Guida all'acquisto

Auto economiche con cambio automatico: 10 proposte sotto i 21.000 euro

di Marco Coletto -

Dieci auto economiche con cambio automatico che costano meno di 21.000 euro: dalla Citroën C3 alla Suzuki Ignis passando per la Opel Corsa

Le auto con cambio automatico sono sempre più richieste in Italia e i nostri listini sono ricchi di proposte economiche prive del pedale della frizione.

In questa guida all’acquisto troverete dieci vetture valide che costano meno di 21.000 euro.

L’elenco delle dieci auto economiche con cambio automatico che costano meno di 21.000 euro è composto soprattutto da piccole e da vetture provenienti da Francia e Giappone, anche se non mancano mezzi di altri segmenti e di altre nazioni. Di seguito troverete una breve descrizione e i prezzi di questi veicoli.

title

Citroën C3 PureTech 110 EAT6 – 19.500 euro

La Citroën C3 PureTech 110 EAT6 monta un cambio automatico (convertitore di coppia) a 6 rapporti.

La terza generazione della piccola francese ospita sotto il cofano un motore 1.2 turbo benzina tre cilindri PureTech da 110 CV silenzioso, scattante e ricco di coppia (230 Nm).

title

Honda Jazz Trend CVT – 17.800 euro

La Honda Jazz Trend CVT è una piccola versatile (il bagagliaio è immenso) penalizzata dal cambio automatico CVT a variazione continua e da una dotazione di serie povera: i cerchi in lega, i fendinebbia, i sensori di parcheggio e la telecamera posteriore non sono disponibili neanche come optional.

La terza generazione della “segmento B” nipponica – che verrà presto rimpiazzata da un nuovo modello – monta un motore 1.3 a benzina da 102 CV poco pronto ai bassi regimi e con una cilindrata elevata che non aiuta a risparmiare sull’assicurazione RC Auto.

title

Hyundai i10 1.0 Tech A/T – 14.800 euro

La Hyundai i10 Tech A/T – dotata di un cambio automatico (convertitore di coppia) a 4 rapporti – è l’unica proposta della nostra guida all’acquisto guidabile dai neopatentati.

La seconda generazione della citycar coreana verrà presto sostituita da un nuovo modello: il motore 1.0 tre cilindri a benzina è rumorosetto, poco potente (67 CV) e un po’ troppo assetato di carburante.

title

Kia Stonic 1.0 T-GDi DCT7 Style – 20.500 euro

La Kia Stonic 1.0 T-GDi DCT7 Style è la proposta più costosa tra quelle analizzate in questa guida all’acquisto e anche la più ingombrante (4,14 metri di lunghezza). Il cambio automatico è un doppia frizione a 7 rapporti.

La piccola SUV coreana condivide il pianale con la Rio e ospita sotto il cofano un motore 1.0 turbo benzina tre cilindri T-GDi potente (120 CV) e in grado di offrire una spinta corposa ai bassi regimi. Tanto spazio a disposizione delle gambe dei passeggeri posteriori, poco divertimento nelle curve e una ricca dotazione di serie (cerchi in lega, fendinebbia, sensori di parcheggio e telecamera posteriore).

title

Nissan Micra IG-T Xtronic Acenta – 18.030 euro

La Nissan Micra IG-T Xtronic Acenta ha un cambio automatico CVT a variazione continua.

La quinta generazione della piccola giapponese è spinta da un motore 1.0 turbo benzina tre cilindri IG-T da 101 CV molto pronto ai bassi regimi.

title

Opel Corsa 1.2 100 CV aut. Edition – 18.150 euro

La Opel Corsa 1.2 100 CV aut. Edition – dotata di una trasmissione a 8 rapporti (convertitore di coppia) – è, secondo noi, una delle migliori auto economiche dotate di cambio automatico.

La sesta generazione della piccola tedesca – sviluppata sullo stesso pianale della Peugeot 208 – monta un motore 1.2 turbo benzina tre cilindri da 101 CV e può vantare un divano largo che può accogliere abbastanza comodamente tre passeggeri.

title

Peugeot 208 PureTech 100 EAT8 Active – 19.650 euro

La Peugeot 208 PureTech 100 EAT8 Active monta lo stesso motore (1.2 turbo tre cilindri benzina PureTech da 101 CV) e lo stesso cambio automatico (convertitore di coppia a 8 rapporti) della Opel Corsa. D’altronde sono costruite sulla stessa piattaforma.

La seconda generazione della piccola francese è però meno versatile della “cugina” teutonica: gli occupanti posteriori più alti, ad esempio, hanno pochi centimetri a disposizione nella zona della testa.

title

Renault Twingo TCe Duel2 – 14.800 euro

La Renault Twingo TCe Duel2 è una citycar francese “tutto dietro” (motore e trazione posteriore) dotata di un cambio automatico a doppia frizione a 6 rapporti.

La terza generazione della “segmento A” transalpina ospita un propulsore 0.9 turbo (una cilindrata contenuta che consente di risparmiare sull’assicurazione RC Auto) tre cilindri a benzina TCe da 92 CV piuttosto assetato di carburante. L’abitacolo, che presenta qualche imprecisione di troppo alla voce “finiture”, offre poco spazio alle spalle di chi si accomoda dietro e anche il bagagliaio delude.

title

Smart fortwo 70 youngster – 15.049 euro

La Smart fortwo 70 youngster sparirà presto dalle concessionarie (ora la terza generazione della citycar tedesca è diventata esclusivamente elettrica) ma resta una proposta interessante per chi cerca un mezzo compatto – solo 2,74 metri di lunghezza – senza ansia da ricarica.

Dotata di un cambio automatico a doppia frizione a 6 rapporti e penalizzata dal fatto di avere solo due posti e tre porte, monta un motore (posteriore, così come la trazione) 1.0 tre cilindri a benzina da 71 CV: un’unità carente di coppia oltretutto ancora Euro 6c.

title

Suzuki Ignis 1.2 iTop AGS – 16.650 euro

La Suzuki Ignis 1.2 iTop AGS monta un cambio automatico robotizzato a 5 rapporti.

La terza generazione della piccola SUV giapponese ospita sotto il cofano un motore 1.2 a benzina da 90 CV e offre tanti centimetri alla testa di chi si accomoda sui sedili posteriori. Il peso contenuto del corpo vettura, inoltre, garantisce un comportamento agile nelle curve.