Guida all'acquisto

Dieci SUV economiche

di Marco Coletto -

Dalla Citroën C3 Aircross alla Suzuki Ignis: dieci SUV economiche che costano meno di 21.000 euro

Le automobili sono sempre più care ma spulciando i listini è ancora possibile trovare diverse SUV economiche perfette per chi vuole una crossover ma al tempo stesso non può spendere cifre esagerate.

In questa guida all’acquisto troverete dieci SUV economiche che costano meno di 21.000 euro. L’elenco è composto soprattutto da piccole Sport Utility e da modelli italiani e coreani, anche se non mancano proposte compatte provenienti da altre nazioni. Scopriamole insieme.

title

Citroën C3 Aircross PureTech 110 Live – 20.100 euro

La Citroën C3 Aircross PureTech 110 Live è, secondo noi, una delle SUV economiche più interessanti in commercio.

La variante “base” della piccola SUV francese sviluppata sullo stesso pianale della Opel Crossland è la proposta più costosa tra quelle analizzate in questa guida all’acquisto e ospita sotto il cofano un motore 1.2 turbo tre cilindri a benzina PureTech da 110 CV silenzioso, scattante e ricco di coppia.

title

Dacia Duster 1.0 TCe Access – 13.650 euro

La Dacia Duster 1.0 TCe Access – la versione più accessibile della SUV compatta low-cost rumena – è la Sport Utility meno cara in commercio ma è troppo spartana: il climatizzatore non si può avere neanche come optional.

L’ingombrante (4,34 metri di lunghezza) crossover esteuropea presenta però due punti di forza da non sottovalutare: un abitacolo che offre tanto spazio alle gambe dei passeggeri posteriori e un motore 1.0 turbo tre cilindri benzina TCe da 90 CV in grado di offrire una spinta corposa ai bassi regimi.

title

DR 3 – 16.400 euro

La DR 3 è la variante “entry level” della piccola SUV italo-cinese: in pratica è una Chery Tiggo 3x riveduta e corretta a Macchia d’Isernia.

Il motore è un 1.5 a benzina molto potente (117 CV).

title

DR 4.0 - 18.900 euro

La DR 4.0 è la variante più economica della SUV compatta italo-cinese (una Chery Tiggo 5x riveduta e corretta in Molise).

Una crossover che offre tanto spazio alle spalle e alla testa dei passeggeri posteriori spinta da un motore 1.5 a benzina da 116 CV. Il peso elevato incide però negativamente sul piacere di guida e sui consumi (12,0 km/l dichiarati).

title

Hyundai Bayon 1.2 XLine – 19.750 euro

La Hyundai Bayon 1.2 XLine è la versione “base” della piccola SUV coreana ma offre una dotazione di serie ricchissima che comprende, tra le altre cose, i cerchi in lega da 16″ e la retrocamera.

Sviluppata sul pianale della i20, monta lo stesso motore 1.2 a benzina da 84 CV della Kia Stonic analizzata in questa guida all’acquisto.

title

Kia Stonic 1.2 Urban - 17.950 euro

La Kia Stonic 1.2 Urban è la variante più accessibile della piccola SUV coreana, sviluppata sul pianale della Rio.

Il motore 1.2 a benzina da 84 CV è lo stesso montato dalla Hyundai Bayon presente in questa guida all’acquisto e i centimetri a disposizione della testa dei passeggeri posteriori non sono molti.

title

Mahindra KUV100 K6+ - 15.645 euro

La Mahindra KUV100 K6+ è la versione base della piccola SUV low-cost “gassata” indiana e ospita sotto il cofano un motore 1.2 tre cilindri a GPL da 87 CV rumoroso e tutt’altro che pimpante.

La praticità, poi, non è il suo forte: i passeggeri posteriori hanno pochi centimetri a disposizione delle gambe e il bagagliaio è piccino.

title

MG ZS 1.5 Comfort - 15.990 euro

La MG ZS – arrivata alla seconda generazione – è una piccola SUV anglo-cinese che può vantare un ampio bagagliaio.

La versione “base” 1.5 Comfort monta un motore 1.5 a benzina da 106 CV.

title

Seat Arona 1.0 EcoTSI Reference – 19.500 euro

La Seat Arona 1.0 EcoTSI Reference è la variante più accessibile della piccola SUV spagnola sviluppata sullo stesso pianale della Ibiza.

Il motore 1.0 turbo tre cilindri a benzina EcoTSI  da 95 CV è ricco di coppia.

title

Suzuki Ignis Easy Cool - 16.950 euro

La Suzuki Ignis Easy Cool è la variante più economica della terza generazione della piccola SUV mild hybrid giapponese.

Agile nelle curve e omologata solo quattro posti (il divano, oltretutto, è un po’ strettino), ospita sotto il cofano un motore 1.2 ibrido “leggero” a benzina poco potente (83 CV) ma in grado di offrire consumi bassissimi (20 km/l dichiarati).