Auto Sportive

Ferrari 360 Modena Challenge Stradale: la meravigliosa auto da corsa pensata per la strada

di Francesco Neri -

Una delle Ferrari stradali più estreme mai costruite, una vera auto da corsa omologata

La Ferrari 360 Modena è una “ferrarina” meravigliosa. Figlia dei primi anni 2000 e erede della Ferrari F355, fu la prima Ferrari otto cilindri a mostrare linee morbide e affusolate.

Montava lo stesso motore V8 centrale della F355, aumentato di cilindrata fino a 3,6 litri, ma sempre con quelle cinque valvole per cilindro che rendevano il suono ancora più acuto e melodioso.

Nel 2003, per competere con la rivale Porsche 911 GT3 RS, Ferrari decise di produrre una versione speciale della 360 Modena: la Challenge Stradale.
Non si trattava di una semplice edizione esclusiva prodotta in serie limitata (solo 1.274 esemplari), ma di una vera e propria auto da corsa omologata per l’uso stradale.

Auto Sportive

ICONICARS: Honda NSX

Porsche? Ferrari? L’auto che ha sbaragliato le sportive europee degli anni ’90 era giapponese. Un mito a quattro ruote, con lo zampino di Senna...

Da corsa omologata

Challenge Stradale, non poteva essere più chiaro. In comune con le vetture del campionato monomarca Ferrari Challenge, appunto, la 360 CS ha molto. Il look, prima di tutto: la griglia nera al posteriore che ingloba i fari, un dettaglio racing che permette di far prendere più aria fresca al motore V8; oppure i cerchi speciali multi razza da 19 pollici e la coda rivista con uno spoiler più marcato.

Volendo si poteva aggiungere anche una striscia adesiva che attraversa la carrozzeria verde bianca e rossa, che rende il look dell’auto ancora più corsaiolo.

Queste sono solo finezze estetiche, ma Ferrari ha lavorato molto alla cura dimagrante della Challenge Stradale: i sedili normali sono stati rimossi, al suo posto ci sonodue sedili a guscio in fibra di carbonio; i freni sono in materiale carbo-ceramico, gli specchietti i fibra di carbonio e i finestrini laterali sono addirittura in plexiglass come sulle vetture da corsa.

Il peso totale così scende a 1.180 kg, una vera piuma, piccola e compatta. Con l’assetto ribassato di 1,5 cm, poi, l’auto è poco più alta di un metro e venti.

title
Credits: Ufficio Stampa Ferrari

Motore, rumore e cuore

Le modifiche riguardano anche motore e cambio: il robotizzato a 6 rapporti è stato velocizzato mentre il V8 ha guadagnato 25 CV. Così la Ferrari 360 Modena Challenge Stradale produce 425 Cv al regime stratosferico di 8.500 giri, e una coppia di 375 Nm a a 4.750 giri.

Abbastanza per farla scattare da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi. Ma la cosa più pazzesca della CS è il rumore: è così rumorosa da essere quasi illegale; il V8 ha un suono così rabbioso, metallico, racing. Grazie allo splitter anteriore e allo spoiler posteriore, poi, il carico della Challenge è aumentato ben del 50%, un risultato davvero incredibile.