News

WRC 2021 – Ogier campione del mondo rally con la Toyota Yaris

di Marco Coletto -

Sébastien Ogier ha vinto il Mondiale rally WRC 2021 con la Toyota Yaris: per il pilota francese si tratta dell'ottavo titolo iridato in carriera


Sébastien Ogier ha vinto oggi il Mondiale Rally WRC 2021 con la Toyota Yaris: il pilota francese – capace di conquistare quest’anno cinque gare su dodici (Monte Carlo, Croazia, Sardegna, Kenya e Monza) ha portato a casa l’ottavo titolo iridato.

Sébastien Ogier: la storia

Sébastien Ogier – nato il 17 dicembre 1983 a Gap (Francia) – è il secondo pilota più vincente nella storia dei rally dopo il connazionale Sébastien Loeb.

Il driver transalpino inizia a farsi notare nel 2007 quando si aggiudica il monomarca Peugeot 206 e l’anno seguente quando conquista a sorpresa il Mondiale Junior JWRC con una Citroën C2 (vettura con cui debutta nel WRC nello stesso anno arrivando a punti nella gara d’esordio in Messico). Ma non è tutto: nell’ultima tappa in Gran Bretagna riceve come premio per il titolo “giovani” vinto la possibilità di guidare una Citroën C4 WRC: primo dopo otto prove speciali, termina la gara in 26° posizione per via di alcuni problemi.

Sébastien Ogier nel 2009 si aggiudica il Rally di Monte Carlo (edizione non valida per il calendario iridato) con una Peugeot 207 e nello stesso anno viene promosso al Junior Team Citroën e ottiene il primo podio iridato in carriera con un secondo posto in Grecia.

Nel 2010 arriva il primo trionfo in Portogallo e quando viene promosso nella squadra ufficiale del Double Chevron sale ancora una volta sul gradino più alto del podio in Giappone.

Sébastien Ogier affronta la prima stagione intera come pilota ufficiale Citroën nel 2011 e con la DS3 porta a casa cinque vittorie (Portogallo, Giordania, Grecia, Germania e Francia). In seguito a contrasti con il compagno Loeb passa alla Volkswagen e nell’attesa che la Polo sia pronta corre il Mondiale 2012 con una Skoda Fabia S2000.

Con la Volkswagen Ogier conquista quattro Mondiali Rally consecutivi tra il 2013 e il 2016 dominando: nove vittorie nel 2013 (Svezia, Messico, Portogallo, Italia, Finlandia, Australia, Francia, Spagna e Gran Bretagna), otto nel 2014 (Monte Carlo, Messico, Portogallo, Italia, Polonia, Australia, Spagna e Gran Bretagna), otto nel 2015 (Monte Carlo, Svezia, Messico, Italia, Polonia, Germania, Australia e Gran Bretagna) e sei nel 2016 (Monte Carlo, Svezia, Germania, Francia, Spagna e Gran Bretagna).

Sébastien Ogier passa alla M-Sport dopo l’addio al WRC della Volkswagen e si aggiudica altri due titoli iridati con una Ford Fiesta “privata”: nel 2017 gli bastano due vittorie (Monte Carlo e Portogallo) per portare a casa l’iride mentre nel 2018 quattro (Monte Carlo, Messico, Francia e Gran Bretagna).

Ogier torna alla Citroën nel 2019 e con la C3 trionfa in due occasioni (Monte Carlo e Messico). Nel 2020 si trasferisce alla Toyota e ottiene altri due titoli iridati: il primo anno con due trionfi (Messico e Monza) e nel 2021 salendo cinque volte sul gradino più alto del podio (Monte Carlo, Croazia, Sardegna, Kenya e Monza).