News

ZAVA Hypercars PrometheuS: elettrica e “intelligente”

Il prototipo della start-up italiana è capace di monitorare le condizioni fisiche del conducente e non solo...

Tra esattamente tre giorni ZAVA Hypercars – start-up innovativa italiana fondata e guidata da specialisti nel campo automotive con oltre 15 anni di esperienza e appartenente all’incubatore veneto t2i – svelerà il prototipo di PrometheuS, rivoluzionaria Hypercar elettrica con prestazioni da Formula 1 e sistemi di controllo neuronali basati sugli ultimi sviluppi dell’Intelligenza Artificiale. Caratterizzata da soluzioni progettuali innovative e senza compromessi come la propulsione elettrica con batterie innovative, il design futuristico con grandi ruote, l’aerodinamica estrema con flap attivi, la configurazione monoposto con posizione di guida centrale avanzata e i materiali ultraleggeri con distribuzione dei pesi ottimale, PrometheuS si pone come il nuovo punto di riferimento tra i veicoli ad altissime prestazioni.

Tecnologie neuronali per l’interazione mente-vettura

Debuttano inoltre, per il settore automotive, tecnologie neuronali inedite in grado di monitorare le condizioni fisiche del conducente e garantire l’interazione in tempo reale tra mente-vettura e tra occhio-mani-comandi, trasformando così il veicolo in un prolungamento del corpo umano. Tutto questo attraverso una connessione più profonda tra pilota e sistemi di controllo, in grado di adottare supporti correttivi attivi, adeguando le prestazioni e massimizzando la risposta del veicolo agli input del guidatore.

Primo progetto open source

PrometheuS nasce infatti da un concept del tutto inedito per il settore di appartenenza: sviluppare e produrre un veicolo dotato della più avanzata tecnologia a ZERO emissioni, con sistemi neuronali di interazione uomo-macchina ad Intelligenza Artificiale di nuova generazione e prestazioni superiori a quelle dei competitor tradizionali, attraverso uno strumento social innovativo come il crowdfunding in grado di coinvolgere attivamente chiunque voglia diventare parte dell’iniziativa. L’obiettivo ultimo è dunque quello di realizzare il primo progetto automobilistico al mondo completamente “open source”, diffondendo e condividendo tutte le innovazioni e le conquiste tecnologiche introdotte sulla Hypercar elettrica PrometheuS in modo da contribuire attivamente a rivoluzionare la mobilità del futuro e a migliorare la qualità della vita di ognuno.