Guida all'acquisto

Auto ibride economiche: 10 proposte nuove sotto i 25.000 euro

di Marco Coletto -

Dalla Fiat 500 Hybrid alla Toyota Yaris Hybrid: dieci auto ibride economiche per tutti i gusti e tutte le tasche

Le auto ibride sono sempre più richieste in Italia (quota di mercato del 10,8% nei primi quattro mesi del 2020 contro il 6,4% del 2019): merito soprattutto dell’arrivo in listino di numerose proposte economiche a doppia alimentazione termica/elettrica dotate della tecnologia mild hybrid (ibride leggere meno sofisticate delle full, meno efficienti ma anche meno costose da acquistare).

In questa guida all’acquisto troverete dieci valide proposte ibride benzina (nove mild e una full) che costano meno di 25.000 euro.

L’elenco delle dieci auto ibride più economiche del listino comprende soprattutto vetture giapponesi e modelli appartenenti al segmento delle piccole, anche se non mancano mezzi di altre categorie provenienti da altre nazioni.

title

Fiat 500 1.0 Hybrid Pop – 15.150 euro

La Fiat 500 1.0 Hybrid Pop è una citycar mild hybrid benzina torinese.

Il motore è lo stesso della Panda Hybrid, così come il pianale.

title

Fiat 500 C 1.0 Hybrid Pop – 17.850 euro

La Fiat 500 C 1.0 Hybrid Pop è una citycar mild hybrid benzina piemontese sviluppata sullo stesso pianale della Panda e dotata dello stesso motore.

La segmento A torinese è più sfiziosa della 500 “normale” (merito del tetto apribile in tela) ma meno pratica: al posto del portellone posteriore c’è un minuscolo sportello.

title

Fiat Panda 1.0 Hybrid City Cross – 15.100 euro

La Fiat Panda 1.0 Hybrid City Cross è una citycar mild hybrid benzina torinese realizzata sullo stesso pianale della 500.

L’abitacolo presenta qualche imprecisione di troppo alla voce “finiture” ma offre tanto spazio alla testa dei passeggeri più alti. Il motore, lo stesso della 500, è rumorosetto e poco brioso: 14,7 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

title

Ford Puma 1.0 EcoBoost Hybrid 125 CV Titanium – 23.250 euro

La Ford Puma 1.0 EcoBoost Hybrid 125 CV Titanium è una piccola SUV mild hybrid turbo benzina statunitense che punta più sul comfort che sul piacere di guida.

Caratterizzata da un abitacolo spazioso per le spalle dei passeggeri posteriori e da un bagagliaio ampio, monta un motore in grado di offrire una spinta corposa ai bassi regimi.

title

Lancia Ypsilon 1.0 Hybrid Silver – 14.450 euro

La Lancia Ypsilon 1.0 Hybrid Silver è l’auto ibrida più economica in commercio in Italia.

La piccola mild hybrid benzina piemontese, spinta dallo stesso motore delle Fiat 500 e Panda, è l’unica vettura a doppia alimentazione termica/elettrica che costa meno di 15.000 euro.

title

Mazda Mazda2 1.5 90 CV M-Hybrid Evolve – 17.800 euro

La Mazda Mazda2 1.5 90 CV M-Hybrid Evolve è una piccola mild hybrid benzina giapponese.

Il motore è un 1.5 a benzina supportato da una piccola unità elettrica in grado di generare una potenza di 90 CV.

title

Suzuki Swift 1.2 Hybrid Cool – 15.990 euro

La Suzuki Swift 1.2 Hybrid Cool è una piccola mild hybrid benzina nipponica molto piacevole da guidare nelle curve (grazie al peso contenuto).

Migliorabili, invece, lo spazio a disposizione della testa degli occupanti posteriori e la spinta ai bassi regimi del motore.

title

Suzuki Ignis 1.2 Hybrid Cool – 16.500 euro

La Suzuki Ignis 1.2 Hybrid Cool è una piccola SUV mild hybrid benzina giapponese.

Il motore è un 1.2 a benzina supportato da una piccola unità elettrica in grado di generare una potenza totale di 83 CV.

title

Suzuki S-Cross 1.4 Hybrid Easy – 23.400 euro

La Suzuki S-Cross 1.4 Hybrid Easy – l’auto ibrida più costosa tra quelle analizzate in questa guida all’acquisto – è una piccola SUV mild hybrid turbo benzina giapponese spinta da un motore ricco di cavalli (129) e di coppia (235 Nm) ma non molto virtuoso quando si parla di consumi.

Una crossover ingombrante fuori (4,30 metri di lunghezza) ma spaziosa dentro: chi si accomoda dietro ha molti centimetri a disposizione delle gambe.

title

Toyota Yaris 1.5 Hybrid Active – 21.350 euro

La Toyota Yaris 1.5 Hybrid Active non è solo l’unica auto “ibrida vera” (cioè full) presente in questa guida all’acquisto ma è anche, a nostro avviso, la migliore proposta per chi desidera un’auto a doppia alimentazione termica/elettrica e non vuole spendere cifre esagerate.

La piccola ibrida benzina giapponese è l’unica vettura di questa lista dotata di cambio automatico ed è difficile trovare in commercio rivali che bevono meno carburante.