Guida all'acquisto

Auto elettriche economiche: 10 proposte nuove sotto i 35.000 euro

di Marco Coletto -

Dalla Opel Corsa-e alla Volkswagen e-Golf: dieci auto elettriche economiche per tutti i gusti e tutte le tasche

Le auto elettriche hanno fatto registrare un considerevole aumento delle vendite in Italia (quota di mercato dell’1,7% nei primi quattro mesi del 2020 contro lo 0,5% del 2019). Un successo dovuto principalmente a due fattori: l’emergenza coronavirus che ha premiato le Case più abituate alle vendite on-line come Tesla e l’aumento di modelli a emissioni zero “accessibili”.

In questa guida all’acquisto troverete dieci valide proposte elettriche che costano meno di 35.000 euro.

L’elenco delle dieci auto elettriche più economiche del listino comprende soprattutto vetture tedesche e modelli appartenenti al segmento delle citycar, anche se non mancano mezzi di altre categorie provenienti da altre nazioni.

LEGGI ANCHE: Auto elettriche: tutti i modelli in commercio (e i loro prezzi)

title

Opel Corsa-e e-Edition – 30.800 euro

La Opel Corsa-e e-Edition – variante elettrica della piccola tedesca – è, secondo noi, la migliore proposta per chi cerca una vettura economica a emissioni zero.

L’ecologica “segmento B” teutonica condivide il pianale e il motore con la Peugeot e-208.

title

Peugeot e-208 Active – 33.600 euro

La Peugeot e-208 Active – variante elettrica della 208 – è la vettura più costosa tra quelle analizzate in questa guida all’acquisto.

La piccola ecologica francese condivide la piattaforma e il motore con la Opel Corsa-e.

title

Renault Zoe R110 Flex Life – 25.900 euro

La Renault Zoe R110 Flex Life è una piccola elettrica francese adatta a chi percorre molti chilometri: grazie alla batteria capiente (52 kWh) si possono infatti percorrere quasi 400 km con un “pieno” di energia.

Attenzione al prezzo: sulle versioni Flex la batteria è a noleggio (costo del canone mensile variabile a seconda del chilometraggio, sostituzione gratuita in caso di bassa performance e assistenza stradale 24/7). Per le varianti con batteria di proprietà (coperta da una garanzia di 8 anni o 160.000 km) le cifre partono da 34.100 euro.

title

Seat Mii electric – 23.250 euro

La Seat Mii electric è una citycar elettrica spagnola gemella della Volkswagen e-up! e della Skoda Citigoe iV.

La dotazione di serie è poco personalizzabile.

title

Skoda Citigoe iV Ambition – 22.300 euro

La Skoda Citigoe iV Ambition è l’auto elettrica meno cara in commercio in Italia.

La citycar ceca a batteria – come le gemelle Volkswagen e-up! e Seat Mii electric – presenta qualche imprecisione di troppo nelle finiture delle zone più nascoste.

title

Smart EQ fortwo Pure – 25.027 euro

La Smart EQ fortwo Pure è una citycar elettrica tedesca.

Una cittadina a emissioni zero piacevole da guidare: merito della formula “tutto dietro” (motore e trazione posteriore) e del peso contenuto.

title

Smart EQ fortwo cabrio Pure – 28.394 euro

La Smart EQ fortwo cabrio Pure è una citycar elettrica tedesca rivolta a chi ama distinguersi.

Una “scoperta” in miniatura caratterizzata da una sfiziosa capote in tela.

title

Smart EQ forfour Pure – 25.649 euro

La Smart EQ forfour Pure è una citycar elettrica tedesca non particolarmente vivace: 12,7 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

L’autonomia delude, così come il bagagliaio (185 litri).

title

Volkswagen e-up! – 23.350 euro

La Volkswagen e-up! è la variante elettrica della up!.

La citycar teutonica a batteria condivide tutto (motore, pianale, esterni e interni) con le gemelle Skoda Citigoe iV e Seat Mii electric.

title

Volkswagen e-Golf - 32.950 euro

La Volkswagen e-Golf è la variante elettrica della vecchia Golf. L’unica proposta presente in questa guida all’acquisto non utilizzabile dai neopatentati è molto più ingombrante delle altre vetture analizzate in questo elenco (4,28 metri di lunghezza) ed è anche meno agile nelle curve per via del peso elevato.

La compatta di Wolfsburg a emissioni zero – costruita con grande cura e con una dotazione di serie ricca – si riscatta alla voce “versatilità”: i passeggeri posteriori hanno tanti centimetri a disposizione delle spalle e delle gambe e il bagagliaio è ampio. Senza dimenticare il motore ricco di coppia (290 Nm).