Primo contatto

Audi A6 allroad: la Avant per l’off-road

di Marco Coletto -

Abbiamo guidato la nuova Audi A6 allroad: la quarta generazione della station wagon tedesca che strizza l’occhio al mondo delle SUV è versatile come la Avant da cui deriva ed è molto più efficace in fuoristrada. Il peso maggiorato (+ 55 kg per la 50 TDI da noi provata) incide però sulle prestazioni e sui consumi

L’Audi A6 allroad – giunta alla quarta generazione – è una station wagon a trazione integrale derivata dalla A6 Avant che strizza l’occhio al mondo (e ai clienti) delle SUV.

Nel nostro primo contatto abbiamo avuto modo di guidare la variante intermedia 50 TDI (quella più venduta) della familiare “off-road” di Ingolstadt, dotata di un motore 3.0 mild hybrid V6 turbodiesel da 286 CV. Scopriamo insieme i suoi pregi e difetti.

Le differenze con la A6 Avant

L’Audi A6 allroad si distingue dalla A6 Avant per il look “all terrain”, per il peso maggiorato (+ 55 kg per la versione 50 TDI protagonista del nostro primo contatto) e per i contenuti: assetto rialzabile fino a un massimo di 18,4 cm da terra, sospensioni pneumatiche adattive air suspension allroad, due nuove modalità di guida (allroad e offroad/lift) e una funzione che permette di monitorare l’inclinazione longitudinale e trasversale della vettura, l’angolo di sterzata e il livello delle sospensioni. La capacità di traino è di 2.500 kg.

Invariata, invece, la versatilità: il bagagliaio è immenso (565 litri che diventano 1.680 quando si abbattono i sedili posteriori, frazionabili nel rapporto 40:20:40) ed è impreziosito dal portellone e dalla cappelliera ad azionamento elettrico. I passeggeri posteriori, poi, hanno un mare di spazio per la testa e le spalle (anche se va detto che alcune rivali offrono più centimetri nella zona delle gambe).

title

Audi A6 allroad: i motori

La gamma motori della nuova Audi A6 allroad è composta da tre unità 3.0 V6 mild hybrid turbodiesel TDI da 231, 286 e 349 CV abbinate a un cambio automatico tiptronic (convertitore di coppia) a 8 rapporti. A novembre vedremo anche un 3.0 V6 turbo mild hybrid benzina da 340 CV dotato di una trasmissione S tronic a doppia frizione.

title

Audi A6 allroad: come va in fuoristrada

Meglio di tante SUV. La dotazione “off-road” è completa di tutto il necessario (trazione integrale con differenziale centrale autobloccante, sospensioni pneumatiche e assistente alla discesa) e l’altezza da terra varia a seconda della velocità e della modalità di guida selezionata: con i programmi “auto” e “comfort” si viaggia a 13,9 cm dal suolo (12,9 se si opta per “dynamic”), oltre i 120 km/h si scende a 11,4 cm mentre in “allroad” – fino a 80 km/h – si arriva a 16,9 cm. Ma non è tutto: quando il gioco si fa duro si può infatti portare l’altezza a 18,4 cm scegliendo la modalità “offroad/lift” e non superando i 35 km/h di velocità massima.

title

Audi A6 allroad: come va su strada

Su asfalto l’Audi A6 allroad punta più sul comfort che sul piacere di guida. Meno agile della Avant per via del peso maggiorato e del baricentro rialzato, ospita sotto il cofano un motore 3.0 V6 mild hybrid turbodiesel TDI da 286 CV e 620 Nm di coppia che potrebbe essere più brioso (specialmente ai bassi regimi).

In modalità “comfort” si viaggia come su dei cuscini (il tutto abbinato a un abitacolo costruito con grande cura e insonorizzato alla perfezione) mentre quando si cerca il brio si può contare su un eccellente impianto frenante e su un comportamento stradale rassicurante. Il cambio automatico tiptronic (convertitore di coppia) a 8 rapporti regala passaggi marcia fluidi: la trasmissione ideale per chi vuole sentirsi coccolato.

