerazione brillante, coadiuvata dal sostegno del motore elettrico che garantisce coppia fin dai bassi regimi. Ciò che si apprezza di più al volante è l’alto grado di comfort di guida. È un powertrain dall’elevata potenzialità, abbinato a una trasmissione che predilige però la guida rilassata e calma. I soliti pro e contro del noto e-cvt che già conosciamo. Va capito e assecondato, non maltrattato. Tradotto: meglio essere dolci con il gas per non far andare su di giri il quattro cilindri. Bene i consumi. La 2WD che abbiamo provato dichiara sulla carta tra i 5,3 e i 5,8l/100 km (ciclo WLTP). Il nostro computer di bordo a fine test drive segnava 7l/100 km reali.

title

ANCHE CON LA TRAZIONE INTEGRALE

La nuova Lexus UX viene proposta anche con la trazione integrale, che costa 2mila euro in più. Il sistema in questo caso si chiama E-Four e adotta un ulteriore motore elettrico montato sul differenziale posteriore. La ripartizione della coppia tra l’asse anteriore e posteriore viene ottimizzata automaticamente in fase di accelerazione, in curva, oppure in caso di guida sul bagnato fornendo maggiore trazione dietro. 

title

I PREZZI DELLA LEXUS UX

Le prime consegne della Lexus UX inizieranno a marzo, con due weekend porte aperte il 9-10 e 16-17 marzo. Viene proposta con 5 allestimenti e prezzi che oscillano tra i 37.900 euro delle entry level Executive e Business fino ai 47.900 euro della top di gamma Luxury.

Con l’Hybrid Bonus, però, (ritiro usato, permuta o rottamazione) si risparmiano fino a 4mila euro su ogni allestimento.

LEXUS UX 2019: IL VIDEO