Primo contatto

Audi Q4 e-tron, la nostra prova in Val Rendena

di Ilaria Brugnotti -

Audi Q4 e-tron è la SUV media elettrica della Casa tedesca, disponibile a trazione posteriore o integrale. Ecco la nostra prova sulle strade della Val Rendena

Audi Q4 e-tron, il video della prova sulle strade della Val Rendena

Nasce elettrica, la nuova Audi Q4 e-tron, sulla piattaforma dedicata MEB del Gruppo Volkswagen e si contraddistingue per un look piuttosto sportivo e muscolare: sbalzo anteriore ridotto, e calandra single frame ottagonale sono il biglietto da visita della parte frontale, sulla quale spiccano i proiettori Audi Matrix LED che consentono di scegliere, come optional, fra quattro diversi disegni luminosi.

Dimensioni simili a quelle di una Q3 (è lunga 4 metri e 59 cm) e spazio a bordo da suv di categoria superiore: nuova Audi Q4 e-tron si contraddistingue anche per il baricentro basso e l’equilibrata distribuzione dei pesi, anche grazie alla collocazione della batteria nella zona centrale, tra i due assali.

La nostra versione in prova, la più potente di tutta la gamma, abbinata alla trazione integrale, ha un’autonomia dichiarata di quasi 500 Km secondo il ciclo di omologazione WLTP. A muoverla ci pensano due motori elettrici – uno per assale – per un totale di 299 CV. In corrente alternata fino a 11 kW, con una colonnina domestica, servono circa sette ore e mezza per una ricarica completa. Se si sceglie, invece, una colonnina fast charged, si possono sfruttare fino a 125 kW, quindi la batteria si ricarica per l’80% in meno di quaranta minuti.

Oltre alla nostra versione in prova, disponibili anche le varianti da 170 e 204 CV entrambe a trazione posteriore. Nel nostro test drive fra le strade della Val Rendena abbiamo utilizzato l’opzione “efficiency” per ottimizzare al meglio il consumo della batteria e abbiamo anche potuto contare su tre livelli di recupero di energia nelle fasi di rilascio, selezionabili dal guidatore.

Estremamente silenziosa e confortevole da guidare, Audi Q4 e-tron è proposta con tre varianti d’assetto: standard, sportivo e con ammortizzatori regolabili. La nostra versione in prova ha anche lo sterzo progressivo a servo assistenza e demoltiplicazioni variabili, oltre che alla gestione elettronica della marcia Audi drive select.

Per supportare il guidatore, non mancano, l’head up display con realtà aumentata, il monitor da 11,6 pollici MMI touch, con piattaforma d’infotainment MIB 3 e i comandi a “sfioramento” del volante, simili a quelli disponibili sugli smartphone.

Diverse le formule di possesso della vettura: all’acquisto tradizionale, si affianca una nuova possibilità di noleggio. Al breve termine se ne aggiunge una a lungo termine – all inclusive – che prevede un canone mensile di 499 euro, per la versione Q4 40 e-tron da 204 CV Business (36 mesi/45 mila chilometri) e comprende, fra l’altro: accesso gratuito per 12 mesi al servizio Audi e-tron charging service, ricarica domestica, assistenza, personal assistant, unicum sul mercato che prevede un contatto diretto h 24 con un contatto diretto tra acquirente e assistente Audi.

Audi Q4 e-tron è già disponibile nelle concessionarie a partire da 45.700 Euro. Per la nostra versione in prova, top di gamma, bisogna mettere in conto 62.100 Euro.

Audi Q4 e-tron, le più belle immagini