Auto Sportive

Auto sportive usate – FIAT Panda 100 HP

di Francesco Neri -

Piccola e divertente: la Panda 100 HP è un giocattolo economico e sfizioso

Lo so, a vederla da fuori è piuttosto goffa: come può una Fiat Panda avere un animo sportivo? Eppure, la 100 HP, è un’automobilina davvero divertente e grintosa. Ormai ha qualche anno sulle spalle, ma è ancora attualissima. Sul mercato dell’usato si trova si trova attorno ai 6.000 – 7.000 euro, e, strano ma vero, quasi tutti gli esemplari sono in ottime condizioni. Non lasciatevi impressionare dall’alto chilometraggio, la soglia dei 100.000 non rappresenta affatto un problema.

title

FIAT PANDA 100 HP

Il mini spoiler e le minigonne a stento le conferiscono un look sportivo. La sigla 100 HP ci suggerisce che il 1.4 aspirato eroga 100 CV, una potenza sufficiente a lanciare la pandina da 0-100 km/h in 9,5 secondi fino ai 185 km/h di velocità massima. Prestazioni interessanti, ma non certo entusiasmanti. Ma la Panda 100 HP non vuole essere un mostro di potenza, piuttosto un oggetto che vuole divertire senza andare a velocità folli. E sapete una cosa? Ci riesce benissimo.

L’assetto ribassato e le gomme da 205” offrono tantissimo grip, così lanciarla in curva a gas spalancato diventa la cosa più naturale del mondo.
Il motore dimostra la sua potenza, ma il vero alleato è il cambio dagli innesti cortissimi e dalla leva corta e secca, che aiutano a mantenere la lancetta nella zona alta del contagiri.
L’auto è anche piuttosto rigida e precisa, così si può fare scivolare il posteriore come se fosse un piccolo go-kart.

Guidarla oggi è ancora uno spasso, e viene da chiedersi come mai non ci sono più sportive così. Lo spirito infatti è proprio quello delle utilitarie sportive anni ’80 e ’90: leggere, semplici, veloci quanto basta, ma anche sfruttabili.
La Fiata Panda 100 HP rimane infatti un’auto sfruttabile tutti i giorni, comoda, poco assetata (i 7l/100 km sono fattibili) e pratica.

È così ben riuscita che, a parer mio, dovrebbe diventare un classico proprio come la 500, il Ciao e la Vespa.