Guida all'acquisto

Auto ibride economiche: 10 proposte nuove sotto i 25.000 euro

di Marco Coletto -

Dalla Fiat Panda Hybrid alla Toyota Yaris Hybrid passando per la Hyundai i20 48V: dieci auto ibride economiche per tutti i gusti e tutte le tasche

Le auto ibride sono sempre più richieste in Italia (quota di mercato del 32,2% nei primi due mesi del 2021 contro l’11% dello stesso periodo del 2020): merito soprattutto dell’arrivo in listino di numerose proposte economiche a doppia alimentazione termica/elettrica dotate della tecnologia mild hybrid (ibride leggere meno sofisticate delle full, meno efficienti ma anche meno costose da acquistare).

In questa guida all’acquisto troverete dieci valide proposte ibride benzina (sette mild e tre full) che costano meno di 25.000 euro.

L’elenco delle dieci auto ibride più economiche del listino comprende soprattutto vetture giapponesi e modelli appartenenti al segmento delle piccole, anche se non mancano mezzi di altre categorie provenienti da altre nazioni.

title

Fiat Panda Hybrid - 13.900 euro

La Fiat Panda Hybrid non è solo la variante più accessibile della terza generazione della citycar torinese ma anche l’ibrida più economica attualmente in commercio.

Realizzata sullo stesso pianale della 500 e spinta da un motore 1.0 tre cilindri mild hybrid benzina da 70 CV, si parcheggia con facilità ma non brilla alla voce “praticità”: i passeggeri posteriori hanno pochi centimetri a disposizione delle spalle e delle gambe e il bagagliaio è piccolo.

title

Ford Fiesta Hybrid Connect - 19.550 euro

La Ford Fiesta Hybrid Connect è la variante mild hybrid benzina “entry level” della settima generazione della piccola statunitense.

Il motore? Un silenzioso 1.0 turbo tre cilindri mild hybrid benzina EcoBoost da 125 CV.

title

Honda Jazz Comfort - 22.500 euro

La Honda Jazz Comfort – versione “base” della quarta generazione della piccola ibrida “full” giapponese – è la proposta più costosa tra quelle analizzate in questa guida all’acquisto.

La “segmento B” nipponica – costruita con cura e con un bagagliaio molto sfruttabile – ospita sotto il cofano un motore 1.5 ibrido benzina da 97 CV particolarmente brioso: solo 9,4 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

title

Hyundai i20 1.0 T-GDi 48V ConnectLine - 19.150 euro

La Hyundai i20 1.0 T-GDI 48V ConnectLine è, a nostro avviso, una delle ibride economiche più interessanti in circolazione.

La variante mild hybrid benzina della terza generazione della piccola coreana condivide il pianale e il motore – un 1.0 turbo tre cilindri mild hybrid benzina T-GDI da 100 CV – con la Kia Rio presente in questa guida all’acquisto.

title

Kia Rio 1.0 T-GDi 100 CV MHEV Style - 18.000 euro

La Kia Rio 1.0 T-GDi 100 CV MHEV Style – versione mild hybrid benzina d’accesso della quarta generazione della piccola coreana – condivide il pianale con la Stonic e può vantare una ricca dotazione di serie.

Il motore 1.0 turbo tre cilindri mild hybrid benzina T-GDi da 100 CV è lo stesso adottato dalla Hyundai i20 presente in questa guida all’acquisto.

title

Lancia Ypsilon Hybrid Silver - 15.100 euro

La Lancia Ypsilon Hybrid Silver – versione base della seconda generazione della piccola piemontese – presenta qualche imprecisione di troppo nelle finiture delle zone più nascoste dell’abitacolo.

Il motore 1.0 tre cilindri mild hybrid benzina da 69 CV non brilla alle voci “potenza”, “silenziosità” e “brio” (14,2 secondi sullo “0-100”).

title

Mazda Mazda2 1.5 90 CV Evolve - 18.300 euro

La Mazda Mazda2 1.5 90 CV Evolve monta un motore 1.5 mild hybrid benzina da 90 CV.

La piccola mild hybrid giapponese è arrivata alla terza generazione.

title

Renault Clio Hybrid Zen - 21.950 euro

La Renault Clio Hybrid Zen – versione ibrida “full” più economica della quinta generazione della piccola francese – ospita sotto il cofano un motore 1.6 (una cilindrata elevata che non aiuta a risparmiare sull’assicurazione RC Auto) ibrido benzina potente – 140 CV – abbinato a un innovativo cambio Multi-mode con innesto a denti privo di frizione. Il propulsore elettrico principale assicura sempre l’avviamento della vettura.

La “segmento B” transalpina, non molto agile nelle curve, presenta alti e bassi alla voce “praticità”: se è vero che il bagagliaio è ampio e che il divano posteriore è largo a sufficienza per accogliere abbastanza comodamente tre passeggeri è altrettanto vero che i centimetri a disposizione della testa non sono molti.

title

Suzuki Ignis Cool - 17.200 euro

La Suzuki Ignis Cool – la versione più accessibile della terza generazione della piccola SUV mild hybrid benzina giapponese – offre tanto spazio alla testa di chi si accomoda dietro ma ha una dotazione di serie poco personalizzabile.

Piacevole da guidare nelle curve grazie al peso contenuto, monta un motore 1.2 mild hybrid benzina da 83 CV.

title

Toyota Yaris Hybrid Active - 22.000 euro

La Toyota Yaris Hybrid Active – variante ibrida “full” più economica della quarta generazione della piccola giapponese – è rivolta a chi cerca la massima efficienza.

Il motore 1.5 ibrido benzina da 116 CV regala bassi consumi ed emissioni contenute.