Guida all'acquisto

Dieci grandi station wagon ibride 2.0

di Marco Coletto -

Dall'Audi A6 Avant alla Volvo V90 Cross Country passando per la BMW serie 5 Touring: dieci grandi station wagon ibride (mild e full) spinte da un motore 2.0 benzina o diesel

Le grandi station wagon sono vetture di nicchia molto apprezzate dai padri di famiglia facoltosi che percorrono molti chilometri e vogliono farlo con un mezzo elegante e spazioso.

La tecnologia ibrida è arrivata anche nel segmento delle ammiraglie familiari: in questa guida all’acquisto troverete dieci proposte ibride (mildfull) spinte da un motore 2.0 benzina o diesel.

L’elenco delle dieci grandi station wagon ibride 2.0 comprende soprattutto vetture tedesche, anche se non mancano veicoli provenienti da altre nazioni. Scopriamoli insieme.

title

Audi A6 Avant 40 TFSI Business Plus - 60.750 euro

L’Audi A6 Avant 40 TFSI Business Plus è la variante mild hybrid benzina della quinta generazione della A6 station wagon.

La familiare “ibrida leggera” di Ingolstadt monta un motore 2.0 turbo mild hybrid benzina TFSI da 204 CV.

title

Audi A6 Avant 40 TDI Business Plus - 62.250 euro

L’Audi A6 Avant 40 TDI Business Plus – variante mild hybrid a gasolio dell’elegante familiare dei quattro anelli – è una vettura perfetta per i macinatori di chilometri che cercano il massimo comfort.

La grande station wagon ibrida leggera teutonica – comoda e silenziosa nei lunghi viaggi come le altre versioni analizzate in questa guida all’acquisto – monta un motore 2.0 turbodiesel mild hybrid TDI da 204 CV.

 

title

Audi A6 allroad 40 TDI - 65.900 euro

L’Audi A6 allroad 40 TDI – variante della station ibrida dei quattro anelli che strizza l’occhio al mondo delle SUV – è la proposta più costosa tra quelle analizzate in questa guida all’acquisto.

La familiare off-road di Ingolstadt può vantare – come le cugine “normali” – un divano posteriore ampio che accoglie comodamente tre passeggeri e un motore 2.0 turbodiesel mild hybrid TDI da 204 CV (lo stesso della A6 Avant ibrida light a gasolio) ricco di coppia.

title

BMW 520i 48V Touring Business - 59.040 euro

La BMW 520i 48V Touring Business – versione mild hybrid benzina della settima generazione della serie 5 station wagon – è una familiare tedesca a trazione posteriore.

Il motore – un 2.0 turbo mild hybrid benzina da 184 CV – è il meno potente tra quelli analizzati in questa guida all’acquisto.

title

BMW 520d 48V Touring Business - 61.440 euro

La BMW 520d 48V Touring Business  – variante mild hybrid a gasolio della lussuosa familiare tedesca a trazione posteriore – è, a nostro avviso, la migliore grande station wagon ibrida in commercio.

Il motore 2.0 turbodiesel mild hybrid da 190 CV è perfetto per i macinatori di chilometri e regala consumi bassissimi: 20 chilometri con un litro dichiarati.

title

Ford Mondeo SW Vignale - 46.000 euro

La Ford Mondeo SW Vignale – variante station wagon più lussuosa della “berlinona” ibrida statunitense arrivata alla quarta generazione – è la proposta più accessibile tra quelle analizzate in questa guida all’acquisto.

Meno ingombrante delle rivali (4,87 metri) e agile nelle curve grazie al peso relativamente contenuto, ospita sotto il cofano un motore 2.0 ibrido (full hybrid) benzina da 187 CV carente di coppia e di brio ai bassi regimi e poco pimpante. Le concorrenti offrono più spazio per le gambe ai passeggeri posteriori e cambi automatici migliori: la trasmissione CVT non è il massimo…

title

Jaguar XF Sportbrake 2.0 D R-Dynamic S - 61.220 euro

La Jaguar XF Sportbrake 2.0 D R-Dynamic S – variante station wagon mild hybrid a gasolio della seconda generazione dell’ammiraglia britannica – è una familiare a trazione posteriore spinta da un motore 2.0 turbodiesel mild hybrid da 204 CV.

Il bagagliaio ha una capienza non eccezionale (se paragonata a quanto offerto dalla concorrenza) e la dotazione di serie presenta alcune lacune: mancano ad esempio gli airbag per le ginocchia del guidatore.

title

Mercedes E 200 S.W. Mild hybrid Business Sport - 61.582 euro

La Mercedes E 200 S.W. Mild hybrid Business Sport – variante ibrida leggera a benzina della quinta generazione della classe E station wagon – è una grande familiare tedesca a trazione posteriore rivolta a chi è abituato ai grandi carichi: il bagagliaio è immenso.

Le finiture presentano qualche imprecisione di troppo nelle zone più nascoste dell’abitacolo e il motore – un 2.0 turbo mild hybrid benzina – è ricco di cavalli (211), pronto ai bassi regimi e abbinato a un eccellente cambio automatico (convertitore di coppia) a 9 rapporti. Non eccezionali i consumi.

title

Volvo V90 B4 R-design - 60.950 euro

La Volvo V90 B4 R-design – variante mild hybrid benzina della seconda generazione della grande station wagon svedese – condivide il pianale con la V90 Cross Country.

La familiare nordica – contraddistinta da finiture eccezionali – ospita sotto il cofano un motore 2.0 turbo mild hybrid benzina da 197 CV.

title

Volvo V90 Cross Country B4 (d) Business Pro - 65.100 euro

La Volvo V90 Cross Country B4 (d) Business Pro – variante mild hybrid diesel della grande familiare scandinava a trazione integrale che strizza l’occhio al mondo delle SUV – monta un motore 2.0 turbodiesel mild hybrid B4 (d) da 197 CV.

Poco agile nelle curve per via del peso considerevole e dell’assetto rialzato, offre – come la cugina “normale” – tanto spazio nella zona della testa dei passeggeri posteriori.