Primo contatto

Lexus RX: come va il restyling

di Marco Coletto -

Abbiamo guidato la Lexus RX restyling: l’ultima evoluzione della quarta serie della SUV ibrida “premium” giapponese ha conservato gli stessi pregi (bassi consumi) e difetti (cambio CVT) di prima

La quarta generazione della Lexus RX ha beneficiato di un leggero restyling a quattro anni dal lancio che ha portato alcune modifiche estetiche e tecniche alla grande SUV ibrida “premium” giapponese.

Nel nostro primo contatto abbiamo avuto modo di guidare la Lexus RX restyling nell’allestimento sportivo F Sport: scopriamo insieme i suoi pregi e difetti.

Cosa è cambiato con il restyling

Il restyling ha portato alla quarta generazione della Lexus RX alcune modifiche estetiche (frontale e coda rivisti), un sistema di infotainment impreziosito da un touchscreen e dalla compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay e diversi cambiamenti alla scocca e alle sospensioni per migliorare il piacere di guida. Senza dimenticare gli originali abbaglianti adattivi BladeScan: i fari a LED generano luce con uno specchio rotante ad alta velocità, che viene poi trasferita su una lente per illuminare la strada.

Per quanto riguarda il resto stiamo parlando della solita RX: una grande SUV relativamente poco ingombrante per il segmento (4,89 metri di lunghezza, la concorrenza risponde con mezzi che sfiorano i cinque metri) penalizzata da un bagagliaio non molto capiente (539 litri che diventano 1.612 quando si abbattono i sedili posteriori) e da un abitacolo che non offre molto spazio alle gambe e alle spalle dei passeggeri posteriori.

title

Lexus RX restyling: come va su strada

La Lexus RX restyling non nasce per aggredire le curve ma per offrire il massimo comfort: il motore 3.5 V6 a benzina abbinato a un’unità elettrica in grado di generare una potenza totale di 313 CV predilige le andature rilassate, anche perché quando si preme più del necessario il pedale dell’acceleratore ci si ritrova a dover gestire l’effetto scooter del cambio automatico CVT a variazione continua. Il risultato? Prestazioni penalizzate (“0-100” in 7,7 secondi) e una rumorosità marcata dovuta all’incremento immotivato del numero di giri del propulsore termico.

Per quanto riguarda il resto segnaliamo uno sterzo sufficientemente reattivo e un comportamento stradale leggermente migliorato rispetto a prima: merito dell’irrigidimento della scocca, delle barre stabilizzatrici e dei mozzi e del Friction Control Device che massimizza lo smorzamento delle alte frequenze (cioè le oscillazioni causate dalle micro-asperità della carreggiata). Migliorabile, invece, l’impianto frenante.

title

Prezzo giusto, dotazione ottima

La Lexus RX F Sport restyling protagonista del nostro primo contatto ha un prezzo interessante – 76.900 euro (solo 550 euro in più rispetto a prima) – e una dotazione di serie ricca: allestimento esterni F Sport (griglia a nido d’ape e loghi laterali, specchietti retrovisori esterni neri e disegno dei paraurti dedicato F Sport), AVS (ammortizzatori adattivi ad alte prestazioni), barra stabilizzatrice attiva antirollio, barre al tetto, cerchi in lega da 20” con pneumatici 235/55 R20 Design F-Sport, comandi integrati nel volante audio/display/telefono/riconoscimento vocale/safety, EPS (servosterzo elettrico ad indurimento variabile), display multifunzione da 4,2”, doppia porta USB e presa AUX, fari 3LED Blade Scan automatici adattivi, impianto audio con 12 altoparlanti, subwoofer e lettore CD (!), lavafari, Lexus Premium Navigation con display a colori da 12,3” touchscreen e touchpad, luci diurne, luci posteriori e luci di stop a LED, modalità di guida Eco/Normal/Sport, modalità di guida EV, modalità di guida Sport+, orologio analogico con illuminazione a LED e sistema GPS, proiettori e fari fendinebbia a LED con funzione cornering, sensore crepuscolare con dispositivo “Follow Me Home”, sintonizzatore DAB, sistema di connessione telefonica Bluetooth e connettività audio, smartphone integration, Smartphone Wireless Charger, sound generator, specchietti retrovisori esterni ripiegabili e regolabili elettricamente, riscaldati, elettrocromatici con memoria, telecamera posteriore di assistenza al parcheggio, trazione integrale, vernice anti-graffio, vetri con filtro UV e ad isolamento termico e vetri posteriori oscurati.

