Auto Sportive

Alfa Romeo 156 GTA, auto sportive usate

di Francesco Neri -

La 156 GTA è un’auto davvero speciale, come non ne vedremo più

Momento malinconia: rimpiango le auto come l’Alfa Romeo 156 GTA, un’auto speciale, sanguigna, figlia di un’altra era. Forse con la Giulia Quadrifoglio siamo tornati a produrre Alfa “de core”, ma la 156 GTA è stata per molti anni l’ultima della sua specie.

title

SEI CILINDRI MAGICI

Un 3,2 litri V6 aspirato è ormai un sogno lontano per una berlina sportiva. È stato l’ultimo motore prodotto nello stabilimento di Arese, prima di chiudere nel 2005.
Il suo sound è davvero old school, melodico. La potenza non è stratosferica, anzi, 250 CV al giorno d’oggi vengono tirati fuori da motori ben più piccoli, sebbene siano turbo.
Ma l’erogazione, le sensazioni che trasmette un V6 aspirato sono un qualcosa di difficile da ritrovare nelle auto moderne. Per gli amanti dei dati: il motore eroga 250 CV a 6 300 giri/min e 300 Nm di coppia a 4.800 giri, sufficienti al lanciare l’Alfa Romeo 156 GTA da 0 a 100 km/h in 6,3 secondi fino alla velocità massima di 250 km/h.

title

RAFFINATA

L’Alfa Romeo 156 GTA non è un’auto estrema, ma vanta uno schema di sospensioni molto raffinato. All’anteriore c’è un quadrilatero alto, mentre al posteriore troviamo uno schema MacPherson evoluto. Questo rende l’auto più precisa e incisiva nell’inserimento in curva, meno sottosterzante; anche perché il peso del V6 sotto il cofano non è trascurabile e le sole ruote anteriori fanno fatica a mettere giù la cavalleria.
Detto questo, nonostante la totale assenza di controlli elettronici, l’Alfa Romeo 156 GTA è un’auto stabile e facile da guidare, grazie alla bontà del suo telaio.

title

PREZZO

Da nuova costava 44.092 euro, oggi è davvero difficile trovarne una e i pochi esemplari che ci sono hanno molti km. I prezzi vanno dai 10.000 ai 20.000 euro, a seconda delle versioni (c’è anche station) e dell’anno.