News

La Vespa mai vista, in un Kit firmato Lego

di Alessandro Pasi -

La Vespa Lego per tutti è ricca di dettagli raffinati come la ruota sterzante, il vano motore apribile, le gomme bicolori con fascia bianca, il cavalletto. Più il mitico cestino posteriore, arricchito da un mazzo di fiorellini

Ci sono giocattoli rigorosamente per adulti. Vietati ai minori. Come questo che vi presentiamo qui, disponibile all’acquisto dal primo marzo: uno scooter Vespa 125 formato Mignon in un kit di mattoncini firmato dal mitico Lego. Un’edizione speciale, in un meraviglioso colore azzurrino pastello tipico degli anni Sessanta che è seguita a ruota (si può dire) dopo lo svelamento di un modello molto più impegnativo. Nel museo Piaggio di Pontedera è infatti apparso la scorsa settimana una Vespa Lego 125 in scala 1:1, ovvero della stessa grandezza dell’originale, composto da (tenetevi forte amanti del gioco) 110 mila pezzi di 11 colori diversi e pesante 93,3 kg, quasi quanto quella vera di metallo. Per realizzarlo quattro tecnici del team Lego hanno impiegato 320 ore di lavoro.

La Vespa Lego per tutti è ricca di dettagli raffinati come la ruota sterzante, il vano motore apribile, le gomme bicolori con fascia bianca, il cavalletto. Più il mitico cestino posteriore, arricchito da un mazzo di fiorellini.

Dal 25 febbraio fino al 3 marzo, durante la Fashion Week di Milano, chi vorrà potrà ammirare un modello gemello della Vespa 125 LEGO in scala 1:1, realizzato dal LEGO Certified Professional Riccardo Zangelmi: infatti gli appassionati delle due ruote e del mattoncino, potranno immortalarsi sulla Vespa in scala 1:1 nel POP UP in via Montenapoleone, allestito in mondo Vespa.

Infine, terminate le giornate milanesi, la Vespa Lego inizierà un tour per l’Italia: prima tappa il Lego Store di Torino fino al 30 aprile. Dimenticavamo: i primi acquirenti del set Lego Vespa nello store di via Montenapoleone avranno una sorpresa: un gratta e vinci di gadget Piaggio e la possibilità di partecipare a un concorso. Andate e scoprite.

Tag
vespa
Leggi l'articolo su Icon Wheels