Guida all'acquisto

Auto elettriche economiche: 10 proposte nuove sotto i 35.000 euro

di Marco Coletto -

Dalla Dacia Spring alla Volkswagen e-up! passando per la Opel Corsa-e: dieci auto elettriche economiche per tutti i gusti e tutte le tasche

Le auto elettriche hanno fatto registrare un considerevole aumento delle vendite in Italia (quota di mercato del 3,5% nei primi sette mesi del 2021 contro il 2,3% del 2020). Un successo dovuto agli incentivi e all’aumento di modelli a emissioni zero “accessibili”.

In questa guida all’acquisto troverete dieci valide macchine elettriche economiche con prezzi inferiori a 35.000 euro.

L’elenco delle dieci auto elettriche più economiche del listino (criterio che non tiene conto dei costi di manutenzione e del tagliando) comprende soprattutto vetture tedesche e modelli appartenenti al segmento delle citycar, anche se non mancano mezzi di altre categorie provenienti da altre nazioni.

LEGGI ANCHE: Auto elettriche: tutti i modelli in commercio (e i loro prezzi)

title

Dacia Spring Comfort - 19.900 euro

La Dacia Spring Comfort è l’auto elettrica più economica in commercio in Italia. Una “segmento A” molto low-cost penalizzata da un abitacolo poco insonorizzato e da un divano posteriore un po’ troppo stretto.

La citycar rumena a emissioni zero è agile nel traffico ma delude nei percorsi extraurbani: colpa del motore poco potente (45 CV), carente di coppia e tutt’altro che brioso (“0-100” in 19,1 secondi).

title

Fiat Nuova 500 Action - 26.150 euro

La Fiat Nuova 500 Action è la versione “base” della citycar elettrica torinese.

Spinta da un motore da 95 CV, ha un’autonomia inferiore a 200 km.

title

MG ZS Excite - 34.350 euro

La seconda generazione della MG ZS è una piccola SUV elettrica anglo-cinese contraddistinta da un ampio bagagliaio e da un abitacolo che offre tanti centimetri alle spalle e alla testa dei passeggeri posteriori.

Il motore è ricco di coppia.

title

Mini Cooper SE - 34.900 euro

La Mini Cooper SE – variante elettrica della quarta generazione della piccola britannica – è la proposta più costosa tra quelle analizzate in questo elenco ma anche la più divertente: merito del motore potente (184 CV) e vivace (“0-100” in 7,3 secondi).

La dotazione di serie è molto ricca già sulla versione base: cerchi in legafari full LEDnavigatore.

title

Nissan Leaf Acenta 40 kWh - 32.200 euro

La Nissan Leaf Acenta 40 kWh – variante “entry level” della seconda generazione della compatta elettrica giapponese – è una “segmento C” ingombrante (4,49 metri) ma spaziosissima per le gambe di chi si accomoda dietro.

Costruita con cura, non è molto divertente nelle curve.

title

Opel Corsa-e Edition – 32.400 euro

La Opel Corsa-e Edition – variante elettrica della sesta generazione della piccola tedesca – è, secondo noi, la migliore proposta per chi cerca una vettura economica a emissioni zero.

L’ecologica “segmento B” teutonica condivide il pianale e il motore con la Peugeot e-208.

title

Peugeot e-208 Active – 33.850 euro

La Peugeot e-208 Active – variante elettrica della seconda generazione della 208 – ha un’ottima autonomia (340 km) ma non brilla alla voce “dotazione di serie“: i cerchi in lega, i fari full LED e il navigatore non sono disponibili neanche come optional.

La piccola ecologica francese condivide la piattaforma e il motore con la Opel Corsa-e.

title

Renault Twingo electric Life - 21.950 euro

La Renault Twingo electric Life è la versione più economica della variante elettrica della terza generazione della citycar francese “tutto dietro” (motore e trazione posteriore).

Le finiture non sono il massimo e il bagagliaio è piccino.

title

Smart EQ fortwo Pure – 25.027 euro

La Smart EQ fortwo Pure è una citycar elettrica tedesca lunga meno di tre mesi e agilissima nel traffico: merito della formula “tutto dietro” (motore e trazione posteriore).

La praticità, però, non è il suo forte (due posti secchi), così come l’autonomia: colpa anche di una batteria minuscola.

title

Volkswagen e-up! – 25.200 euro

La Volkswagen e-up! è la variante elettrica della up!.

La citycar tedesca a batteria ospita sotto il cofano un motore da 83 CV e dichiara un’autonomia di 260 km.

Domande e risposte

Quanto costa l'auto elettrica più economica in listino?
L'auto elettrica più economica in listino è la Dacia Spring Comfort: la versione "base" della citycar rumena a emissioni zero costa 19.900 euro.