Tuning

Redux BMW E30: come ridare vita alla mitica M3

di Junio Gulinelli -

La più affascinante delle M3 ritorna in forma smagliante

Un preparatore poco conosciuto ha ridato vita all’iconica BMW M3 di fine Anni ’80, con un aggiornamento moderno e una nuovo nome: Redux BMW M3 E30. Ne saranno prodotti solo 30 esemplari basati sulla più iconica di sempre della gamma sportiva bavarese, la E30.

I clienti potranno restaurare il loro esemplare o Redux si incaricherà di trovarne uno da cui ripartire. In entrambi i casi la E30 ritornerà come nuova, o anche meglio. Il preparatore si occuperà di rimuovere tutta la vernice, riparare qualsiasi imperfezione e sostituire eventuali pannelli ossidati o deteriorati. Una volta riportata allo stato originale la carrozzeria, Redux passerà al reparto meccanico.

Il 2.3 litri aspirato verrà sostituito con una nuova unità da 2.5 litri con pistoni e albero motore personalizzati da BMW Motorsport. Inoltre ci sarà la possibilità di montare un turbocompressore per elevare la potenza fino a 390 CV e 528 Nm di coppia. La trasmissione sarà affidata al cambio manuale a cinque marce.

Per quanto riguarda il telaio la M3 E30 di Redux verrà equipaggiata con un impianto frenante con dischi da 330 mm all’anteriore e da 304 mm al posteriore, con pinze Ap Racing a sei pistoncini e sospensioni EXE-TC COmpetition con ammortizzatori regolabili.

Per terminare il quadro estetico, oltre alla nuova verniciatura per la carrozzeria, la M3 E30 di Redux monterà cerchi monodado. Gli interni potranno infine essere equipaggiati con due diversi tipi di rollbar di sicurezza e rifiniture personalizzate a gusto del cliente.

Tuning

BMW M3 (E90): il risveglio del V8 aspirato

Il preparatore tedesco MR Car Design “resuscita” la quarta generazione della BMW M3

tag
BMW bmw m3