Auto Sportive

Porsche 911 GT2 RS, la 911 definitiva

di Francesco Neri -

Al Salone di Francoforte abbiamo visto da vicino la più mostruosa delle 911, vediamo i dettagli

title

Scusate il biturbo. Se la Porsche 911 GT3 RS, con il suo motore sei cilindri boxer aspirato e con il suo set up da vettura da corsa, è la più pura e sportiva delle 911, che ruolo ha allora esattamente la 911 GT2 RS? Semplice, quello del mostro. A Francoforte ho potuto ammirarla da vicino, e devo dire non ricordo un’auto che incutesse più timore. È bassa, larga, muscolosa. L’alettone è grosso quanto l’ala di un Airbus e le prese d’aria anteriori sembrano due cancelli.
Ma forse il timore che mi incute deriva anche dai suoi numeri strepitosi. Con 700 CV e 750 Nm di coppia, infatti, la GT2 RS è la Porsche 911 più potente di sempre.

title

TECNICA

Il motore della Porsche 911 GT2 RS è lo stesso 3,8 litri boxer che troviamo nella Turbo S ma, grazie a turbocompressori più grandi e ad un lavoro minuzioso sul raffreddamento, la potenza cresce di 120 CV. Nello specifico: la GT2 RS monta un sistema di raffreddamento supplementare che spruzza acqua nebulizzata negli intercooler, riducendo la temperatura dei gas anche in condizioni di temperature molto alte.
Ma le differenze con la 911 Turbo S non finiscono qui. La potenza sulla Porsche 911 GT2 è trasmessa unicamente alle ruote posteriori; questo significa che ci vogliono attributi per portarla al limite. Il motore a sbalzo e la gommatura extralarge (al posteriore troviamo pneumatici 325/30 ZR 21) le conferiscono una trazione immensa, ma quando la potenza ha il sopravvento bisogna essere più che piloti per gestire un sovrasterzo.
A differenza della precedente generazione di GT2 RS, però, sulla nuova troviamo un cambio sequenziale PDK a sette rapporti (al posto del manuale a sei); un bell’aiuto che vi permette di non staccare mai le mani dal volante.
Di serie poi troviamo anche l’impianto frenante Porsche Ceramic Composite Brake (PCCB), le ruote posteriori sterzanti e il rollbar.

title

PRESTAZIONI

Mostruose anche le prestazioni. La nuova Porsche 911 GT2 RS polverizza lo 0 a 100 km/h in 2,8 secondi e raggiunge una velocità massima di 340 km/h, numeri da hypercar.
Malgrado questo la GT2 RS mantiene anche un discreto livello di comfort: nell’equipaggiamento infatti troviamo l’infotainment Porsche Communication Management (PCM) che include anche i comandi del sistema audio, la navigazione e i sistemi di comunicazione. Di serie anche il modulo Connect Plus e l’app Porsche Track Precision.
Il prezzo supera di poco i 290.000 euro: sono quasi 100.000 euro in più rispetto alla Porsche 911 Turbo S; ma, ad essere sincero, io non avrei dubbi.