Guida all'acquisto

Dieci auto sfiziose che costano 30.000 euro

di Marco Coletto -

Dieci auto sfiziose che costano 30.000 euro: dall’Abarth 595 alla Volkswagen Golf passando per la Peugeot 308

Non c’è bisogno di spendere cifre esagerate per acquistare auto interessanti.

In questa guida all’acquisto troverete dieci auto sfiziose che costano 30.000 euro. L’elenco è composto da vetture tedesche e da compatte, anche se non mancano proposte di altri segmenti e di altre nazioni.

title

Abarth 595 Esseesse – 30.800 euro

La Abarth 595 Esseesse è una citycar rivolta a chi vuole il massimo del divertimento. Agilissima nelle curve, ospita sotto il cofano un motore – un 1.4 turbo benzina T-Jet da 180 CV – tanto vivace (6,7 secondi sullo “0-100”) quanto assetato di carburante. Migliorabili la spinta ai bassi regimi e il cambio a cinque marce.

Una “segmento A” compatta – solo 3,66 metri di lunghezza – inadatta a chi ha bisogno di praticità: l’abitacolo (omologato per soli quattro posti) offre pochi centimetri alle spalle e alle gambe dei passeggeri posteriori, l’accesso ai sedili dietro è penalizzato dalla presenza delle sole porte anteriori e il bagagliaio è minuscolo.

title

Audi A1 Sportback 35 TFSI S tronic S line edition – 30.175 euro

L’Audi A1 Sportback 35 TFSI S tronic S Line edition è una piccola tedesca spinta da un motore 1.5 turbo benzina TFSI da 150 CV.

La seconda generazione della “segmento B” di Ingolstadt condivide il pianale con le Seat Ibiza e Arona e con la Volkswagen Polo e non brilla alla voce “versatilità” visto che chi si accomoda dietro deve fare i conti con un abitacolo poco spazioso nella zona della testa.

title

Ford Focus 1.5 EcoBoost aut. ST Line Co-Pilot – 30.350 euro

La Ford Focus 1.5 EcoBoost aut. ST Line Co-Pilot – variante station wagon della quarta generazione della compatta statunitense – è una familiare dotata di un motore 1.5 turbo benzina tre cilindri EcoBoost da 150 CV.

Un mezzo ingombrante – 4,69 metri di lunghezza sono complicati da gestire in fase di parcheggio – destinato alle famiglie che hanno bisogno di spazio: il divano posteriore accoglie comodamente tre passeggeri e il bagagliaio è immenso.

title

Honda Civic 1.5T Sport+ - 30.900 euro

La Honda Civic 1.5T Sport+ è una compatta giapponese – giunta alla decima generazione – spinta da un motore 1.5 turbo benzina da 182 CV.

La “segmento C” nipponica è la proposta più costosa tra quelle analizzate in questa guida all’acquisto.

title

Kia Ceed GT – 30.250 euro

La Kia Ceed GT è una compatta sportiva coreana piacevole da guidare e comoda al tempo stesso.

Il motore 1.6 turbo benzina T-GDI è potente (204 CV) e silenzioso: peccato che sia anche molto assetato di carburante.

title

Mercedes B 200 Sport – 30.495 euro

La Mercedes B 200 Sport è una monovolume tedesca dotata di un motore dalla cilindrata contenuta (un 1.3 turbo benzina da 163 CV) che consente di risparmiare sull’assicurazione RC Auto.

La terza generazione della MPV della Stella è spaziosa e raffinata ma non molto divertente da guidare nelle curve. La dotazione di serie è da integrare: i fari full LED, il navigatore e i sensori di parcheggio vanno pagati a parte.

title

Mini Cooper 5 porte 60 Years Plus – 30.350 euro

La Mini Cooper 5 porte 60 Years Plus è una piccola “premium” britannica rivolta a chi cerca la massima esclusività.

La terza generazione della “segmento B” inglese ospita sotto il cofano un motore 1.5 turbo tre cilindri benzina da 136 CV pronto ai bassi regimi ma carente di coppia (220 Nm).

title

Peugeot 308 BlueHDi 130 EAT8 GT Line – 30.050 euro

La Peugeot 308 BlueHDi 130 EAT8 GT Line è, secondo noi, l’auto più equilibrata per chi ha 30.000 euro da spendere.

La seconda generazione della compatta francese monta un motore poco potente (131 CV) e non molto vivace ma si riscatta con consumi incredibilmente bassi (28,6 km/l dichiarati).

title

Renault Captur TCe 155 CV Initiale Paris – 29.900 euro

La Renault Captur TCe 155 CV Initiale Paris – spinta da un motore 1.3 turbo benzina TCe da 154 CV – è la variante a ciclo Otto più esclusiva della seconda generazione della piccola SUV francese ma è anche la proposta più economica tra quelle analizzate in questa guida all’acquisto. Eccellente la dotazione di serie che comprende, tra le altre cose, il climatizzatore automatico, i fari full LED, il navigatore, i sedili in pelle e i sensori di parcheggio anteriori e posteriori.

L’abitacolo offre tanto spazio alla testa dei passeggeri posteriori ma presenta qualche leggera imprecisione negli assemblaggi delle zone più nascoste della plancia mentre le sospensioni potrebbero essere più morbide sulle sconnessioni pronunciate.

title

Volkswagen Golf 2.0 TDI Sport – 30.800 euro

La Volkswagen Golf 2.0 TDI Sport sta per andare in pensione (verrà rimpiazzata da un nuovo modello) ma resta una compatta interessante.

La settima generazione della “segmento C” di Wolfsburg – realizzata sullo stesso pianale dell’Audi A3, delle Seat Leon e Ateca e della Skoda Karoq – è dotata di un motore 2.0 turbodiesel TDI da 150 CV pronto ai bassi regimi e ricco di coppia (340 Nm) penalizzato esclusivamente da una cilindrata elevata che non aiuta chi vuole risparmiare sull’assicurazione RC Auto.