La dotazione di sicurezza comprende: ABS, airbag frontali, laterali, a tendina e per le ginocchia dei passeggeri anteriori, BAS (sistema di assistenza alla frenata), ECB (controllo elettronico della frenata), EBD (distribuzione elettronica della forza frenante), EBS (segnale frenata di emergenza), HAC (assistenza alla partenza in salita), Lexus Safety System+ (sistema Pre Crash Safety e cruise control adattivo, riconoscimento segnaletica stradale basato su telecamera, avviso e assistenza mantenimento corsia e sistema di rilevazione stanchezza), pretensionatori cinture sedili anteriori e posteriori esterni, sedili anteriori con protezione del colpo di frusta,segnale acustico e spia luminosa cinture sedili anteriori non allacciate, sistema di sicurezza Isofix per ancoraggio del seggiolino sui sedili posteriori laterali, TPWS (controllo elettronico pressione pneumatici), TRC (controllo elettronico della trazione), VDIM (gestione integrata delle dinamiche del veicolo) e VSC+ (controllo elettronico della stabilità).

title

Lexus RX restyling: il design

I designer Lexus hanno approfittato del restyling della RX per effettuare qualche lieve modifica allo stile: nuova griglia frontale a clessidra ispirata a quella della sorella minore UX, fari anteriori più sottili, paraurti con forme più arrotondate e una linea più estesa che collega i pannelli sottoporta con la parte inferiore della mascherina per dare un maggiore senso di potenza e stabilità.

Nella coda troviamo un look più muscoloso ed elegante con più continuità tra il paraurti inferiore e i parafanghi. I fari, i catarifrangenti, l’underguard e i terminali di scarico sono posizionati su una linea orizzontale e i gruppi ottici presentano uno schema a forma di L. Negli interni – sempre rifiniti in modo eccellente – spicca invece il nuovo display centrale da 12,3” finalmente dotato di touchscreen (troppo lontano dal guidatore).

title

Lexus RX restyling: le novità in 5 punti

  • scocca più rigida
  • sospensioni più performanti
  • Android Auto e Apple CarPlay
  • nuova griglia frontale
  • fari anteriori più sottili
Scheda tecnica
Lunghezza4,89 metri
Larghezza1,89 metri
Altezza1,71 metri
Acc. 0-100 km/h7,7 s
Bagagliaio539/1.612 litri
Caratteristiche motoreV6 ibrido benzina, 3.456 cc, 313 CV
Prezzo76.900 euro

Dove l’abbiamo guidata

Abbiamo guidato la Lexus RX restyling sulle strade di Ibiza (Spagna) su un percorso caratterizzato da curve tortuose affrontato a velocità contenuta, quasi sempre sotto i 100 km/h.

NON TUTTI SANNO CHE – La discoteca più grande del mondo si trova a Ibiza: il Privilege.

title

Dove vorremmo guidarla

La Lexus RX restyling – come tutte le full hybrid – regala le cose migliori nel traffico cittadino: nel ciclo urbano il motore elettrico interviene molto spesso consentendo di risparmiare tantissimo carburante.

La grande SUV ibrida “premium” nipponica se la cava egregiamente anche sulle strade statali, a patto di saperla guidare in modo efficiente: la Casa del Sol Levante dichiara percorrenze pari a 16,9 km/l e durante il nostro primo contatto siamo riusciti a sfiorare quota 15 con uno stile di guida normale. Difficile, se non impossibile, trovare mezzi a doppia alimentazione benzina/elettrica così virtuosi in questo segmento: molte Case rivali sono state capaci di creare mezzi più divertenti da guidare ma alla voce “consumi” nessuno riesce ancora a eguagliare i prodotti del Gruppo Toyota.

Le concorrenti

Audi Q7 50 TDI Business Ibrida (mild, però) e diesel: una grande SUV grintosa fuori e spaziosa dentro.
Audi Q8 55 TFSI Quasi una rivale diretta: ibrida benzina (ma mild), prezzi simili e un motore più potente e più cattivo sotto il cofano. Costa e consuma di più della Lexus.
Mercedes GLE 400 d Sport Una grande SUV diesel per i tradizionalisti che non sono soggetti a blocchi del traffico.
Mercedes GLE Coupé 400 Exclusive Per chi percorre pochi chilometri (il motore è a benzina) e per chi vuole un look più sportivo. Attenzione: presto arriverà il nuovo modello.