Auto Sportive

Auto sportive usate: Lamborghini Gallardo

di Francesco Neri -

Con il prezzo di una Porsche Cayaman S accessoriata ci si può portare a casa una Gallardo prima serie

Ovviamente ci vuole portafogli gonfio per potersi permettere una supercar. Oltre al prezzo d’acquisto infatti ci sono i tagliandi, le gomme e la benzina, oltre al superbollo. Ma se siete abbastanza fortunati da poter spendere 80.000 euro per una Porsche Cayman S (quello che viene a costare con qualche optional), sappiate che per lo stesso prezzo potrete portarvi a casa una Lamborghini Gallardo prima serie.

title

LA LAMBO AUDI

La Lamborghini Gallardo è nata ormai nel lontano (aimé) 2003; mi sembra ieri. Soprannominata “baby lambo”, la Gallardo è stata la prima vera e propria entry level della Casa di Sant’Agata. Doveva essere la rivale diretta della Farrari 360 Modena, e con 500 CV di potenza – contro i 400 della Rossa – aveva tutte le carte per brillare. Il suo V10 5,0 litri è uno dei motori dal suono più dolce ma allo stesso tempo rabbioso che abbia mai sentito. Fu criticato per la sua erogazione un po’ “piatta” (il V8 Ferrari era più cattivo vicino ala zona rossa), ma in quanto a spinta non c’erano dubbi. La prima generazione di Gallardo scatta da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi e raggiungeva i 310 km/h di velocità massima.

A mettere a terra i cavalli ci pensa la trazione integrale a giunto viscoso che trasmette la maggior parte della coppia all’asse posteriore, in modo da rendere la dinamica più sportiva e la guida più divertente. Ma fare i traversi con lei non è cosa semplice.

La scelta della trasmissione invece si divide in due: manuale a sei rapporti (con lo splendido cambio a ghiera in alluminio) oppure un cambio sequenziale robotizzato a sei rapporti, così brusco da farvi venire la nausea, ma adatto al carattere dell’auto.
Detto questo, l’auto è facile da guidare e piuttosto pratica, a patto che si non si disinseriscano i controlli e la si spinga al limite, in quel caso è meglio sapere quello che si fa.

IL MERCATO DELL'USATO

Certo, la Lamborghini Gallardo ha qualche annetto sulle spalle, ma rimane una vettura esotica e appagante da guidare. È anche abbastanza compatta e sufficientemente agile nel traffico; le portiere poi si aprono in maniera “normale” (non a forbice come sulla Murcielago) e la visibilità è buona. Di contro ci sono i consumi stratosferici e il superbollo. Ma pur sempre di uno sfizio per ricchi si tratta. È anche una vettura affidabile, questo grazie allo zampino dei tedeschi, che l’hanno resa una supercar guidabile davvero tutti i giorni.
Tra gli 80.000 e i 90.000 euro si trovano moltissimi esemplari con pochi km, alcuni anche molto recenti (abbiamo trovato una LP 560-4 a 91.000 euro). Non resta che scegliere bene e…portarla sulle strade giuste.