Guida all'acquisto

Auto economiche con cambio automatico: 10 proposte sotto i 21.000 euro

di Marco Coletto -

Dieci auto economiche con cambio automatico che costano meno di 21.000 euro: dalla Dacia Sandero alla Toyota Aygo

Le auto con cambio automatico sono sempre più richieste in Italia e i nostri listini sono ricchi di proposte economiche prive del pedale della frizione.

In questa guida all’acquisto troverete dieci vetture valide che costano meno di 21.000 euro.

L’elenco delle dieci auto economiche con cambio automatico che costano meno di 21.000 euro è composto soprattutto da piccole e da vetture provenienti dal Giappone, anche se non mancano mezzi di altri segmenti e di altre nazioni. Di seguito troverete una breve descrizione e i prezzi di questi veicoli.

title

Dacia Sandero Streetway 1.0 TCe CVT Comfort – 14.450 euro

La Dacia Sandero Streetway 1.0 TCe CVT Comfort è, secondo noi, una delle auto economiche con cambio automatico più interessanti in circolazione. La terza generazione della piccola rumena è una “segmento B” piuttosto ingombrante (4,09 metri non sono pochi da gestire) spinta da un motore 1.0 turbo tre cilindri TCe a benzina da 90 CV ricco di coppia abbinato a un cambio automatico CVT a variazione continua.

Una vettura con finiture non molto curate che si riscatta alle voci “comfort” e “praticità”: i passeggeri posteriori hanno tanti centimetri a disposizione delle spalle e delle gambe e il bagagliaio è immenso.

title

Dacia Spring Comfort – 20.100 euro

La Dacia Spring Comfort – versione “base” della citycar elettrica low-cost rumena – si guida come un’auto automatica e non ha la frizione ma ufficialmente è priva del cambio. L’ecologica “segmento A” esteuropea ha una dotazione di serie povera: accessori come gli alzacristalli elettrici posteriori, i cerchi in lega, il cruise control, la frenata automatica e la telecamera posteriore non si possono avere neanche pagando.

Il motore ha pochi cavalli (45) e manca di brio – “0-100” in 19,1 secondi – mentre l’abitacolo, scarsamente insonorizzato, ha un divano posteriore un po’ strettino. Il bagagliaio, infine, non è molto sfruttabile quando si abbattono i sedili dietro.

title

Hyundai i10 1.0 AT Tech - 16.000 euro

La Hyundai i10 1.0 AT Tech è la versione automatica più accessibile della terza generazione della citycar coreana.

La “segmento A” asiatica condivide con la Kia Picanto presente in questa guida all’acquisto il motore 1.0 tre cilindri a benzina da 67 CV e il cambio automatico (convertitore di coppia) a cinque rapporti.

title

Kia Picanto 1.0 AMT Urban - 14.000 euro

La Kia Picanto 1.0 AMT Urban è la vettura automatica più economica del listino.

La terza generazione della citycar coreana condivide con la Hyundai i10 analizzata in questa guida all’acquisto il motore 1.0 tre cilindri a benzina da 67 CV e il cambio automatico (convertitore di coppia) a cinque rapporti.

title

Mazda Mazda2 Hybrid Pure - 20.300 euro

La Mazda Mazda2 Hybrid Pure è l’auto più costosa tra quelle presenti in questa guida all’acquisto.

La variante più accessibile della quarta generazione della piccola ibrida giapponese – gemella della Toyota Yaris – monta un motore 1.5 tre cilindri ibrido benzina (full hybrid) potente – 116 CV – e scattante (9,7 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h) abbinato a un cambio automatico CVTvariazione continua ma punta più sul comfort che sul piacere di guida.

title

Mitsubishi Space Star CVT - 18.200 euro

La Mitsubishi Space Star CVT monta un cambio automatico CVTvariazione continua e può vantare una ricca dotazione di serie che comprende, tra le altre cose, gli alzacristalli elettrici posteriori, i cerchi in lega, il cruise control, la frenata automatica e la telecamera posteriore.

Il motore della seconda generazione della piccola giapponese è un 1.2 tre cilindri a benzina da 71 CV.

title

Nissan Micra Xtronic Visia - 18.100 euro

La Nissan Micra Xtronic Visia monta un cambio automatico CVTvariazione continua. Attenzione: il climatizzatore manuale è optional. Per averlo bisogna spendere 600 euro e prendere il Cold Pack che comprende anche i sedili anteriori riscaldabili e gli specchietti retrovisori riscaldabili.

La quinta generazione della piccola giapponese è spinta da un motore 1.0 turbo tre cilindri a benzina IG-T da 92 CV.

title

Suzuki Swift 1.2 Hybrid CVT Easy Top - 19.950 euro

La Suzuki Swift 1.2 Hybrid CVT Easy Top è la versione automatica “base” della sesta generazione della piccola mild hybrid giapponese.

Una “segmento B” costruita con cura che condivide il motore 1.2 mild hybrid benzina da 83 CV e il cambio automatico CVTvariazione continua con la Suzuki Ignis analizzata in questa guida all’acquisto.

title

Suzuki Ignis CVT Easy Top - 19.000 euro

La Suzuki Ignis CVT Easy Top è la versione automatica più economica della piccola SUV mild hybrid giapponese.

La baby crossover nipponica offre tanto spazio alla testa dei passeggeri posteriori e condivide con la Suzuki Swift presente in questa guida all’acquisto il motore 1.2 mild hybrid benzina da 83 CV e il cambio automatico CVTvariazione continua.

title

Toyota Aygo MMT x-you - 16.900 euro

La Toyota Aygo MMT x-you monta un cambio automatico robotizzato a 5 rapporti abbinato a un motore 1.0 tre cilindri a benzina da 72 CV carente di coppia.

La seconda generazione della citycar giapponese – in procinto di andare in pensione – è piacevole da guidare grazie al peso contenuto. La praticità, però, non è il suo forte – l’abitacolo offre pochi centimetri alle gambe dei passeggeri posteriori e il bagagliaio è poco capiente – ma va detto che stiamo parlando di una vettura poco ingombrante facilissima da parcheggiare.