Capitolo consumi: la Casa tedesca dichiara percorrenze comprese tra 12,8 e 13,5 km/l (più alte rispetto alla A6 Avant dotata dello stesso motore, sempre per via dei 55 kg in più e della maggiore altezza da terra). Durante il nostro test siamo riusciti a confermare questi valori adottando uno stile di guida normale.

title

Costa tanto, dotazione da integrare

L’Audi A6 allroad 50 TDI protagonista del nostro primo contatto ha un prezzo piuttosto alto – 69.300 euro – abbinato a una dotazione di serie da integrare: Audi adaptive air suspension, Audi connect, Audi music interface e interfaccia Bluetooth, cerchi in lega da 18”, climatizzatore automatico bizona comfort, colore di contrasto grigio scandium opaco per la sezione inferiore dei paraurti, le modanature ai passaruota e le longarine sottoporta verniciate, cruise control con limitatore di velocità, fari full LED con lavafari, inserti verniciati in colore grigio grafite con cornice look alluminio, portellone vano bagagli ad apertura e chiusura elettrica, radio MMI Plus con MMI touch response e ricezione radio digitale, sedili rivestiti in tessuto/similpelle, servosterzo progressivo, sistema di ausilio al parcheggio anteriore e posteriore, sistema di navigazione MMI con touch response (display touch a colori da 8,8” e unità di controllo MMI con display a colori da 8,6”) e volante multifunzione rivestito in pelle a razze doppie con bilancieri.

Per quanto riguarda la dotazione di sicurezza troviamo: assistente alla discesa, Audi lane departure warning, Audi pre sense front con sistema di protezione dei pedoni ed Emergency Call e service call.

Tra gli optional più importanti segnaliamo invece il differenziale posteriore sportivo, i fari a LED Matrix, il gancio di traino con assistente al rimorchio, i sedili anteriori con ventilazione e funzione massaggio, lo sterzo integrale dinamico e la telecamera 360°.

title

Audi A6 allroad: il design

Facile distinguere esteticamente un’Audi A6 allroad da una Avant: calandra con sei lamelle verticali in alluminio ispirate alle Sport Utility della gamma Q, sezioni inferiori dei paraurti, modanature ai passaruota e longarine sottoporta nel colore a contrasto grigio scandium, protezioni sottoscocca, mancorrenti al tetto specifici, cornici dei finestrini dedicate e inserti in corrispondenza dell’estrattore in color alluminio. Senza dimenticare l’inedita tinta verde Gavial che omaggia la prima serie della familiare off-road teutonica.

title

Audi A6 allroad: le novità in 5 punti (rispetto alla vecchia serie)

  • nuovo pianale MLBevo
  • motori mild hybrid
  • look off-road più marcato
  • MMI Touch Response
  • vernice Gavial Green
Scheda tecnica
Lunghezza4,95 metri
Larghezza1,90 metri
Altezza1,47 metri
Acc. 0-100 km/h5,9 s
Bagagliaio565/1.680 litri
Caratteristiche motoreV6 turbodiesel mild hybrid, 2.967 cc, 286 CV e 620 Nm di coppia
Prezzo69.300 euro

Dove l’abbiamo guidata

Abbiamo guidato l’Audi A6 allroad protagonista del nostro primo contatto tra Trieste e la Slovenia: un percorso contraddistinto da un breve tratto autostradale, da tanto misto stretto (spesso su superfici a scarsa aderenza) e da un percorso off-road leggermente impegnativo (niente di estremo, ovviamente) che ci ha permesso di valutare le doti fuoristradistiche della station wagon 4×4 dei quattro anelli.

NON TUTTI SANNO CHE – Nello stabilimento balneare Pedocin di Trieste ci sono due sezioni separate da un muro: una riservata agli uomini, l’altra alle donne e ai bambini con meno di 12 anni.

title

Dove vorremmo guidarla

L’Audi A6 allroad è l’auto perfetta per chi affronta spesso tratti impegnativi in montagna e non ama le SUV: una familiare comodissima nei lunghi viaggi – anche se non molto agile nelle curve per via delle dimensioni esterne ingombranti e del peso – che permette al conducente di poter andare (quasi) ovunque.

Le concorrenti

Audi A6 Avant 50 TDI Business Plus L’unica vera rivale della A6 allroad si trova in casa: meno efficace nell’off-road impegnativo ma comunque valida sulle superfici a scarsa aderenza.
BMW 530d xDrive Touring Sport Una valida stradista rivolta a chi cerca il massimo piacere di guida su asfalto. Il motore è diesel ma senza il supporto elettrico.
Mercedes E 300 de S.W. Sport Più potente della A6 allroad e molto più ibrida (è plug-in). La trazione, però, è posteriore…
Volvo V90 Cross Country T6 Business Plus Look off-road e trazione integrale con sotto il cofano un motore a benzina. Per chi percorre pochi chilometri e/o ha paura a comprare un diesel di questi tempi.