Auto Sportive

Legendary cars – Lancia Thema 8.32

di Francesco Neri -

La Lancia Thema Ferrari è un’icona degli anni ’80 e una delle berline migliori mai prodotte in Italia

Gli anni ’80 sono stati anni gloriosi per le automobili. Motori turbo sulle utilitarie, il Campionato rally Gruppo B, le Formula 1 da 1400 CV. La Lancia nel suo periodo più bello. Non solo perché erano gli anni in cui è nata la Deltona, ma anche perché la Casa del biscione ha dato vita ad una delle berline sportive italiane più iconiche di sempre: la Lancia Thema 8.32, o Thema Ferrari. Sotto il cofano, infatti, i tecnici Lancia trapiantarono il motore 3.0 litri della Ferrari 308, un 8 cilindri a V da 32 valvole (8.32, appunto).

title

Forse 215 CV di potenza possono sembrare pochi, ma non lo erano all’epoca, anche perché venivano scaricati a terra solamente dalle striminzite ruote anteriori (era la trazione anteriore più potente dell’epoca). E poi 215 CV Euro 0 del 1986 erano parecchio più arrabbiati dei 215 CV che a cui siamo abituati oggi. Il telaio della Thema, poi, non era proprio un mostro di rigidità, e nonostante l’optional delle sospensioni attive, l’auto risultava difficile da guidare e parecchio impegnativa al limite. Naturalmente non era disponibile nessun controllo elettronico all’epoca.

title

Nonostante l’esperimento degno del Dr. Frankestein, la Lancia Thema Ferrari è diventata un vero cult. Ha ancora un aspetto fantastico, nonostante il look modesto: i cerchi in lega sono da 15” (non mi sembra vero) con un design a stella che richiama quelli della Ferrari Mondial, dal bagagliaio spunta un piccolo alettone a scomparsa, e la vista del V8 con la scritta “Lancia by Ferrari” che a malapena entra sotto il cofano anteriore ha dell’incredibile.
E poi ci sono gli interni, sportivi ma eleganti: un volante a tre razze con una strumentazione nera e gialla, pelle Frau pregiata, e, secondo la moda di allora, radica a profusione.

Della Lancia Thema 8.32 sono stati prodotti poco più di 3.500 esemplari.