Auto Sportive

Lamborghini Urus ST-X, la prima ‘super-suv’

Svelata a Jerez la versione definitiva che darà il via, il prossimo anno, al nuovo trofeo monomarca della Casa del Toro

La Lamborghini Urus ST-X è stata presentata lo scorso fine settimana sul circuito di Jerez in occasione delle Finali Mondiali della marca italiana. Debutterà nelle competizioni nel 2020 con un formato innovativo.

 

La Lamborghini Urus ST-X è stata presentata dalla Casa del Toro come la prima “super-SUV” al mondo. Creata dal dipartimento Lamborghini Squadra Corse, la divisione della Casa emiliana che si dedica al mondo delle competizioni, si caratterizza per novità sia esterne che interne. Fuori sfoggia un body-kit per la carrozzeria che ottimizza l’aerodinamica con una serie di appendici in fibra di carbonio. Nuovi sono anche i cerchi da 21 pollici.

Dentro fa a meno degli elementi di comfort superficiali e monta una roll-bar di sicurezza, affiancata dall’estintore antincendio. Grazie a tutte queste modifiche la Lamborghini Urus ST-X è il 25% più leggera rispetto alla versione stradale. Il motore rimane invece lo stesso: il V8 da 4 litri con 650 CV di potenza e una coppia massima di 850 Nm. La trazione è integrale e la trasmissione è affidata al cambio automatico a otto rapporti.

La nuova Lamborghini Urus ST-X rappresenta il punto di partenza di un nuovo torneo monomarca della Casa del Toro, le cui prime gare si svolgeranno il prossimo anno tra Europa e Medio Oriente.