Guida all'acquisto

Auto per disabili: le migliori del 2017

Dieci proposte per tutti i gusti e tutte le tasche: dalla Audi A4 alla Volkswagen Golf Variant passando per la BMW serie 5

Le auto per disabili non esistono. Esistono però dispositivi speciali creati da allestitori specializzati approvati dal Ministero dei Trasporti che consentono a qualsiasi vettura di poter essere guidata senza problemi da chi presenta limitazioni motorie, sensoriali o intellettive.

In questa guida all’acquisto abbiamo voluto proporvi dieci vetture dotate di cambio automatico adatte ai disabili. Il prezzo indicato è quello di listino, anche se le persone con disabilità e i loro familiari hanno diritto all’IVA agevolata al 4% sull’acquisto (senza dimenticare la detrazione Irpef del 19% della spesa sostenuta per l’acquisto, l’esenzione dal bollo auto e l’esenzione dall’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà).

L’elenco delle dieci auto per disabili migliori del 2017 comprende soprattutto vetture tedesche, anche se non mancano proposte di altre nazioni. Di seguito troverete una breve descrizione e i prezzi di questi veicoli.

Audi A4 2.0 TDI 122 CV S tronic       35.100 euro

L’Audi A4 2.0 TDI 122 CV S tronic è una valida berlina adatta ai disabili. L’unico problema potrebbe arrivare dall’accessibilità, considerando la ridotta altezza da terra.

Il cambio automatico S tronic è un doppia frizione a sette rapporti.

BMW 520d Efficient Dynamics Business     53.400 euro

La BMW 520d Efficient Dynamics Business è una delle auto migliori in commercio per i disabili e per i normodotati. Ingombrante fuori (4,94 metri di lunghezza) e spaziosa dentro (specialmente nella zona delle spalle e delle gambe), presenta finiture curatissime e offre un comfort eccezionale unito a prestazioni sportive (“0-100” in 7,5 secondi). La qualità, però, si paga.

Più rassicurante che divertente nelle curve, monta un motore 2.0 turbodiesel ricco di cavalli (190) e di coppia (400 Nm) abbinato ad un cambio automatico (convertitore di coppia) a otto rapporti.

Fiat 500X 1.4 MultiAir 170 CV Cross     27.700 euro

Posizione di seduta alta che consente di dominare la strada, trazione integrale per andare ovunque e un ottimo cambio automatico (convertitore di coppia) a nove rapporti: sono questi i punti di forza della Fiat 500X 1.4 MultiAir 170 CV Cross.

La Casa torinese, oltretutto, è la più attiva nel supporto ai disabili grazie al programma Autonomy. L’unico vero difetto della SUV piemontese? I consumi alti: 14,9 km/l dichiarati.

Ford C-Max 1.5 TDCi 120 CV Powershift Titanium  27.150 euro

La Ford C-Max 1.5 TDCi 120 CV Powershift Titanium è una monovolume compatta adatta ai disabili che cercano un mezzo spazioso e caratterizzato da una buona accessibilità.

Il cambio automatico Powershift è un doppia frizione a sei rapporti.

Hyundai i10 1.0 Comfort A/T         13.100 euro

La Hyundai i10 1.0 Comfort A/T è l’auto per disabili più economica tra quelle analizzate in questa guida all’acquisto.

Il motore – poco potente (66 CV) e non molto pronto ai bassi regimi – è rumorosetto e poco vivace (16,8 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h) ed è abbinato ad un cambio automatico (convertitore di coppia) a quattro rapporti piuttosto obsoleto.

Lancia Ypsilon 0.9 T.Air Silver        15.900 euro

La Lancia Ypsilon 0.9 T.Air Silver è una piccola chic perfetta per i disabili (grazie soprattutto al supporto dell’ottimo programma Autonomy di FCA). Il cambio automatico è un robotizzato a cinque rapporti.

Il motore bicilindrico ha una cilindrata contenuta che consente di risparmiare sull’assicurazione RC Auto ma è un po’ rumoroso. Dotazione di serie povera: i cerchi in lega, i fendinebbia e i sensori di parcheggio sono optional e il navigatore non è disponibile neanche a pagamento.

Nissan Qashqai 1.6 dCi X-Tronic        35.450 euro

La Nissan Qashqai 1.6 dCi X-Tronic è una SUV adatta ai disabili che non vogliono rinunciare a niente: la dotazione di serie del ricchissimo allestimento Black Edition comprende infatti – tra le altre cose – cerchi in lega, fari a LED, fendinebbia, interni in pelle, navigatore, sensore luci, sensore pioggia, sensori di parcheggio anteriori e posteriori con telecamera e tetto panoramico.

Il cambio automatico X-Tronic è un CVT (variazione continua).

Renault Clio dCi 90 CV EDC Zen       19.050 euro

La Renault Clio dCi 90 CV EDC Zen è una piccola adatta ai disabili e ai normodotati che vogliono risparmiare dal benzinaio: la “segmento B” della Régie dichiara infatti consumi incredibilmente bassi (28,6 km/l).

Il cambio automatico EDC è un doppia frizione a sei rapporti.

Smart fortwo cabrio 70 twinamic Youngster    17.710 euro

La Smart fortwo cabrio 70 twinamic Youngster è adatta a chi non vuole rinunciare al vento tra i capelli. Perfetta in città (merito delle dimensioni esterne compatte: solo 2,70 metri di lunghezza) e agilissima nel traffico, non è il massimo della praticità: solo due posti, niente porte posteriori e un bagagliaio piccino.

Il motore 1.0 aspirato a benzina da 71 CV – abbinato ad un cambio automatico twinamic a doppia frizione a sei rapporti – è povero di coppia (91 Nm) e potrebbe essere più pronto ai bassi regimi.

Volkswagen Golf Variant 2.0 TDI DSG Highline  32.100 euro

La Volkswagen Golf Variant 2.0 TDI DSG Highline – variante familiare della compatta di Wolfsburg – ha un bagagliaio gigantesco: ideale per i disabili che devono portarsi dietro stampelle e/o carrozzine.

Il cambio automatico DSG è un doppia frizione a sette rapporti.

Archivio

BMW Serie 5

A Febbraio arriva in Italia la nuova ammiraglia bavarese. Prezzi a partire da 58.150 Euro

Auto Story

Ford C-Max, la storia

Due generazioni e undici anni di carriera

Guida all'acquisto

Ford C-Max: guida all'acquisto

Tutto quello che c'è da sapere sulla monovolume statunitense: prezzi, motori, pregi e difetti