News

Volkswagen Way To Zero: il futuro sostenibile della Casa di Wolfsburg

di Marco Coletto -

Tutti i dettagli della strategia Volkswagen Way To Zero, il nuovo piano per la decarbonizzazione dell’azienda di Wolfsburg e dei suoi prodotti

Si chiama Way To Zero il piano Volkswagen per la decarbonizzazione dell’azienda di Wolfsburg e dei suoi prodotti. Una strategia che porterà la Casa tedesca, tra le altre cose, a ridurre le emissioni medie di CO2 per auto di 17 tonnellate entro il 2030.

Di seguito troverete tutti i dettagli del progetto Volkswagen Way To Zero.

Decarbonizzazione

Volkswagen sta adottando un approccio complessivo alla decarbonizzazione – dalla produzione fino alla fase di riciclo – con un investimento pari a 14 miliardi di euro entro il 2025.

Elettrico in primo piano

I piani di Volkswagen sull’elettrico sono molto ambiziosi: entro il 2030 la Casa di Wolfsburg intende raggiungere il 70% delle vendite in Europa esclusivamente con modelli 100% EV (almeno il 50% in America Settentrionale e Cina). Ogni anno il marchio tedesco lancerà una nuova auto elettrica.

Impianti eolici e solari

La Casa teutonica sarà il primo costruttore automobilistico a supportare in modo diretto l’espansione delle energie rinnovabili su larga scala e realizzerà entro il 2025 nuovi impianti eolici e solari in varie aree d’Europa.

Entrando più nel dettaglio Volkswagen ha già sottoscritto contratti con l’azienda energetica RWE e sta supportando la costruzione del più grande progetto solare indipendente della Germania: un impianto – prodotto senza sovvenzioni statali entro la fine del 2021 – composto da 420.000 moduli con una capacità totale di 170 milioni di kWh l’anno.

Tutti i progetti supportati da Vw genereranno insieme circa sette terawattora di nuova energia rinnovabile entro il 2025. La quantità che alimenterà la rete crescerà in parallelo con la diffusione dei modelli elettrici ID.

Già oggi Volkswagen offre ai propri clienti energia rinnovabile per ricaricare a casa (in Italia attraverso la partnership con PLT puregreen) e in strada (tramite le stazioni di ricarica Ionity): una soluzione che permette di ridurre le emissioni di andride carbonica di circa la metà rispetto al mix energetico dell’Unione Europea nonché un elemento fondamentale per arrivare alla neutralità climatica della mobilità elettrica (ottenibile solo con la possibilità di ricaricare i veicoli EV con energia generata integralmente da fonti rinnovabili).

Produzione green

Volkswagen sta anche operando per decarbonizzare la sua produzione e la catena di fornitura. Oggi l’elettricità utilizzata in tutte le fabbriche europee del colosso di Wolfsburg proviene da fonti rinnovabili e dal 2030 tutti i siti a livello mondiale (esclusi quelli cinesi) saranno alimentati solo con energia green.

Ma non è tutto: già nel 2021 Volkswagen utilizzerà ulteriori componenti sostenibili delle sue ID., tra cui involucri della batteria e cerchi in lega prodotti da alluminio verde e pneumatici realizzati tramite produzione a basse emissioni. Inoltre il brand teutonico renderà le emissioni di CO2 un criterio chiave nell’assegnazione dei contratti di fornitura (migliorando in questo modo l’impronta di carbonio dei fornitori e assicurando la sostenibilità della sua catena di approvvigionamento) e creerà un circuito chiuso di riciclo per le batterie e le sue materie prime sotto l’intero controllo del gruppo.